Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Lussemburgo, Venerdì 27- Domenica 29 Gennaio 2017 – Euromeet (50m)

EUROMEET: Hosszu e Sjostrom protagoniste

Sei vittorie per l’ungherese, otto record della manifestazione per la svedese. Il britannico Adam Peaty ha realizzato la migliore prestazione del meeting nei 100m rana. Di Christopher Ciccarese l’unica vittoria italiana, nei 200m dorso. Silvia Di Pietro multi medagliata.

  • Share

La tre giorni dell’ Euro Meet del Lussemburgo – che ha avuto luogo nel complesso acquatico "d'Coque", situato nella zona di Kirchberg, in vasca da 50 metri con 10 corsie – ha avuto tre grandi protagonisti: l’ungherese Katinka Hosszu e la svedese Sarah Sjöström fra le donne, il britannico Adam Peaty fra gli uomini. L’ungherese si è guadagnata la copertina per il maggior numero di medaglie vinte – 6 d’oro -, la svedese per il maggior numero di record della manifestazione – ben 8 –, e il britannico perché autore della migliore performance tecnica del meeting.

Katinka Hosszu, solita stakanovista, ha preso parte a 16 gare e si è qualificata per tutte le finali, vincendone sei:  200m stile libero 1:57.75 (883 punti FINA), 400m stile libero 4:10.00, 800m stile libero 8:40.74 , 100m dorso 1:00.90, 200m misti 2:10.46 e 400m misti 4:35.46 (925 punti FINA).

Più che i tempi, comprensibilmente mediocri data la stagione, per la magiara contano le medaglie.

Sarah Sjostrom ha realizzato 8 record del meeting. La svedese, multi olimpionica, ha stabilito la migliore prestazione femminile del meeting nei 100m stile libero, nuotati in 53.21 (in batteria 53.65), crono che vale 937 punti FINA e che rappresenta il nuovo record della manifestazione (prec. Hosszu 54.58). In questa gara 3° posto per Erika Ferraioli, in 55.33,  e 4° per Aglaia Pezzato, in 55.61.

Il tempo vincente della Sjostrom sui 50m stile libero, 24.01 (906 punti FINA), è stato più veloce addirittura di quello con cui la danese Pernille Blume vinse l’oro olimpico a Rio (24.07). In questa gara Silvia Di Pietro è stata seconda in 24.95

Sarah Sjostrom ha poi realizzato il record del meeting anche nei 50m farfalla, con 25.02 (930 punti FINA), con Di Pietro terza in 26.38 (a un decimo dalla francese Henique), e nei 100m farfalla, con 57.12 (924 punti FINA); il precedente era di Ilaria Bianchi che qui ha chiuso in 59.12; dietro lei Silvia Di Pietro in 59.92.

Adam Peaty, detentore del record mondiale dei 100 rana, ha nuotato la distanza in 58.94. La migliore prestazione maschile e del meeting è stata di Adam Peaty nei 100m rana, con 58.94, corrispondenti a 948 punti FINA. Il fuoriclasse britannico aveva esordito con un veloce 27.02 nei 50m rana (934 punti FINA), ovviamente record del meeting (27.11 in finale). Un buon inizio di stagione il suo, considerando anche che dopo Rio il bianco-latte britannico si è concesso una pausa dal nuoto lunga ben due mesi.

Sempre in forma Laszlo Cseh: l’ungherese ha dominato i 100m farfalla in 52.69 e i 200 in 1:59.07, impressionando per i suoi irresistibili finali.

Di Christopher Ciccarese nei 200m dorso l’unica vittoria italiana in 1:59.63, record del meeting.

Nei 100m rana femminili 3° posto per Martina Carraro, 1:08.07,  e 4° per Arianna Castiglioni, 1:08.18. Nei 50m rana Carraro è stata seconda in 31.09, dietro alla britannica Sarah Vasey, 30.93, e davanti alla finlandese Ari-Pekke Laukkonen, 31.46.

I 200m rana femminili sono dominati dall’altra britannica Molly Renshaw, con un discreto 2:25.32.

Nel drappello italiano c’era anche Marco Orsi, 3° nei 100m stile libero in 49.65 (49.58 in batteria). Nella seconda giornata Orsi aveva esordito nuotando in batteria i 50m stile libero in 22.41  Nella finale vinta dal britannico Ben Proud in 22.08, è Orsi è stato 3° in 22.49. Proud ha vinto anche i 50m farfalla in23.35, con Matteo Rivolta 6° in 24.23.

Tecnici al seguito degli Azzurri Mirko Nozzolillo e Gianni Leoni

Da segnalare anche il 14:55.18,  record del meeting, con cui l’emergente mezzofondista ucraino Mikahilo Romanchuk ha vinto i 1500m stile libero nella prima giornata.

BARELLI SJOSTROM STACCHIOTTI

Nella foto il Presidente della LEN e Segretario Onorario della FINA Paolo Barelli premia Sarah Sjöström. Lo assiste Marco Stacchiotti, Presidente della FLNS e membro del Bureau LEN.

 

I Record del Meeting

Prima Giornata/Venerdì 27 Gennaio

Max Litchfield (GBR) 400 misti 4:16.65 • prec. Laszlo Cseh HUN 4:17.41 (2016)

Mykhailo Romanchuk (UKR) 1500 free 14:55.18 • prec. suo con 15:06.15 (2016)
Apostolos Christou (GRE) 50 dorso (batt.) 25.16 • uguagliato Jonatan Kopelev's (ISR) tempo del 2012
Silvia Di Pietro (ITA) 50 farfalla 26.56 (7a batt.); Sarah Sjöström (SWE) 25.35 (9a batt.) • prec. Katinka Hosszu (HUN) 26.62 (2016)

28.01.2017 - 09:46:06

Seconda Giornata/ Sabato 28 Gennaio

Batterie
Adam Peaty (GBR) 50 rana 27.02 • prec. Alex Murphy (IRL) 27.61 (2016)
Apostolos Christou (GRE) 100 dorso 54.19 • prec. Shane Ryan (IRL) 54.70 (2016)
Sarah Sjöström (SWE) 50 sl 24.44 • prec. Dorothea Brandt (GER) 24.90 (2014)
Finali
Sarah Sjöström (SWE) 50 farfalla 25.02
Apostolos Christou (GRE) 100 dorso 54.00
Katinka Hosszu (HUN) 200 misti 2:10.46 • prec. suo con 2:10.70 (2016)
Molly Renshaw (GBR) 200 rana 2:25.32 • prec. Venessa Grimberg (GER) 2:26.90 (2014)
Sarah Sjöström (SWE) 50 sl 24.01

Terza Giornata/ Domenica 29 Gennaio

Batterie
Sarah Sjöström (SWE) 100 farfalla 58.11 • prec. Ilaria Bianchi (ITA) 58.59 (2016)
Adam Peaty (GBR) 100 rana 1:00.08 • prec. Marco Koch (GER) 1:00.45 (2016)
Sarah Sjöström (SWE) 100 sl 53.66 • prec. Katinka Hosszu (HUN) 54.58 (2016)
Finali
Sarah Sjöström (SWE) 100 farfalla 57.12
Adam Peaty (GBR) 100 rana 58.94

Sarah Sjöström (SWE) 100 sl 53.21
Christopher Ciccarese (ITA) 200 dorso 1:59.63 • prec. Radoslaw Kawecki (POL) 1:59.88 (2010).

 

Risultati completi: http://euromeet.lu/results.php 

 


 

 

 

 

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter