Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Windsor (Ontario, Canada), Sabato 10 Dicembre 2016 – 13i Campionati del Mondo di Nuoto in Vasca Corta (25m)/5a Giornata

MONDIALI FINA/5: Hosszu sesto oro e otto medaglie. Le Clos, tris d’oro in farfalla

L’ungherese vince i 200 misti ed è seconda nei 50 dorso vinti dalla brasiliana Etiene Medeiros. Il sudafricano domina i 50m farfalla con un gran tempo. Nei 100 rana Alia Atkinson (JAM) sconfigge Lilly King (USA). Vanno in finale sei Azzurri: nei 50 stile libero Silvia Di Pietro (2° tempo) ed Erika Ferraioli (6° tempo), nei 100 stile libero Luca Dotto (5° tempo), nei 50 rana Fabio Scozzoli (5° tempo),nei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri con il miglior tempo, Gabriele Detti con il settimo te

  • Share

Nella prima finale individuale della serata, i 200m misti femminili, l’insaziabile Katinka Hosszu nuota sola davanti a tutte e vince  il suo sesto oro col tempo 2:02.90 (974 punti FINA), quinta prestazione all-time. Staccatissime, vincono le altre medaglie le americane Ella Eastin, 2:05.02, e Madisyn Cox, 2:05.93.

La Hosszu detiene il record mondiale della specialità con 2:01.86 dai Mondiali di Doha 2014. Qui a Windsor la magiara, oltre ai sei ori, ha vinto altre due medaglie, entrambe d'argento (compresa quello dei 50m dorso in questa stessa serata), per un bottino (non definitivo) di 8 medaglie complessive. 

HOSSZU Katinka HUN Gold Medal

Dopo i 100 e i 200 metri  Chad Le Clos vince anche i 50m farfalla. Una tripletta perfetta che conferma inequivocabilmente la sua superiorità in questa nuotata. Strapotente, fluido, leggero, alto sull’acqua Le Clos sbaraglia il campo e vince in 21.98 (975), infliggendo un distacco di ben 42centesimi al secondo arrivato, l’americano Tom Shields (22.40). L’australiano David Morgan è terzo con 22.47. Per il quarto posto Andreii Govorov (UKR) precede di un centesimo il russo Aleksandr Popkov, 22.55 e 22.56 i loro rispettivi tempi.

La brasiliana Etiene Medeiros (sotto) s’impone nettamente nei 50m dorso, in 25.82 (982). Soccombe Katinka Hosszu, seconda in 25.99. Lotta serrata per il bronzo: la spunta l’americana Alexandra De Loof con 26.14, un centesimo meglio della russa Mariia Kameneva, 26.15, e 2 centesimi meglio dell’australiana Emily Seebohm, 26.16.

MEDEIROS Etiene BRA Gold Medal

Vittoria di Daiya Seto nei 400m misti, in 3:59.24 (953). Il giapponese comanda agevolmente la gara e precede nell’ordine Max Litchfield (GBR) 4:00.66, David Verraszto (HUN) 4:01.56, e Josh Prenot (USA).

Nei 100m rana femminili la giamaicana Alia Atkinson vince l’ennesimo duello con l’americana Lilly King. La Atkinson tocca in 1:03.03 (968) con la King seconda in1:03.35, a 32 centesimi. Bronzo all’altra americana Molly Hannis in 1:03.89. La Atkinson detiene il record mondiale con 1:02.36, realizzato il 26 agosto scorso a Doha, in Coppa del Mondo. Il record è co-detenuto da Ruta Meilutyte (dal 12 ottobre 2013, meeting di Coppa del Mondo a Mosca).

Chiude la serata la staffetta 4x200m stile libero femminile. La vince il Canada, in 7:33.89, tra il tripudio del pubblico dell’Arena di Windsor. E’ una vittoria schiacciante per le nuotatrici di casa. Infatti la seconda formazione, gli Stati Uniti, tocca quasi 5 secondi dopo, in 7:38.65. Medaglia di bronzo alla Russia, in 7:39.93, con l’Australia quarta in 7:40.00. Penny Oleksiak nuota l’ultima frazione per il Canada in 1:52.05; è la frazione più veloce, ed il crono indica che la 17enne canadese, campionessa olimpica dei 100m stile libero a Rio, ha un gran potenziale anche sulla distanza doppia.

La prima finale della serata, la staffetta 4x50m mista maschile, era stata vinta dalla Russia in 1:31.92 (967), soli 7 centesimi davanti agli Stati Uniti, 1:31.97. Per il bronzo la Bielorussia, 1:32.49, ha sopravanzato il Giappone, 1:32.62.

Semifinali

Nei 100m stile libero Luca Dotto migliora nettamente il tempo delle batterie e centra la finale con il 5° tempo del ranking delle semifinali. In mattinata aveva nuotato in 47.12, 14° tempo; in semifinale migliora di 60 centesimi e avanza di 9 posizioni: il suo 47.12 vale il quinto tempo di qualificazione per la finale. Meglio di lui fanno il giapponese Shinri Shioura 46.77, il coreano Tae-hwan Park 46.89 (che lo precedono nella prima semifinale), e i primi due della seconda semifinale, l’americano Blake Pieroni 46.70 e il lituano Simonas Bilis, 46.73. Subito dietro Dotto c’è il francese Mehdy Metella, 47.16.

Katinka Hosszu domina la prima semifinale dei 100m farfalla in 55.82: è il secondo tempo più veloce del ranking poiché nella seconda semifinale l’americana Kelsi Worrell nuota 2 centesimi in meno, in 55.80. Lotteranno per il podio nella finale di domani sera anche la giapponese Rikako Ikee 56.68, l’altra americana Sarah Gibson 56.88, e la canadese Catherine Savard 56.7.

50m stile libero femminili. Ci sono due Azzurre e vanno in finale entrambe: Silvia Di Pietro col terzo tempo, 24.04; Erica Ferraioli col sesto tempo, 24.18, a pari merito con le americane Amanda Weir e Madison Kennedy.

Nei 50m rana maschili va in finale anche Fabio Scozzoli, con il 5° tempo. Il romagnolo tocca in 26.11 ed è preceduto nel ranking dal russo Kirill Prigoda 25.95, dal sudafricano Giulio Zorzi 26.08, e dai brasiliani Felipe Lima 26.06, e Felipe Franca Silva 26.10.

Batterie dei 1500

Alto il livello delle batterie dei 1500m stile libero. Gregorio Paltrinieri, campione del mondo in vasca lunga, campione olimpico e detentore del primato del mondo in vasca corta con 14:08.06, realizza il miglior tempo con 14:24.39.

Secondo tempo, 14:30.14, per il temibile coreano Tae-hwan Park, già vincitore dei 200 e dei 400 metri a Windsor. Al terzo, quasi conlostesso tempo, 14:30.92, il danese Ipsen. Poi il polacco Wojclech Wojdak 14:31.06, il norvegese Hernik Christiansen 14:33.13, l'americano Nicholas Sweetzer 14:34.05, e, con il settimo tempo Gabriele Detti 14:34.11.

 

Foto di Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto

 

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter