Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi

Granelli dodicesima da 3 metri, bene il cosentino dalla piattaforma

Europei Juniores: Italia 4 medaglie, Volpe 5°

L’Italia chiude al settimo posto del medagliere europeo, con la medaglia d’oro di Chiara Pellacani dal trampolino 3 metri “B” e tre medaglie di bronzo: quella della prova a squadre Jump Event; quella di Francesco Porco dal trampolino 3 metri “A”; e quella del sincro 3 metri formato da Francesco Porco e Andrea Cosoli.

  • Share

Non arrivano medaglie nell’ultima giornata di gare ai Campionati Europei giovanili di Bergen 2017, che vedeva impegnati Laura Anna Granelli e Antonio Volpe nelle finali di categoria. L’Italia chiude al settimo posto del medagliere europeo, con la medaglia d’oro di Chiara Pellacani dal trampolino 3 metri “B” e tre medaglie di bronzo: quella della prova a squadre Jump Event; quella di Francesco Porco dal trampolino 3 metri “A”; e quella del sincro 3 metri formato da Francesco Porco e Andrea Cosoli.

 

È andata male la finale della Granelli, impegnata dal trampolino 3 metri dopo il 2° posto di questa mattina in eliminatoria. Purtroppo la feroce competizione delle avversarie e il suo errore sul doppio e mezzo indietro (24 punti) le sono costati una possibile, anche se molto difficile medaglia. Per lei il 12° e ultimo posto con 359.15 punti. Grandi rimpianti, perché ripetendo la gara di questa mattina sarebbe stata a ridosso del podio. Fuori la Vittorioso in eliminatoria col 16° posto.

 

L. A. GRANELLI DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
dopo i tuffi obbligatori 191,65
405C 2,7 6,5 6,0 7,0 6,0 6,5 51,30 242,95
105B 2,4 7,0 7,0 7,0 7,5 7,0 50,40 293,35
205C 2,8 3,5 2,5 3,0 2,5 3,0 23,80 317,15
305C 2,8 5,0 5,0 6,0 5,0 4,5 42,00 359,15

 

L’oro è andato alla russa Nekrasova, già favorita questa mattina, con 431.30 punti. La svizzera Heimberg, già argento a Kyiv 2017 agli Europei “senior”, si conferma con 413.80 punti; bronzo all’altra russa Stepanova con 408.05 punti.

 

1. Ekaterina Nekrasova Russia 431,30
2. Michelle Heimberg Svizzera 413,80
3. Tatiana Stepanova Russia 408,05
4. Annika Miethig Germania 407,80
5. Emma Gorebrant Gullstrand Svezia 404,00
6. Katsiaryna Velihurskaya Bielorussia 393,35
7. Linnea Sørensen Svezia 391,85
8. Scarlett Mew-Jensen Regno Unito 390,05
9. Helle Tuxen Norvegia 375,95
10. Millie Haffety Regno Unito 375,75
11. Madeline Coquoz Svizzera 365,75
12. Laura Anna Granelli Italia 359,15

 

Molto meglio la prova di Volpe nella finale dalla piattaforma; il cosentino partiva dall’ottavo posto dell’eliminatoria ed è riuscito a scalare la classifica fino al quinto posto con una serie costante e di buon livello, chiudendo a quota 468.25. Sembiante era stato eliminato al mattino con il 14° punteggio.

 

A. VOLPE DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
dopo i tuffi obbligatori 157,40
5152B 2,9 6,5 6,5 6,5 7,0 7,0 58,00 215,40
205C 3,0 6,5 7,5 7,5 7,5 7,0 66,00 281,40
305C 2,8 7,0 7,5 7,0 7,5 7,5 61,60 343,00
405C 2,7 7,5 7,5 7,5 7,5 7,5 60,75 403,75
107B 3,0 7,5 7,0 6,5 7,0 7,5 64,50 468,25

 

Come previsto, è stata una doppietta britannica sul podio; tuttavia anche i più sicuri avrebbero difficilmente scommesso su una vittoria così larga di Matthew Dixon, oro con 568.75 punti. L’argento va all’altro britannico Williams con 546.45 punti. Lontanissimi tutti gli altri: il bronzo va al russo Ibragimov, con “solo” (si fa per dire) 477.25 punti!

 

1. Matthew Dixon Regno Unito       568,75
2. Noah Williams Regno Unito       546,45
3. Emil Ibragimov Russia       477,25
4. Artsiom Barouski Bielorussia       471,20
5. Antonio Volpe Italia       468,25  
6. Carlos Camacho Spagna       467,45
7. Hector Perez Spagna       460,35
8. Alin-Ioan Rontu Romania       449,00
9. Aleksei Sorokin Russia       443,35
10. Filip Kotowski Polonia       430,30
11. Kivanc Gur Turchia       409,90
12. Jesco T. Helling Germania       396,10

 

Il medagliere ci vede come detto al settimo posto europeo; se non sorprende che la Russia abbia fatto piazza pulita di ben 9 dei 17 ori disponibili (20 delle 51 medaglie totali) o il secondo posto del Regno Unito, è invece una novità il terzo posto della Spagna (frutto però degli exploit individuali di Abadia) e soprattutto il quarto della Svizzera, con una prestazione corale che vede ben 7 medaglie conquistate. Molto sottotono Germania e Ucraina, che pure hanno team di primissimo ordine, mentre possono essere contente Grecia e Romania delle loro medaglie di bronzo a sorpresa.

 

    ORO ARGENTO BRONZO
1. Russia 9 5 6
2. Regno Unito 2 3 3
3. Spagna 2 0 0
4. Svizzera 1 6 0
5. Germania 1 2 2
6. Ucraina 1 1 1
7. Italia 1 0 3
8. Grecia 0 0 1
8. Romania 0 0 1

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter