Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi

Il cosentino è terzo nella gara da 3 metri

Europei Juniores: Francesco Porco vince il bronzo

Dopo il bronzo nella prova a squadre e l’oro di Chiara Pellacani da 3 metri, arriva il bronzo del cosentino sempre da 3 metri, dopo una grande serie di tuffi in finale. Fuori in eliminatoria tutti gli altri azzurrini: 13a Granelli, 17a Vittorioso, 21o Cosoli.

  • Share

 

 

Arriva la terza medaglia ai Campionati Europei giovanili di Bergen 2017, ed è un bronzo! Dopo il bronzo nella prova a squadre e l’oro di Chiara Pellacani da 3 metri, arriva il bronzo di Francesco Porco, sempre da 3 metri, dopo una grande serie di tuffi in finale!

I Campionati Europei giovanili di Bergen 2017 sono proseguiti oggi con le due finali individuali in programma; se per il trampolino 1 metro femminile non avevamo atlete qualificate, il trampolino 3 metri maschile vedeva in gara Francesco Porco, reduce dall’ottavo posto in qualifica.

Ma la posizione bassa, come abbiamo detto questa mattina, era frutto della combinazione di buonissimi obbligatori e di liberi migliorabili; e in finale, per fortuna, si portano solo i punti ottenuti dai primi!

E in finale invece è stata tutt’altra musica, per lui e per i suoi avversari. 66 punti per i due tuffi a rotazione indietro, quasi 70 per il triplo e mezzo avanti, addirittura 76.50 per il doppio con doppio! E 69 sul doppio e mezzo ritornato, decisamente poco pagato dai giudici nonostante la sua eleganza, suggello di una serie perfetta!

Pochissimi sono riusciti a stargli dietro: il russo Nikolaev, primo dopo gli obbligatori e autore di un triplo e mezzo rovesciato degno di una finale olimpica, è uno di essi; lo svizzero Suckow, oro da 1 metro, ci ha provato fino alla fine, battagliando contro il nostro azzurro sul filo dei punti, è passato solo alla fine. Gli altri, chi prima chi dopo, hanno ceduto… e per Porco è arrivata una meritata medaglia di bronzo, con 556.35 punti!

F. PORCO DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
dopo i tuffi obbligatori 209,1
107B 3,1 7,5 7,5 7,5 7,0 7,5 69,75 278,85
5154B 3,4 7,5 7,5 7,5 7,5 7,5 76,50 355,35
205B 3,0 7,0 7,0 7,5 7,5 7,5 66,00 421,35
305B 3,0 7,5 6,5 7,5 7,0 7,5 66,00 487,35
405B 3,0 8,0 7,5 7,5 7,5 8,0 69,00 556,35

L’oro è andato a Nikolaev con il punteggio stellare di 584.20 punti, l’argento a Suckow con 562.90 punti. Il bronzo, invece, è nel forziere dell’Italia!

1. Nikita Nikolaev Russia 584,20
2. Jonathan Suckow Svizzera 562,90
3. Francesco Porco Italia 556,35
4. Lou Massenberg Germania 540,80
5. Patrick Kreisel Germania 527,90
6. Maksim Lebedev Russia 525,20
7. Anthony Harding Regno Unito 514,80
8. Nikolaos Molvalis Grecia 503,65
9. Dylan Vork Paesi Bassi 488,60
10. William Hallam Regno Unito 483,10
11. Simon Rieckhoff Svizzera 431,05
12. Matthew Wade Spagna 403,95

 

Niente da fare per Giulia Vittorioso e Laura Anna Granelli, fuori entrambe in eliminatoria. C’è da dire che la concorrenza è stata molto agguerrita, con parecchie atlete – tra cui le prime tre classificate: Heimberg, Nekrasova e Kanerva – presenti anche ai campionati europei senior di Kyiv. Tuttavia le nostre azzurrine sono a un buon livello e dunque era lecito aspettarsi qualcosa in più da entrambe.

1. Michelle Heimberg Svizzera 395,50
2. Ekaterina Nekrasova Russia 389,60
3. Roosa Kanerva Finlandia 363,95
4. Yasmin Harper Regno Unito 353,90
5. Lena Hentschel Germania 352,55
6. Tatiana Stepanova Russia 351,65
7. Linnea Sørensen Svezia 351,25
8. Annika Miethig Germania 350,75
9. Emma Gorebrant Gullstrand Svezia 350,55
10. Katsiaryna Velihurskaya Bielorussia 338,45
11. Millie Haffety Regno Unito 335,55
12. Morgane Herculano Svizzera 334,40
13. Laura Anna Granelli Italia 333,15
14. Helle Tuxen Norvegia 325,20
15. Regina Diensthuber Austria 323,40
16. Caroline Lecoeur Francia 312,95
17. Giulia Vittorioso Italia 304,95
18. Nea Immonen Finlandia 300,15
19. Serina Haldorsen Norvegia 298,80
20. Selina Staudenherz Austria 289,55
21. Petra Sandor Ungheria 270,10
22. Kamilla Veres Ungheria 265,20

I maggiori rimpianti sono per Laura Granelli, che con 333.15 punti è risultata la prima delle escluse e che ha mancato la qualificazione per un punto e 25 centesimi, un’inezia! La bergamasca era in verità indietro in classifica già durante gli obbligatori, e il primo libero, il doppio e mezzo avanti da 31 punti, non ha aiutato la sua rincorsa. Non è bastato purtroppo l’ottimo uno e mezzo ritornato, uno dei suoi “cavalli di battaglia”, da ben 48 punti. Come detto, per lei il 13° posto: un peccato, è mancato veramente pochissimo!

L. A. GRANELLI DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
401A 1,8 6,5 6,0 7,5 6,0 6,0 33,30 33,30
103B 1,7 6,5 5,5 6,0 5,5 5,5 28,90 62,20
201B 1,6 7,5 7,0 7,0 6,5 7,0 33,60 95,80
301B 1,7 7,0 6,5 6,0 7,0 7,0 34,85 130,65
5231D 2,1 6,5 6,0 6,5 6,0 6,0 38,85 169,50
105B 2,6 4,5 4,0 4,0 4,0 4,0 31,20 200,70
203B 2,3 6,5 6,5 7,0 6,5 6,5 44,85 245,55
303B 2,4 5,5 5,5 6,0 5,5 5,5 39,60 285,15
403B 2,4 7,0 7,5 6,5 6,5 6,5 48,00 333,15

 

Peggio è andata alla Vittorioso, che pure rispetto all’altra aveva potuto contare su un migliore punteggio dopo i suoi buoni obbligatori. A “fregarla” è stato anche per lei il doppio e mezzo avanti, completamente fuori fase; tris di “due” e qualificazione definitivamente compromessa con due tuffi di anticipo. Con 304.95 punti si è classificata al 17° posto.

G. VITTORIOSO DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,7 6,5 6,5 6,5 6,0 6,5 33,15 33,15
201B 1,6 6,5 7,0 6,5 7,0 6,0 32,00 65,15
301B 1,7 7,0 6,5 7,0 7,0 7,0 35,70 100,85
401B 1,5 7,0 7,0 7,0 7,0 7,0 31,50 132,35
5231D 2,1 6,5 6,0 6,5 6,0 6,5 39,90 172,25
203B 2,3 5,0 5,0 6,0 6,0 6,0 39,10 211,35
105C 2,4 2,0 2,5 2,0 2,0 2,0 14,40 225,75
303B 2,4 5,5 5,0 5,5 5,5 6,5 39,60 265,35
403B 2,4 5,5 5,5 5,0 5,5 6,0 39,60 304,95

 

La finale femminile da 1 metro ha visto l’oro della russa Nekrasova con 399.10; si deve accontentare del secondo posto la svizzera Heimberg, clamorosamente argento a Kyiv da 3 metri, con 386.80. Bronzo alla tedesca Hentschel con 379.35.

1. Ekaterina Nekrasova Russia 399,10
2. Michelle Heimberg Svizzera 386,80
3. Lena Hentschel Germania 379,35
4. Annika Miethig Germania 370,55
5. Millie Haffety Regno Unito 364,65
6. Yasmin Harper Regno Unito 364,45
7. Emma Gorebrant Gullstrand Svezia 358,00
8. Roosa Kanerva Finlandia 356,10
9. Tatiana Stepanova Russia 355,45
10. Linnea Sørensen Svezia 343,35
11. Katsiaryna Velihurskaya Bielorussia 332,10
12. Morgane Herculano Svizzera 327,20

 

 

Nell’eliminatoria maschile da 3 metri, già citata la prova di Francesco Porco, passato agevolmente in finale con l’ottavo punteggio, a quota 488.75 punti. Non abbiamo rivisto in finale Andrea Cosoli, che si classifica soltanto ventunesimo con 439.55 punti.

F. PORCO DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,6 7,5 7,5 7,0 7,5 8,0 36,00 36,00
201B 1,8 7,0 7,0 7,0 7,5 7,5 38,70 74,70
301B 1,9 7,0 6,5 7,0 7,0 7,5 39,90 114,60
403B 2,1 7,5 7,5 7,5 7,5 8,0 47,25 161,85
5132D 2,1 7,5 7,5 7,5 7,0 7,5 47,25 209,10
107B 3,1 4,5 5,0 5,5 5,5 5,0 48,05 257,15
5154B 3,4 6,0 5,5 5,5 5,5 5,5 56,10 313,25
205B 3,0 7,0 7,0 7,0 6,5 7,0 63,00 376,25
305B 3,0 5,0 5,5 5,0 5,5 5,5 48,00 424,25
405B 3,0 7,5 6,5 7,0 7,0 7,5 64,50 488,75

 

A. COSOLI DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,6 7 7 7,5 7,5 7,5 35,20 35,20
201B 1,8 7 6,5 7 7 7 37,80 73,00
5231D 2 6,5 6,5 7 7 7 41,00 114,00
301B 1,9 6,5 7 6,5 6,5 6,5 37,05 151,05
403B 2,1 8 7,5 8 7,5 8 49,35 200,40
107B 3,1 5,5 5 6 5,5 5,5 51,15 251,55
205B 3 3,5 4 4,5 4 4,5 37,50 289,05
305B 3 5 5 4,5 5 4 43,50 332,55
5154B 3,4 4 4 3,5 4,5 4,5 42,50 375,05
405B 3 7,5 7,5 7 6,5 7 64,50 439,55

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter