Direttore Responsabile: Camillo Cametti

Ultimi articoli Vedi tutti gli articoli

Nuoto

ISL, non è tutto oro quel che luccica

L’ex manager del team Energy Standard Paris, Jean-François Salessy, con una lettera aperta scritta subito dopo essersi dimesso dall’incarico, ha formulato dure accuse al padre-padrone dell’ISL, il “magnate” Konstantin Grigorishin.

Nuoto

ISL 2020/SF/2 – Caeleb Dressel, record mondiale 100 misti (Orsi quinto)

L’asso americano vince anche 50 e 100 stile libero e 100 farfalla con tempi notevoli. Il taiwanese Kuan-hung (Eddie) Wang realizza il record del mondo juniores nei 200 farfalla. Tre vittorie per la francese Beryl Gastaldello (100 metri stile libero, farfalla e misti).

Nuoto

ISL 2020/SF/1 – Benedetta Pilato inarrestabile e irresistibile

Primati italiani nei 50 (anche mondiale juniores) e 100 rana per la quindicenne allieva di Vito D’Onghia: vince i 50 in 28.06 davanti alla primatista mondiale Alia Atkinson; è seconda nei 100 dietro alla Atkinson in 1:03.55. Due i record del mondo: nei 100 rana ad opera del britannico Adam Peaty e nei 50 dorso femminile con l’olandese Kira Toussaint.

Nuoto

ISL 2020/8 – Caeleb Dressel poker d’oro

Il fuoriclasse americano vince i 100 stile libero, i 50 e 100 farfalla, e i 100 misti. In rana tripla di Lilly King (50-100-200 metri). Doppietta per la britannica Freya Anderson (100 e 200 stile libero).

Notizie & Eventi

Personaggi

Camillo Cametti at Large

Quest'anno prendono il via due nuove competizioni con format innovativi e cospicui premi

FINA Champions Swim Series vs ISL Champions League: chi vincerà?

Si inizia a fine aprile da Guangzhou, in Cina. Subito in gara Federica Pellegrini, Margherita Panziera, Fabio Scozzoli, Andrea Vergani e Gabriele Detti.

Due nuove competizioni, con format innovativi e ricchi premi connotano l’attuale stagione, la Champions League varata dalla ISL (International Swimming League) magnate ucraino Konstantin Grigorishin e le FINA Champions Swim Series, istituite in fretta e furia dalla federazione internazionale lo scorso dicembre, durante i Mondiali in vasca corta di Hangzhou, in risposta all’iniziativa di Grigorishin, in parte ricalcandone il format annunciato pochi giorni prima da Grigorishin in una conferenza a Londra, indetta con la presenza di alcuni grandi campioni che avevano prontamente aderito all’iniziativa.
Continua a leggere...
Tuffiblog