Direttore Responsabile: Camillo Cametti

Ultimi articoli

Altro | LEN 

Il progetto "IMPARA A NUOTARE" ottiene un solido sostegno dell'UE a Bruxelles

Una delegazione LEN guidata dal presidente Paolo Barelli ha presentato al Parlamento europeo l’innovativo Progetto "Impara a nuotare, previeni l’annegamento" .

Nuoto

CRITERIA M/3 – Matteo LAMBERTI (1500), Thomas CECCON (100 D) e Nicolò MARTINENGHI (50 R) firmano gli ultimi tre record

Anche nella terza giornata il livello rimane alto con tre record della manifestazione. Federico Burdisso vince anche i 100 stile libero e chiude con sei vittorie individuali. Complessivamente nella sei giorni romagnola sono stati stabiliti 26 record dei Criteria, equamente ripartiti fra maschi e femmine.

Nuoto

CRITERIA M/2 – Alberto RAZZETTI e Federico BURDISSO a quota cinque vittorie

Nella seconda giornata il genovese vince 50 e 100 farfalla e 200 stile libero cadetti; il pavese s’impone nei 200 stile libero juniores 2001. Migliorati altri quattro record della manifestazione, rispettivamente da Thomas Ceccon (50 farfalla juniores), Alessandro Fusco (200 rana cadetti), Christian Mantegazza (200 rana ragazzi) e Razzetti (100 farfalla).

Nuoto

CRITERIA M/1 – Alberto RAZZETTI a razzo: record italiano assoluto nei 200 farfalla

Il ventenne genovese vince anche i 200 misti. Protagonista anche Federico Burdisso con un fantastico poker: 50 stile libero, 200 farfalla, 200 misti e 400 stile libero. Nei 50 dorso cadetti successo di Michele Lamberti, figlio d’arte.

Notizie & Eventi

Personaggi

Camillo Cametti at Large

La migliore nuotatrice giapponese costretta a fermarsi a causa di una grave malattia

RIKAKO IKEE ha la leucemia. La storia

Non ancora diciannovenne la reginetta dei recenti Giochi Asiatici deve fermarsi. Dopo un iniziale scoramento ha detto di volere lottare per guarire e per tornare più forte di prima. A farle coraggio anche Sarah Sjostrom e Martin Van der Weijden, il nuotatore di acque libere olandese che vinse l’oro olimpico a Pechino 2008 dopo avere battuto la terribile malattia.

Rikako Ikee (in copertina e nelle foto sotto), 19 anni a luglio, migliore nuotatrice giapponese del momento e grande speranza per le Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno, tanto da essere stata scelta dagli organizzatori come testimonial, ha dovuto interrompere repentinamente e inaspettatamente la sua carriera, in costante ascesa dal suo esordio internazionale nel 2015, a causa di una grave malattia, la leucemia.
Continua a leggere...
Tuffiblog