Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Stellenbosch (Sud Africa), 14-15 Febbraio 2015 – South African Grand Prix (50m)

Michael Andrew (15 anni) il nuovo fenomeno

L'americano di origine sudafricana vince tre gare e sale sul podio in altre tre. C'è chi lo considera già il nuovo Michael Phelps. Chad Le Clos fa poker e vince i 100 farfalla nel secondo crono 2015.

  • Share

CHAD LE CLOS_12th FINA World Swimming Championships (25m)

Nello scorso fine settimana Chad Le Clos (nella foto di Giorgio Scala/Deepbluemedia.eu-Inside.com) è stato l’attrazione della tappa di Stellenbosch, località contigua a Città del Capo, del South African Grand Prix. In luce, fra gli age-group, anche Michael Andrew (15 anni; ne compirà 16 il 13 aprile), che vive abitualmente negli Stati Uniti, che detiene già decine di record nazionali di categoria e che da molti è già stato paragonato al grande Michael Phelps (nella foto sotto, scattata da Tina Andrew, i due Michael insieme al meeting di Mesa nell’aprile dello scorso anno).

M. PHELPS E MICHAEL ANDREW

Nella prima giornata Le Clos si è imposto nei 100m stile libero in 49.48, 9° crono mondiale 2015. Secondo Chris King (51.64) e terzo Andrew (51.75). Le Clos ha vinto anche I 50m farfalla in 24.19, con Andrew secondo in 24.38. Andrew ancora secondo nei 50m rana, dietro a Jarred Crous, 28.57 a 29.08.

Nella seconda giornata Le Clos ha vinto i 100m farfalle in 52.31,: è il 2° crono stagionale dopo il 51.64 realizzato dall’americano Jack Conger alle Arena Pro Swim Series, tappa di Austin. Le Clos si è poi concesso la vittoria anche nei 200 dorso, in 2:01.80. Dal canto suo Andrew ha vinto i 100m rana in 1:02.75, tuttavia distante dal suo personale di 1:01.67, pure realizzato nella tappa di Austin dell’Arena Pro Swim Series. Andrew si è aggiudicato anche i 50m stile libero in 23.06 e i 50m dorso in 26.31.

Nelle batterie dei 100m farfalla l’eclettico Andrew (sotto all'arrivo di una gara) ha nuotato in 55.73. Il promettente nuotatore ha personali di rilievo per un quindicenne: 53.46 nei 100 farfalla, 22.82 nei 50 stile libero, e 26.27 nei 50 dorso.

MICHAEL ANDREW

Ancora alcune parole su Andrews. E’ allenato dal padre Peter e negli Stati Uniti è già considerato un fenomeno. Da oltre un anno e mezzo è diventato professionista: gli fa da manager la madre Tina, un’ex atleta, ed ha firmato il suo primo contratto a giugno del 2013 con un’azienda di integratori alimentari (P2 Life). Michael è davvero sulle orme del grande Michael Phelps. Dice il padre (nella foto sotto assieme al figlio), ex nuotatore di buon livello e sommozzatore della Marina del Sud Africa: “Per otto anni io e la mia famiglia abbiamo girovagato ora che ci siamo stabiliti (negli Stati Uniti) vogliamo fare in modo che Michael cresca bene anche come nuotatore, e con lui visitare il mondo partecipando a tanti meeting in Europa e in Asia”. Michael Andrew è alto 194 centimetri e pesa 81 chili.

PETER E MICHAEL ANDREW

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter