Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | SIT 

Fiuggi, Domenica 28 Ottobre 2018 – Convegno Nazionale per Allenatori di Nuoto SIT-FIN/3a Giornata

SIT-FIN: Christian Minotti “Allenatore dell’Anno 2018

L’allenatore di Simona Quadarella ha prevalso sugli altri finalisti, Stefano Morini e Alessandro Satta.

  • Share
CHRISTIAN MINOTTI -FIUGGI-SIT

Il Convegno di formazione e aggiornamento curriculare per gli Allenatori di Nuoto di 1° e 2° Livello - al Grand Hotel Palazzo della Fonte, a Fiuggi – si è concluso questa mattina con la quarta sessione, durante la quale c’è stata la proclamazione del vincitore del premio “Allenatore dell’Anno” intitolato ad Alberto Castagnetti, giunto alla quinta edizione. 

I voti espressi dalla giuria - presieduta dal vice presidente federale Francesco Postiglione e composta dai membri Camillo Cametti (già responsabile della commissione stampa della Federation Internationale de Natation e responsabile di quella della Ligue Europeenne de Natation), Stefano Arcobelli (Gazzetta dello Sport), Paolo De Laurentiis (Corriere dello Sport), Giorgio Pasini (TuttoSport), Alessandro Pasini (Corriere della Sera), Roberto Perrone e Piero Mei (decani del nuoto e del giornalismo sportivo), Giulia Zonca (La Stampa), Alessandra Retico (la Repubblica), Benny Lucchi Casadei (il Giornale), Tommaso Mecarozzi (Rai Sport), Carlo Verna (Radio Rai), Novella Calligaris (RaiNews24), Lia Capizzi (Sky Sport), Gabriele Cattaneo (Mediaset), Christian Zicche (Swimbiz), Roberto Del Bianco (consigliere federale delegato al nuoto), Cesare Butini (direttore tecnico squadra nazionale), Gianfranco Saini (direttore sportivo squadra nazionale), e dai campioni Domenico Fioravanti, Massimiliano Rosolino, Giorgio Lamberti, Luca Sacchi e Manuela Dalla Valle - hanno determinato il successo di Christian Minotti (in copertina), che si aggiudica il prestigioso riconoscimento succedendo al tecnico federale, responsabile del Centro Federale di Ostia, Stefano Morini, vincitore per quattro volte consecutive e finalista insieme ad Antonio Satta, allenatore del campione europeo dei 100m stile libero Alessandro Miressi, primatista italiano in 47.92. Hanno ottenuto voti anche Gianluca Belfiore, Alessandro D'Alessandro, Massimo Giuliani, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Claudio Rossetto.

Quasi scontato l’esito della votazione che ha visto prevalere il coach di una nuotatrice, Simona Quadarella, capace di vincere tre medaglie d’oro individuali ai Campionati Europei di Glasgow, un’impresa inedita nel nuoto italiano, su un tecnico, Antonio Satta, capace di guidare il suo pupillo, Alessandro Miressi, alla conquista della medaglia più prestigiosa dell’intero programma natatorio, quella dei 100m stile libero, e su un tecnico, Stefano Morini, che ha vinto 4 medaglie agli Europei, 2 argenti con Ilaria Cusinato (200-400 misti), un argento e un bronzo con Gregorio Paltrinieri (800-1500 stile libero).

Prima della proclamazione di Minotti da parte del consigliere federale Roberto Del Bianco - che ha curato la direzione scientifica del convegno insieme con il responsabile dei settori agonistici, nonché della commissione medico-scientifica federale, Marco Bonifazi – è stata preceduta dalle relazioni di Franco Del Campo (direttore del centro federale di Trieste, nonché finalista olimpico nei 100 e 200 dorso a Città del Messico 1968) dal titolo "Disciplina liquida ed etica sportiva" e di Andrea Di Nino ("Un progetto integrato per l’eccellenza"), allenatore di Chad Le Clos e general manager di “Energy Standard” International Swimming Club (foto sotto).

Convegno Allenatori di Nuoto FIN SIT 2018

Il Convegno si è concluso con una tavola rotonda moderata dal giornalista del Corriere dello Sport Paolo De Laurentiis, cui hanno partecipato il DT della Nazionale Cesare Butini e i tecnici Alessandro D'Alessandro e Antonio Satta sulla programmazione per i Campionati Europei 2018 (foto sotto).

Convegno Allenatori di Nuoto FIN SIT 2018

 

Albo d'Oro e finalisti del premio Allenatore dell’Anno “Alberto Castagnetti”

2014 Stefano Morini; finalisti Fabrizio Bastelli e Gianni Leoni

2015 Stefano Morini; finalisti Matteo Giunta ed Emanuele Sacchi

2016 Stefano Morini; finalisti Fabrizio Antonelli e Claudio Rossetto

2017 Stefano Morini; finalisti Matteo Giunta e Christian Minotti

2018 Christian Minotti; finalisti Antonio Satta e Stefano Morini

 

Christian Minotti nasce a Roma il 12 maggio 1980; nuotatore di interesse olimpico, convocato nella squadra nazionale per i Giochi di Sydney del 2000, i campionati mondiali in vasca lunga di Fukuoka 2001 e Barcellona 2003, in vasca corta di Mosca 2002 dove conquista il bronzo nei 1500, i campionati europei di Helsinki 2000 e Berlino 2002 dove conquista l’argento nei 1500 e in vasca corta di Riesa 2003 dove conquista il bronzo. Nel palmares anche 8 titoli italiani tra 800 e 1500 e due successi, un secondo posto e due terzi posti in coppa del mondo. Diplomato in ragioneria, segue il corso in “Management dello Sport” del CONI e consegue i brevetti fino ad allenatore di I livello. Premiato con la Stella di Bronzo per meriti sportivi nel 2003 e quella d’oro nel 2004; già medaglia di bronzo al valore atletico nel 2001, 2002 e 2003. Dall’anno 2007 allena la squadra giovanile del CC Aniene; vince diversi titoli ai campionati nazionali di categoria e nel 2014 viene convocato ai campionati europei giovanili di Dordrecht dove la sua allieva Simona Quadarella si fregia dei titoli negli 800 e 1500 stile libero. Nel prosieguo della stagione la giovane azzurra vince la medaglia d’oro negli 800 stile libero alle Olimpiadi giovanili di Nanchino. Nel 2016 Minotti guida la Quadarella alle finali europee degli 800 e 1500 a Londra mentre nel 2017 l’azzurra conquista il bronzo iridato ai Mondiali di Budapest e vince 800 stile e 1500 stile libero alle Universiadi di Taipei. In questa stagione Minotti guida la Quadarella alla vittoria di tre medaglie d’oro individuali agli Europei di Glasgow nei 400, 800 e 1500 metri stile libero, un’inedita tripletta per il nuoto italiano che segue gli ori nei 400 e 1800 stile libero ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona.  

Il premio Allenatore dell’Anno  è intitolato ad Alberto Castagnetti, scomparso nove anni fa nemmeno due mesi la conclusione dei Mondiali di Roma 2009. 

Castagnetti nasce a Verona il 3 febbraio 1943. Da atleta partecipa ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e ai campionati mondiali di Belgrado 1973, inoltre conquista numerosi titoli italiani con le staffette e si piazza secondo nei 100 stile libero ai campionati assoluti di Napoli nel 1969. Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di nuoto ininterrottamente dal 1987, ha allenato campioni del calibro di Giorgio Lamberti, Roberto Gleria, Marcello Guarducci, Domenico Fioravanti e Federica Pellegrini. Grazie alla sua conduzione l’Italia del nuoto ha arricchito il medagliere olimpico con 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, diventando una delle più rilevanti potenze mondiali, passando per la storica edizione di Sydney 2000 (3-1-2) con gli ori di Domenico Fioravanti (100 e 200 rana) e Massimiliano Rosolino (200 misti), d'argento nei 400 stile libero e di bronzo nei 200 stile libero come Davide Rummolo nei 200 rana. Nell'ultimo quadriennio della sua conduzione si è ulteriormente allungata la striscia vincente: dal primo storico oro olimpico al femminile di Federica Pellegrini nei 200m stile libero al doppio titolo mondiale di Filippo Magnini nei 100 stile libero, dai record mondiali di Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, al primo oro femminile europeo a Budapest 2006 nei 400 misti di Alessia Filippi, alle 60 medaglie internazionali (4 alle Olimpiadi, 5 ai Mondiali, 10 ai Mondiali in vasca corta, 21 agli Europei e 20 agli Europei in vasca corta) di Massimiliano Rosolino, al prestigioso primato continentale della 4x200 stile libero femminile. Nel 2009 il palmares di Castagnetti si arricchisce del doppio con record del mondo di Federica Pellegrini nei 200 e 400 stile libero ai Mondiali di Roma, dell'oro nei 1500 e bronzo negli 800 stile libero di Alessia Filippi. Nel 2013 è stato inserito nella Hall of Fame del nuoto con sede a Fort Lauderdale, in Florida.

Foto Deepbluemedia.eu

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter