Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Netanya, 2 Dicembre 2015 – 18i Campionati Europei LEN/Vasca Corta (25m)/1a Giornata-Mattino

La rivoluzione della Hosszu

La Lady di Ferro magiara ha cambiato il nuoto.

  • Share

I record del mondo al mattino sono sempre esistiti ma erano rari e venivano realizzati quasi per caso, e anche adesso ci sono nuotatori che lamentano di non riuscire a nuotare bene al mattino, magari non abbastanza velocemente per riuscire a qualificarsi per le semifinali o le finali.

Per la Lady di Ferro, ma sarebbe meglio dire d’Acciaio, andare veloce al mattino e puntare a realizzare un record, è, invece, un obbiettivo da raggiungere, una consuetudine, una scelta tecnica, ed economica che Katinka Hosszu condivide con il suo allenatore-manager-consorte Shane Tusup. (Sotto, nella foto di Giorgio Perottino, la vediamo in azione durane la gara record i questa mattina).

Katinka Hosszu_HUN

Una scelta che paga, con il duplice obbiettivo di realizzare i record al mattino e di vincere le medaglie al pomeriggio.

La 26enne fuoriclasse ungherese ha rivoluzionato il nuoto anche per quanto riguarda l’utilizzo delle gare come preparazione dell’obbiettivo supremo della stagione, quest’anno le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Quantità e qualità in un mix unico, inedito e ammirevole, con un susseguirsi di gare e prestazioni di eccellenza incredibile, ma che ormai non stupiscono più perché a questa sequenza Katinka – come tutti la chiamano, persino lo speaker dei Campionati che si disputano nella magnifica piscina dello Wingate Institute di Netanya, completata due anni fa  - ci ha abituati.

Il record mondiale, ed europeo, di questa mattina sui 400 misti ne è l’ennesima dimostrazione. Entrambi appartenevano alla spagnola Mireia Belmonte (qui assente perché ha deciso di privilegiare una competizione in Olanda in vasca da 50 metri) con 4:19.86, dal 3 dicembre dello scorso anno (Mondiali di Doha). La Hosszu lo ha abbassato di 40 centesimi, a 4:19.46, al termine di una nuotata solitaria, conclusa con uno sfogo di esultanza incontenibile, inusuale per lei, di solito più misurata.

I dettagli: 27.63/ 59.19; 31.56/1:32.01; 32.82/ 2:04.32 ; 32.31/2:41.88; 37.56/3:19.75 ; 37.87/3:50.06; 30.31/4:19.46 ; 29.40. WR-ER-CR - 1004 punti FINA.

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter