Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Pallanuoto

Ostia, Sabato 10/Domenica 11 Febbraio 2018 – Coppa Italia Femminile/Final Four

COPPA ITALIA all’Orizzonte

In finale le sicule hanno sconfitto la Roma. Terzo posto al Cosenza e quarto al Bogliasco.

  • Share
Coppa Italia Pallanuoto Femminile 2018

Dopo cinque anni l'Orizzonte è tornato a vincere la Coppa Italia. Nella vasca del Centro Federale di Ostia  la squadra catanese ha dominato entrambi gli incontri della Final 4 vincendo entrambi gli incontri della Final 4. Dopo avere superato per 7-4 il Bogliasco in semifinale, la squadra sicula ha sconfitto per 12-6 (4-0, 2-1; 2-3, 4-2) la SIS Roma (già sconfitta già tre mesi prima per 13-6 nella finale della FIN Cup, disputata nello stesso impianto) con una prova autorevole, con il primo parziale di 4-0 - doppietta di Garibotti e gol di Aiello e Bianconi che indirizza il match. Notevole il contributo della statunitense Johnson portiere e regista della difesa. Una curiosità, sulla panchina della Roma sedeva l’ex CT della Nazionale Pierluigi Formiconi, su quella dell’Orizzonte due ex azzurre già sue allieve: nell'estate del 2004, ad Atene, Formiconi, Miceli e Di Mario condivisero lo storico successo del Setterosa ai Giochi Olimpici (sotto la squadra vincitrice esulta in acqua, in copertina è premiata con il trofeo dal presidente della FIN Paolo Barelli). In precedenza il Cosenza si era aggiudicato il 3° posto battendo il Bogliasco per 7-5 (1-1, 4-1; 0-2, 2-1) grazie ad un break di 5-0 piazzato a cavallo del primo tempo con due gol di Citino e le reti di Nicolai, Silvia Motta e Kuzina. Successivamente le calabresi, protette dall'ottima prestazione di Gorlero, hanno gestito il vantaggio pur senza segnare per quasi 12 minuti.

Coppa Italia Pallanuoto Femminile 2018

Finale 1° posto / SIS Roma-L'Ekipe Orizzonte 6-12. Dopo 80 secondi Catania è già avanti 2-0 con Aiello e Garibotti, la Roma si rende pericolosa con Picozzi ma la campionessa olimpica Johnson respinge con sicurezza, poi Bianconi dalla posizione di centro-sinistra e capitan Garibotti alla prima superiorità numerica per il 4-0 iniziale. Roma si sblocca e con Centanni segna il primo gol dopo 9'04 di gioco (superiorità); anche Sparano è più reattiva fra i pali, ma L'Ekipe quando affonda è inarrestabile: doppietta di Bianconi e nuovo strappo (6-1). Nel terzo tempo Picozzi  prova a rimettere in gioco le compagne, chiama i movimenti e segna due gol; Centanni pesca il jolly e indirizza la palla all'incrocio dei pali dove neanche Johnson riesce ad arrivare (6-4). Quando la gara sembra riaperta Garibotti su rigore e Aiello dal centro allontanano il pericolo. Nell'ultimo periodo L'Ekipe realizza un parziale di 5-1 (7 gol consecutivi considerando i due di fine terzo) e nel finale la SIS si rivede con Galardi che fissa il risultato con una parabola.
Finale 3° posto / Cosenza Pallanuoto-Bogliasco Bene 7-5. Approccia meglio la gara il Bogliasco che nel primo tempo costruisce cinque chiare occasioni da gol realizzandone, però, una soltanto con Casey al minuto 4'18". Merito anche dell'azzurra Gorlero che in un paio di occasioni si supera (da applausi la chiusura su Cocchiere in controfuga). Poi Citino pareggia il conto per Cosenza e si va al secondo tempo. Bogliasco non punge più come prima, anche in superiorità, mentre Cosenza ritrova sicurezza e precisione: Nicolai e Silvia Motta in superiorità, Kuzina con una palomba e Citino dal centro allungano sul 5-1. Dopo dodici minuti Rambaldi Guidasci interrompe il digiuno ligure. Trascorre un minuto del terzo tempo e la partita cambia di nuovo; Silvia Motta e Cocchiere si strattonato ed escono per reciproche scorrettezze, Casey realizza il rigore, Citino trova il gol di potenza e Bogliasco rientra in gioco (5-4 e Gorlero che tiene avanti le calabresi con un'altra super parata con la mano sinistra). Nell'ultimo tempo cala il ritmo. Roberta Motta con un tiro dalla distanza e la vice capitana Citino, che sorprende Malara, chiudono la partita; Maggi a tre minuti dalla fine riduce il gap ma Cosenza è brava a gestire il possesso.

Risultati

Semifinali: Cosenza Pallanuoto-SIS Roma 9-11 ; L'Ekipe Orizzonte-Bogliasco Bene 7-4

Finali: 3° - 4° posto Cosenza-Bogliasco Bene 7-5 ; 1°- 2° posto SIS Roma-L'Ekipe Orizzonte 6-12

Albo d'oro
2012 Orizzonte Catania 
2013 Orizzonte Catania
2014 Rapallo Pallanuoto
2015 Plebiscito Padova
2016 Bogliasco Bene
2017 Plebiscito Padova
2018 L'Ekipe Orizzonte 
     
Finali delle precedenti edizioni
2012 Final 4 a Sori / Venosan Catania-NGM Firenze 13-12
2013 Final 4 a Ostia / Geymonat Orizzonte Catania-Rapallo 8-7
2014 Final 4 a Rapallo / Rapallo-Orizzonte Catania 11-10
2015 Final 4 a Messina / Plebiscito Padova-Despar Messina 12-6
2016 Final 6 (a girone) a Ostia /: 1. Bogliasco Bene 13, 2. Rapallo 10, 3. Plebiscito Padova 9, 4. Mediostar Prato 6, 5. Città di Cosenza 6, 6. L'Ekipe Orizzonte 0
2017 Final 6 a Ostia / Plebiscito Padova-Waterpolo Messina 14-5
2018 Final 4 a Ostia / SIS Roma-L'Ekipe Orizzonte 6-12

www.federnuoto.it  

Foto di Andrea Staccioli/Insidefoto/Deepbluemedia.eu

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter