Direttore Responsabile: Camillo Cametti

Ultimi articoli Vedi tutti gli articoli

Nuoto

CAMPIONATI BRITANNICI/2 - PEATY, ancora lui

Il leone britannico ruggisce anche nei 50 rana con la migliore prestazione della giornata, e stagionale mondiale.

Nuoto

CAMPIONATI FRANCESI/2-3 – Stravius, 3° al mondo nei 50 dorso

Nella terza giornata l’anziano dorsista si qualifica per i Mondiali con un ottimo crono, realizzato in batteria. Bene anche le stileliberiste Charlotte Bonnet (50 e 200 metri) e Lara Grangeon nei 1500.

Nuoto

CAMPIONATI RUSSI – Attenti a CHUPKOV!

Nei 200 rana ha sfiorato il record del mondo. Buoni risultati, soprattutto in rana e in dorso.

Nuoto

CAMPIONATI FRANCESI/1 – Gastaldello brilla nei 100 farfalla

La nuotatrice di Marsiglia ha prodotto l’unico risultato di un qualche rilievo nei 100 farfalla.

Notizie & Eventi

Personaggi

  • Nuoto

    Pellegrini, l’araba fenice del nuoto di Camillo Cametti

    In quindici anni di carriera internazionale la migliore nuotatrice italiana di sempre ha saputo rinnovarsi, risorgere e vincere con sette allenatori diversi.
  • Nuoto

    MAGNINI: “Re Magno” chiude la sua leggendaria carriera di Camillo Cametti

    Il capitano della squadra azzurra lo ha annunciato sabato 2 dicembre agli Assoluti in vasca corta di Riccione dopo avere vinto l’ultima medaglia della sua epopea agonistica.
  • Nuoto

    Gibson e la grande sfida dell’Energy Standard Club di Veronica Bigi

    Abbiamo incontrato James Gibson sulle tribune del “Sette Colli” per parlare del suo Team e del prossimo grande spettacolo natatorio ”Energy for Swim”, che si terrà sempre nel meraviglioso complesso del Foro Italico, i prossimi 8 e 9 agosto con scopi umanitari.
  • Nuoto

    CHAD LE CLOS si racconta su YouTube nel film “Incredible” a cura di Redazione

    Oltre alla dura preparazione per la doppia sfida con Michael Phelps sui 100 e 200 metri farfalla l’asso sudafricano ha dovuto sopportare l’enorme peso di problemi familiari legati alla salute dei genitori (entrambi lottano contro il cancro).
  • Nuoto

    Bentornato Coconi, il tecnico riparte da San Marino: "Qui le basi per fare bene" di Veronica Bigi

    Maurizio Coconi inizia una nuova sfida all'ombra del Titano. Il tecnico che nella sua lunga carriera ha allenato alcuni tra i migliori nuotatori italiani degli ultimi due decenni è, da questa stagione, il nuovo c.t. di San Marino. In quest'intervista ci ha spiegato, oltre ai suoi programmi futuri da tecnico, anche la filosofia acquisita dai suoi modelli.
  • Nuoto

    Diletta Carli: da stellina junior a talento assoluto di Luigi Lo Conte

    Dopo gli alti e i bassi delle stagioni passate la giovane toscana ha fatto all-in sul Centro Federale di Ostia e la prima scommessa è stata vinta: a Kazan nuoterà anche i 400, gara in cui sogna la finale olimpica.
  • Nuoto

    Scozzoli e la sua rincorsa verso il top: “Ho cambiato tanto, ma voglia e motivazioni sono sempre alte” di Luca De Matteis

    Fabio Scozzoli non vuole più rimanere indietro. Il plurititolato ranista azzurro ha passato le ultime stagioni alle prese con sconfitte pesanti – vedi Londra 2012 -, un grave infortunio al ginocchio e alcuni cambi di allenatori. Svolte che hanno segnato l’animo del 26enne romagnolo e, purtroppo, anche le sue prestazioni. Oggi Fabio è alla ricerca di un pass per i Mondiali di Kazan, tappa essenziale per cercare la rivincita olimpica tra un anno.

Camillo Cametti at Large

Quest'anno prendono il via due nuove competizioni con format innovativi e cospicui premi

FINA Champions Swim Series vs ISL Champions League: chi vincerà?

Si inizia a fine aprile da Guangzhou, in Cina. Subito in gara Federica Pellegrini, Margherita Panziera, Fabio Scozzoli, Andrea Vergani e Gabriele Detti.

Due nuove competizioni, con format innovativi e ricchi premi connotano l’attuale stagione, la Champions League varata dalla ISL (International Swimming League) magnate ucraino Konstantin Grigorishin e le FINA Champions Swim Series, istituite in fretta e furia dalla federazione internazionale lo scorso dicembre, durante i Mondiali in vasca corta di Hangzhou, in risposta all’iniziativa di Grigorishin, in parte ricalcandone il format annunciato pochi giorni prima da Grigorishin in una conferenza a Londra, indetta con la presenza di alcuni grandi campioni che avevano prontamente aderito all’iniziativa.
Continua a leggere...
Tuffiblog