Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Gran Bretagna, Venerdì 22 Settembre 2017 – Iniziata la caccia ai podi europei 2018

ADAM PEATY guida la caccia alle medaglie europee

Selezionati 56 nuotatori, 19 con alta probabilità di vincere una medaglia, 37 in possesso del potenziale per entrare nel primo gruppo.

  • Share
Adam peaty GBR

Adam Peaty (in copertina e sotto con l’allenatrice Melanie Marshall in missione di solidarietà nello Zambia) è alla testa di un team di 19 selezionati per il programma “Podi britannici” ai Campionati Europei del 2018, in programma a Glasgow, la maggiore città della Scozia. Fra i 19 del primo gruppo balza all’occhio il nome di Jazz Carlin. La mezzofondista non aveva partecipato ai Mondiali di Budapest e sembrava essersi ritirata.

Altri 37 nuotatori sono stati selezionati nella seconda fascia, quelle degli “Atleti potenzialmente da podio”. In tutto sono 56 i nuotatori pre selezionati per far parte della Nazionale per Glasgow, dove i britannici non fanno mistero della loro volontà di fare man bassa di medaglie. Il tutto, recita la dichiarazione ufficiale rilasciata da Chris Spice, direttore nazionale del nuoto britannico, “nell’ambito del <World Class Performance Program> per la stagione 2017/18 e dopo un'ampia procedura di selezione e un'analisi approfondita delle attuali e passate prestazioni degli atleti per valutare la loro capacità di vincere le medaglie future sul palcoscenico olimpico”. Insomma l’attenzione è già focalizzata su Tokyo 2020. Come per tutti anche per i britannici gli Europei 2018 e le altre importanti manifestazioni internazionali da qui al 2020 sono considerate tappe di passaggio.
Gli atleti selezionati nei programmi “World Class” saranno assistiti nei loro programmi di allenamento avanzati e avranno opportunità di accesso all’assistenza degli scienziati dello sport e dei servizi di medicina sportiva ai più alti livelli. Gli atleti riceveranno inoltre assistenza finanziaria mirata da parte di UK Sport.

MEL MARSHALLA_ADAM PEATY

Il leader britannico del nuoto élite, Tim Jones ha dichiarato: "Il nostro obiettivo più importante era quello di identificare un gruppo di nuotatori che potrebbero passare con successo dai ranghi junior a quelli senior e aggiungere per aggiungere potenza di fuoco alla squadra britannica che si reca a Tokyo 2020".

Atleti Selezionati per il Programma Podio

Jack Burnell (I)

 

 

Jazz Carlin (G)

 

 

Kathleen Dawson (S)

 

 

James Guy (I)

 

 

Nick Grainger (I)

 

 

Holly Hibbott (I)

 

 

Calum Jarvis (G)

 

 

Max Litchfield (I)

 

 

Hannah Miley (S)

 

 

Stephen Milne (S)

 

 

Ross Murdoch (S)

 

 

Siob-Marie O’Connor (I)

 

 

Adam Peaty (I)

 

 

Ben Proud (I)

 

 

Molly Renshaw (I)

 

 

Duncan Scott (S)

 

 

Sarah Vasey (I)

 

 

Chris Walker-Hebborn (I)

 

 

Aimee Willmott (I)

 

 

 

Atleti selezionati per il Programma Podio potenziale

 

 

 

Freya Anderson (I)

 

 

Charlotte Atkinson (Man)

 

 

Charlie Attwood (I)

 

 

Craig Benson (S)

 

 

Imogen Clark (I)

 

 

Elliott Clogg (I)

 

 

Georgia Coates (I)

 

 

Luke Davies (I)

 

 

Thomas Dean (I)

 

 

Tom Derbyshire (I)

 

 

Thomas Fannon (I)

 

 

Jessica Fullalove (I)

 

 

Luke Greenbank (I)

 

 

Annabel Guye-Johnson (I)

 

 

Danielle Huskisson (I)

 

 

Dan Jervis (G)

 

 

Cameron Kurle (I)

 

 

Emily Large (I)

 

 

Joe Litchfield (I)

 

 

Keanna MacInnes (S)

 

 

Anna Maine (I)

 

 

Katie Matts (I)

 

 

David Murphy (I)

 

 

Jarvis Parkinson (I)

 

 

Jacob Peters (I)

 

 

Nick Pyle (I)

 

 

Toby Robinson (I)

 

 

Rosie Rudin (I)

 

 

Ciara Schlosshan (I)

 

 

Tim Shuttleworth (I)

 

 

Chloe Tutton (G)

 

 

Jocelyn Ulyett (I)

 

 

James Wilby (I)

 

 

Cassie Wild (S)

 

 

Brodie Williams (I)

 

 

Andrew Willis (I)

 

 

Abbie Wood (I)

 

 

Legenda: I = Inghilterra; S = Scozia; G = Galles

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter