Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Ultimi articoli

Nuoto

BP 2017: Daniel Gyurta sarà sul blocco di partenza ai Mondiali, sfiderà Watanabe e Koch

Ritiratosi dopo la deludente Olimpiade di Rio Daniel Gyurta, campione olimpico dei 200 rana nel 2012, ci ha ripensato: ha ripreso ad allenarsi con nuovo coach convinto di essere “in grado di raggiungere lo stesso livello di prima “.

Nuoto

PHELPS – CAVIC, scontro infinito

Nell’audizione al Congresso degli Stati Uniti Michael ha affermato di non avere mai gareggiato contro avversari tutti puliti; Milorad risponde che per lui è facile farsi paladino dello sport pulito, e chiedere riforme, adesso che si è ritirato.

Nuoto

EUROMEET: Hosszu e Sjostrom protagoniste

Sei vittorie per l’ungherese, otto record della manifestazione per la svedese. Il britannico Adam Peaty ha realizzato la migliore prestazione del meeting nei 100m rana. Di Christopher Ciccarese l’unica vittoria italiana, nei 200m dorso. Silvia Di Pietro multi medagliata.

Nuoto

CADUTI DI BREMA: memoria indelebile

L’incidente aereo a Brema gettò nel lutto le famiglie di sette nuotatori, dell’allenatore che li accompagnava e del telecronista Rai.

Nuoto

AUSTRALIA: Emma McKeon imita la Hosszu e vince 5 gare

Paradossalmente subisce l’unica sconfitta nei 200m stile libero, gara in cui a Rio vinse il bronzo olimpico, a spese di Federica Pellegrini. Le migliori prestazioni del meeting sono state realizzate dai due Wilson: Matthew nei 200 rana, Madison nei 100 dorso.

Nuoto

FLANDERS CUP: la Hosszu inaugura la sua stagione con 5 vittorie

Ma la migliore prestazione del meeting è di Mie Oe Nielsen nei 100m dorso. Per la danese anche altre due vittorie. Spicca anche il ritorno di Ruta Meilutyte che ha vinto i 100m rana. Maggior protagonista maschile il dorsista russo Evgenyi Rylov.

Notizie & Eventi

  • Nuoto

    SCUDETTO 2017: l’Aniene vince tutto a cura di Redazione

    Per l’ottavo anno consecutivo il club romano diretto da Giovanni Nagni s’impone sia nel settore maschile sia in quello femminile. Di Gabriele Detti nei 400 stile libero e Federica Pellegrini nei 200 stile libero.
  • Nuoto

    ASSOLUTI 5: Detti tris d’asso, Pizzini strepitoso di Camillo Cametti

    Il mezzofondista livornese, dopo i 400 e gli 800 metri, vince anche i 200m stile libero con il personale, miglior tempo dell’anno, a 9 centesimi dal record italiano. Il ranista veronese migliora di oltre un secondo il personale che gli valse il bronzo agli Europei 2016: il suo crono rappresenta la migliore prestazione della giornata e lo qualifica per Budapest. Giacomo Carini abbassa il record nazionale dei 200 farfalla e pure lui va ai Mondiali.
  • Nuoto

    ASSOLUTI 4: Gregorio Paltrinieri “sigue siendo el Rey” dei 1.500 stile libero… di Camillo Cametti

    …e Federica Pellegrini la “reina” dei 200 stile libero. Entrambi vincono con il miglior crono del ranking mondiale stagionale. Si qualificano per Budapest nei 50 metri rana anche Arianna Castiglioni – con record italiano – e Martina Carraro. Record italiano, di società, anche per il CS Esercito nella 4x100 mista maschile.
  • Nuoto

    ASSOLUTI 3: Detti trionfa anche negli 800 stile libero di Camillo Cametti

    I gemelli del mezzofondo a ruoli invertiti: Gabriele vince col miglior tempo stagionale, a meno di un secondo dal record europeo di Paltrinieri e infligge a Greg un distacco di quasi otto secondi. Matteo Restivo vince i 200 dorso abbassando di quasi un secondo il record italiano.
  • Nuoto

    ASSOLUTI 2: Nicolò Martinenghi sbaraglia anche nei 100 rana di Camillo Cametti

    Il diciassettenne varesino vince nuovamente davanti a Fabio Scozzoli, anche questa volta col record mondiale juniores e la qualificazione per i Mondiali. Si qualificano per Budapest anche Federica Pellegrini e Silvia Di Pietro (100sl), Piero Codia (100 farfalla), Federico Turrini (400 misti) e Simona Quadarella (800sl).
  • Nuoto

    ASSOLUTI 1/2: Gabriele Detti, il record dei 400 stile libero è suo di Camillo Cametti

    Il bronzo olimpico vince con un crono inferiore di 4 centesimi rispetto al precedente primato di Massimiliano Rosolino che risaliva al 2.000. Niccolò Martinenghi vince i 50 rana, davanti a Fabio Scozzoli, con un crono che lo qualifica per i Mondiali. Qualificata per Budapest anche la staffetta 4x100 stile libero maschile.
  • Nuoto

    ASSOLUTI 1/1: Niccolò Martinenghi, partenza lanciata di Camillo Cametti

    Nei 50 metri il ranista realizza i primato italiano e mondiale junior con 26.97, secondo miglior tempo dell’anno. Gabriele Detti è il più veloce delle batterie dei 400 m stile libero con un crono non distante dal record italiano.
  • Nuoto

    CRITERIA MASCHILI 3: Ceccon poker, Martinenghi e Mora tris a cura di Redazione

    La migliore prestazione è del mezzofondista Andrea Manzi che vince i 1500m stile libero con un tempo sub 15 minuti. Cinque i primati della manifestazione nell’ultima giornata dei Criteria. Il Team Veneto s’impone nettamente tra le società.
  • Nuoto

    CRITERIA MASCHILI 2: i MAGNIFICI SETTE nuovi record a cura di Redazione

    Nella seconda giornata sette nuovi primati della manifestazione si sono aggiunti ai cinque migliorati nella prima giornata. Alessandro Miressi e Thomas Ceccon ne realizzano due ciascuno; gli altri portano la firma di Nicolò Martinenghi, Giovanni Izzo e Federico Burdisso.
  • Nuoto

    CRITERIA MASCHILI 1: Martinenghi, Burdisso, Ceccon e Proietti sugli scudi a cura di Redazione

    Cinque i primati della manifestazione battuti nella prima giornata dei Criteria Nazionali Giovanili Maschili (25m), due nella prima sessione e tre nella seconda.

Il Mondo Del Nuoto su Twitter

Personaggi

Camillo Cametti at Large

Budapest, Mercoledì 29 Marzo 2017 - Verso i Mondiali/A volte ritornano

BP 2017: Daniel Gyurta sarà sul blocco di partenza ai Mondiali, sfiderà Watanabe e Koch

Ritiratosi dopo la deludente Olimpiade di Rio Daniel Gyurta, campione olimpico dei 200 rana nel 2012, ci ha ripensato: ha ripreso ad allenarsi con nuovo coach convinto di essere “in grado di raggiungere lo stesso livello di prima “.

Il sito della FINA ieri ha pubblicato una lunga intervista con Daniel Gyurta (in copertina), campione olimpico nel 2012, deludente a Rio e vincitore della sua ultima medaglie mondiale a Kazan 2015, un bronzo nei 200 metri rana. Quasi a suggellare il suo ritiro definitivo, proprio a Rio Gyurta si era candidato per fare parte della Commissione Atleti del CIO, riuscendo ad essere eletto.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul