Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Controfuga di Luciano Angelini

Oggi iniziano i Mondiali /Ricordiamo Sandro Castellano

La Pallanuoto prosegue nel ricordo del suo Cantore

Nessuno ha raccontato le vicende di questo sport con la passione, la competenza e la dovizia di informazioni che lui ha saputo proporre.

Barcellona 2013: il primo Mondiale senza Sandro Castellano. Come non ricordarlo, con i suoi baffoni spioventi, le sue statistiche, i suoi numeri, i suoi preziosi quaderni di appunti. Sandro era la pallanuoto, la sua storia, il suo censore, il suo contagiri, il cantore dei suoi piccoli, grandi eroi.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Un libro ricorda Pierlorenzo Stagno

Giornalista a tutto tondo

Per Eraldo Pizzo inventò il soprannome di Caimano.

"Giorni fa appena alzato da letto una bella sorpresa mi attendeva: la neve. Cadeva piano piano a forma di bei fiocchetti che sembravano farfalle. Qualche alito di vento un po' birbaccione sballottava quelle candide farfalle in alto, in basso finché si posavano in terra". Pier Lorenzo Stagno descrisse quella nevicata, vista dalla sua amata casa di Pieve Alta, quando frequentava le scuole medie. Era il 1943.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Promossi e bocciati di Londra 2012

Croazia e Italia, che superpagella!

L'oro ha premiato il grande lavoro di "mastro" Rudic e la freschezza (età media: 26,6) di un complesso in cui tecnica e qualità individuali si sposano a rigore tattico e carica agonistica. L'argento del Settebello è frutto della programmazione e delle scelte di gioco del c.t. Campagna, capace di sfruttare al 100% le qualità di ciascun giocatore

Alla "corazzata" serba è andato il bronzo della delusione, ma il futuro è suo (età media 26,1). Udovicic ha pedine di altissimo livello (Prlainovic, Pijetlovic, Mitrovic, Filipovic, Aleksic e Vania Udovicic) per guardare a Rio de Janeiro senza problemi, purché riesca a trovare un portiere all'altezza. Per Ungheria e Usa una solenne bocciatura. Magiari e americani sono arrivati (male) alla fine di un ciclo pur prestigioso. Per Kemeni l'obbligo di voltare pagina
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

La ribalta mediatica di Londra 2012

Quando la pallanuoto va (davvero) in tv

Dirette senza soluzione di continuità, interviste, approfondimenti, analisi, rewind. Mai, nella storia delle Olimpiadi (e non solo) tanto spazio per il Settebello e per le altre nazionali. Una festa per gli appassionati poter vedere non solo gli incontri dell'Italia ma quelli delle altre squadre, dal Kazakistan alla Gran Bretagna, senza preclusioni.

Da Londra, grazie a Sky Sport, un formidabile spot, arricchito, per quanto riguarda il Settebello, da una corposa marcia di avvicinamento ai Giochi con servizi, interviste, schede degli atleti azzurri. Ma anche e soprattutto un lungo viaggio nel privato dei singoli giocatori per conoscere famiglia, hobby, speranze e storie personali.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Assegnate le medaglie

Croazia d'oro, Italia d'argento

Finisce 8-6 la grande sfida tra la squadra di Rudic e il Settebello. Niente da fare per gli azzurri di Campagna contro la "corazzata" croata. Tripletta di Felugo; gol di Gallo, Giorgetti e Presciutti . Jokovic (3 gol), Boskovic (2) protagonisti tra i biancorossi.

Il Settebello esce comunque a testa alta e con un argento prezioso dalle Olimpiadi. E' tornato sul podio 16 anni dopo il bronzo di Atlanta. Campagna orgoglioso dei suoi ragazzi. Per Ratko Rudic il coronamento di un eccezionale traguardo: 3 ori con 3 nazionali diverse, Jugoslavia, Italia e Croazia. Per i croati è il primo oro della loro storia nelle Olimpiadi. Il bronzo alla Serbia.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

La Grande Finale

Settebello, l'oro della verità

La squadra di Campagna è pronta per entrare nella storia. E per farlo deve compiere l'ultimo passo: battere la Croazia. Quasi per uno strano gioco del destino si trovano di fronte allievo e maestro: uno dei protagonisti dell'indimenticabile vittoria di Barcellona e l'allenatore che quella squadra guidò al trionfo contro la Spagna e ad annichilire re Juan Carlos. Una sfida nella sfida per infiammare l'ultima giornata di Londra 2012

Italia e Croazia, lontane dal podio dal 1996 (Atlanta: bronzo agli azzurri di Rudic; argento per gli adriatici battuti dalla Spagna di Estiarte), hanno rovesciato le gerarchie della pallanuoto mondiale. Ungheria e Stati Uniti, oro e argento a Pechino, fuori dalla zona podio; i "mostri" di Serbia e Montenegro in cerca di consolazione col bronzo
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Le finaliste

Settebellissimo vai a prenderti l'oro

Gli azzurri di Sandro Campagna battono la Serbia e vanno ad una storica finale 20 anni dopo Barcellona. Senza discussioni la vittoria sui Serbi sotto già 4-2 alla fine del primo tempo. Tripletta di Gallo, doppietta di Felugo, gol di Presciutti, Giorgetti, Premus e Perez.

La Croazia conquista la finale a spese del Montenegro. Per la squadra di Rudic importante apporto delle seconde linee Buijubasic, Muslim e Buslje. I montenegrini hanno pagato la mancanza di un vice per Zlokovic (uscito per 3 falli nel terzo tempo) e la pessima percentuale in superiorità numerica.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Ecco le semifinaliste

Grande Settebello, ciao ciao Ungheria

In semifinale gli azzurri di Campagna affronteranno la Serbia. Eliminati i magiari con una partita perfetta. Difesa impeccabile con Tempesti ancora una volta superlativo. Triplette di Figlioli, Felugo e Presciutti. Giorgetti e Perez hanno completato il bottino. Per Kemeny fine del sogno del quarto oro consecutivo.

Montenegro-Croazia l'altra semifinale. La squadra di Perovic ha superato la Spagna, quella di Rudic ha "asfaltato" 8-2 gli Stati Uniti. I serbi hanno rischiato grosso con l'Australia risalendo da 6-8 a 11-8. Filipovic (3 gol), Udovicic e Prlainovic protagonisti della rimonta.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Arrivano i quarti di finale

Bell'Italia, ora tocca all'Ungheria.

Il Settebello cresce, mette sotto la Spagna (10-7) e conquista la seconda piazza dietro la Croazia. Ottima prova della difesa, Tempesti stratosferico. Premus (3 gol), Aicardi e Gallo protagonisti. Campagna soddisfatto.

Serbia e Croazia passeggiano con Romania e Kazakistan e chiudono al primo posto nei rispettivi gironi. Si sveglia l'Ungheria, strapazza gli Stati Uniti e ottiene la terza poltrona. Il Montenegro travolge i padroni di casa con Zlokovic e Radovic autori di una tripletta.
Continua a leggere...

Controfuga di Luciano Angelini

Verso i quarti di finale

Il Settebello vince ma non convince

Battuto il Kazakistan 9-6 in una gara zeppa di errori e distrazioni. Campagna infuriato striglia i suoi: "Non siamo una squadra, così non andiamo da nessuna parte". Decisiva, per il secondo posto nel girone, la sfida con la Spagna.

La Serbia supera gli Stati Uniti con una prova d'altissimo livello e passa a guidare il girone B. La Spagna supera la Grecia e passa al secondo posto alle spalle della Croazia, che si impone senza troppa fatica sull'Australia. Goleada ungherese sulla Gran Bretagna con triplette di Kasas e Madaras. Ma i magiari non convincono ancora.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter