Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Belgrado (Serbia), 11 Gennaio 2016 - 32i Campionati Europei di Pallanuoto/Il Punto

All’esordio la SERBIA umilia la Croazia

Nella Kombank Arena gremita, di fronte a 11.000 tifosi, nel primo incontro dei Campionati, i padroni di casa sovrastano i campioni olimpici e iniziano convincentemente la difesa del titolo europeo.

  • Share
LEN European Water Polo Championships 2016

Il dio della pallanuoto non dimora nel pur non lontano Monte Olimpo ma risiede nel cielo sopra Belgrado. Questo sembra aver detto ieri la prima giornata dei 32esimi Campionati Europei, soprattutto con l’ultimo match, svoltosi in serata fra i padroni di casa della Serbia, campioni europei uscenti e campioni mondiali in carica, e i rivali della confinante Croazia, campioni olimpici intenzionati a difendere il titolo fra sette mesi a Rio de Janeiro.

I giocatori serbi come eroici gladiatori, la Kombank Arena (sotto) come moderno Colosseo della pallanuoto, ed è tutto detto.

LEN European Water Polo Championships 2016

La LEN e gli Organizzatori non avrebbero potuto scegliere meglio lo scenario per questi campionati che è stato valorizzato al massimo da riprese televisive finalmente eccellenti.

Tutto esaurito, Arena stipata con undicimila spettatori - un record per una partita dei campionati europei - pronti ad applaudire le azioni della squadra di casa. Fra essi, in tribuna d’onore, il Presidente della Serbia Tomislav Nikolic, il Ministro della Gioventù e dello Sport Vanja Udovicic, indimenticato super asso della pallanuoto, e il Presidente della Federazione serba di pallanuoto Milorad Krivokapic (nella foto di copertina insieme con Paolo Barelli nel momento inaugurale dei Campionati).

Al fischio finale Nikolic ha esibito una bandiera della Serbia, sotto lo sguardo compiaciuto del Presidente della LEN Paolo Barelli.

Con il match di ieri sera, la pallanuoto – con le regole che qualcuno vorrebbe cambiare (ma forse non sono loro il problema) - ha toccato vertici raramente visti prima.

Impossibile non entusiasmarsi per le prodezze del mancino Dusan Mandic (foto sotto), autore di tre bellissimi gol (su quattro tiri), di Andrija Prlainovic (3 gol pure lui), di Stefan Mitrovic (2 gol) o del giovane Nikola Jaksic, 18 anni, che ha realizzato un gol fantastico con la freddezza di un veterano.

Dusan Mandic_SRB_LEN European Water Polo Championships 2016

L’incontro, in calendario come Croazia-Serbia, è terminato con il punteggio di 6 - 13 (1-3, 2-4; 1-5; 2 – 1).

Come si evince dai parziali la Serbia si è rilassata soltanto nell’ultimo quarto, permettendo alla Croazia di recuperare leggermente, anche in termini di punteggio.

E’ fuor di dubbio che la Serbia ha iniziato il torneo, e l’anno olimpico, con il piede giusto. Con la dimostrazione di forza, di abilità tecnica e di organizzazione di gioco messe in mostra ieri sera la squadra di Dejan Savic sembra avere iniziato una inarrestabile marcia trionfale che, salvo improbabili sorprese, dovrebbe concludersi con la vittoriosa difesa del titolo europeo.

Stando alle dichiarazioni post partita, questa tesi non convince appieno il team croato. Ivica Tucak, head coach della Croatia, dopo avere riconosciuto che “la Serbia è la migliore squadra del momento”, ha aggiunto: “Forse l’atmosfera  nell’Arena ha avuto un impatto negativo sulla mia squadra. Dobbiamo dimenticare questo match e preparare il prossimo”.

Più esplicito Maro Jokovic: “Ci stiamo preparando per le Olimpiadi. Abbiamo vinto il titolo quattro anni fa e vogliamo mantenerlo. Spero che questa partita sia stata soltanto un episodio; ora vogliamo migliorare il nostro gioco”.

Da parte serba tanta soddisfazione e tanta fiducia nei propri mezzi. Così l’Head Coach Dejan Savic: “Abbiamo giocato bene e iniziato il campionato nella maniera migliore. Siamo riusciti a fare tutto quello che volevamo, e questo ci da grande fiducia”. Il serbo Zivko Gocic dichiara: “Il nostro scopo è di giocare ancora meglio”. Poi ringrazia il pubblico, che “ha creato una grande atmosfera”, e sottolinea come il match sia stato un grande successo per lo sport.

 

Il tabellino dell’incontro al link: http://www.microplustiming.com/wpbelgrade2016/indexWPBelgrade_web.php

 

I Risultati della Prima Giornata

Uomini. Gruppo A: Spagna-Slovakia 13-4, Montenegro-Olanda 13-6; Gruppo B: Croazia-Serbia 6-13, Francia-Malta 17-7.

Donne. Gruppo A: Portogallo-Grecia 3-27, Russia-Turchia 29-0, Olanda-Ungheria 14-10.

Le fotografie sono di Giorgio Scala e Pasquale Mesiano/Deepbluemedia.eu-Inside

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter