Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Roma, Domenica 25 Giugno 2017 - Intervista

Gibson e la grande sfida dell’Energy Standard Club

Abbiamo incontrato James Gibson sulle tribune del “Sette Colli” per parlare del suo Team e del prossimo grande spettacolo natatorio ”Energy for Swim”, che si terrà sempre nel meraviglioso complesso del Foro Italico, i prossimi 8 e 9 agosto con scopi umanitari.

  • Share
VERONICA BIGI_JAMES GIBSON

Abbiamo incontrato James Gibson sulle tribune del Settecolli per parlare del suo Team e del prossimo grande spettacolo natatorio ”Energy for Swim”, che si terrà sempre nel meraviglioso complesso del Foro Italico, i prossimi 8 e 9 agosto, con scopi umanitari.

 

V.: Che cosa ne pensi di questo Settecolli?

J.: E’ eccellente! Sia dal punto di vista organizzativo che da quello scenografico, credo sia una delle migliori competizioni natatorie al mondo, perciò sono molto felice che anche Energy for Swim si terrà qui in prossimo agosto: le nazionali di USA, Australia, Italia e il club Energy Standard Team scenderanno in acqua in quella che promette di essere una vera e propria vetrina dopo i Mondiali che si concluderanno a Budapest pochi giorni prima. Energy for Swim è un nuovo format di evento sportivo, che unisce il mondo del nuoto a quello dello spettacolo per uno scopo solidale oltre che sportivo: i migliori atleti infatti gareggeranno per supportare progetti che hanno lo scopo comune della tutela e cura dei più piccoli; le Fondazioni coinvolte sono Save the Children, Tabletochki, Cure Brain Cancer e Make a Splash.

 

V.: Preferisci la manifestazione del Settecolli  vivendola da allenatore o da atleta?

J.: Entrambi, il Settecolli e in particolare Roma hanno una magia particolare.

Inoltre  avendo vissuto i Mondiali di Roma 2009 come atleta, ho dei ricordi indelebili del calore del pubblico, non solo per gli atleti italiani, ma per tutti quanti… Vivere dal vivo poi le vittorie con i record del mondo di Federica Pellegrini sia nei 200 che 400 stile libero è stato davvero incredibile!

 

V.: Abbiamo visto gli ottimi risultati del tuo connazionale Adam Peaty, che cosa pensi a proposito dell’evoluzione della rana?

J.: Peaty e Koch sono il futuro per l’evoluzione cronometrica della rana, che è lo stile più tecnico: i limiti non esistono se non li poniamo noi stessi, perciò con un minuzioso lavoro quotidiano credo che ci siano altri orizzonti da scoprire.

 

V.: I tuoi progetti per il futuro quali sono?

J.: Ho un bellissimo gruppo da allenare di giovani e promettenti atleti, che provengono da tutto il mondo; il rispetto delle regole, la trasparenza e la cultura del lavoro sono le nostre basi. Mi sto impegnando al massimo ogni giorno per poterli portare lontano: il sogno è Tokyo 2020.

 

V.: Il significato di SPORT per te

J.: Lo Sport è il modo migliore per vivere la vita e divertirti durante il tuo cammino!

Ci sono, dunque, tutte le premesse affinché Gibson e il suo team possano ottenere grandi risultati: il bello, ci auguriamo, deve ancora arrivare!

ENERGY STANDARD

La Scheda

James Gibson, nato a Chelmsford il 6 febbraio 1980, è stato un forte nuotatore britannico. Nel suo palmarès vanta l’oro ai Mondiali di Barcellona del 2003 nei 50 m rana e il bronzo nei 100 m rana; agli Europei di Budapest del 2006 il bronzo nella staffetta 4x100 mista; agli Europei in vasca corta dal 2001 al 2008 ha collezionato un oro, due argenti e un bronzo nei 100 rana e 4x50 mista.

E’ stato uno degli allenatori di Florent Manaudou nel club di Marsiglia nel 2012, poi si è spostato a Loughborough con Francesca Halsall, ha fatto parte dello staff tecnico olimpico della Gran Bretagna.

Attualmente allena l’Energy Standard Club, una squadra di forti atleti di varie nazionalità, che ha base in Turchia, fa capo al magnate ucraino Konstantin Grigorishin e il cui consulente è l’italiano Andrea Di Nino.

In copertina: James Gibson con Veronica Bigi, autrice dell'intervista.

 

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter