Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi | LEN 

Classifica corta e imprecisioni spingono i baby azzurri lontano dal podio

EUROPEI JUNIORES/1: 10° posto Italia al Team Event

La gara di apertura dei Campionati Europei Giovanili di Helsinki 2018 ha riservato un passo falso alla nazionale juniores italiana. Oro Germania, podio per Russia e Gran Bretagna.

  • Share

La gara di apertura dei Campionati Europei Giovanili di Helsinki 2018 ha riservato un passo falso alla nazionale juniores italiana: il jump event, una specialità di squadra in cui negli ultimi due anni avevamo ottenuto non poche soddisfazioni, non ha rappresentato l’inizio esplosivo che ci saremmo aspettati.

In vasca a rappresentare l’Italia quattro tuffatori: Davide Baraldi, Stefano Belotti, Riccardo Giovannini, Chiara Pellacani. Le regole per il jump event sono rimaste le stesse, e ogni nazione può schierare da due a quattro tuffatori, non dello stesso sesso, che devono cimentarsi in cinque tuffi a turno: un tuffo sincronizzato misto da 1 metro; un tuffo da 1 metro; un tuffo sincronizzato misto da 3 metri; un tuffo da 3 metri e un tuffo dalla piattaforma, questi ultimi entrambi senza limitazioni nei gruppi.

La serie degli azzurri ha visto qualche difficoltà proprio negli ultimi due tuffi, assegnati a Baraldie a Giovannini per sfruttare le loro capacità nei tuffi ad alto coefficiente; purtroppo il doppio e mezzo con due avvitamenti di Baraldi è stato molto impreciso, e il tuffo indietro dalla verticale di Giovannini non ha fruttato i punti sperati per recuperare posizioni. Buoni invece i tuffi da 1 metro di Pellacani-Belotti e di Baraldi, che sarebbero stati al livello delle nazioni sul podio.

Poiché quasi tutte le squadre si sono trovate in difficoltà su uno o due tuffi, la classifica, almeno dal quarto posto in giù, è stata cortissima: soltanto 4.70 punti separano l’Austria, oggi medaglia di legno, dal decimo posto dei tuffatori azzurri, che potranno però rifarsi nelle gare individuali e sincro che iniziano già da domani.

Gara a parte per il podio, dove Russia, Gran Bretagna e Germania hanno schierato il meglio del loro arsenale, con atleti già stabilmente in rosa nazionale: dominio dei tedeschi con 294.45 punti, grazie soprattutto agli ottimi tuffi di Lena Hentschel e Lou Massenberg, visti anche in Coppa del Mondo. Argento ai russi con 272.10 punti, con quattro atleti grandi favoriti per le medaglie (Kliueva, Ivanov, Lebedev e Malofeev), mentre i britannici si “accontentano” del bronzo con 269.40 punti.

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter