Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | LEN 

Copenhagen (DEN), Venerdì 15 Dicembre 2017 – 19i Campionati Europei LEN (25m)/Terza Giornata – Finali e Semifinali

EUROPEI 3/2- Italia 5 medaglie. Argento per Simone Sabbioni (100D), Ilaria Bianchi (200F) e Gregorio Paltrinieri (1500SL). Bronzo per Margherita Panziera (200D) e Luca Dotto (50SL).

Sono già 10 le medaglie dell’Italia, tante quante la Russia che grazie alla nouvelle vague – e 6 medaglie d’oro - è saldamente in testa al medagliere. Nei 100 rana Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi vanno in finale, il lombardo con il nuovo record mondiale juniores. Federica Pellegrini è settima nei 100 stile libero.

  • Share
European Short Course Swimming Championships

Nelle finali della terza giornata dei Campionati Europei in vasca corta, alla Royal Arena di Copenhagen, l’Italia coglie ben 5 medaglie, 3 d’argento e 2 di bronzo. Atteso l’argento di Simone Sabbioni nei 100m dorso (col nuovo record italiano) (in copertina) mentre quello di Gregorio Paltrinieri è una seconda scelta, vista l’impossibilità odierna di vincere la medaglia d’oro. Timidamente sperato ma soprattutto inaspettato l’argento di Ilaria Bianchi nei 200m farfalla, così come il bronzo di Margherita Panziera nei 200m dorso, pure col nuovo record italiano. Sperato fortemente, invece, anche se tutt’altro che scontato il bronzo di Luca Dotto nei 50m stile libero.

Cominciamo a raccontare la giornata dalle gare che hanno visto italiani sul podio.

Finale dei 100m dorso maschili

Simone Sabbioni con 49.68 (23.72/25.96) conquista la medaglia d’argento e realizza il nuovo record italiano. Il riccionese aveva realizzato il precedente record l’1 dicembre, agli Assoluti, con 49.96. Il super talento russo Kliment Kolesnikov, 17 anni, vince l’oro con ampio margine, in 48.99 (23.50/25.49), record mondiale juniores. Bronzo al romeno Robert Glinta in 49.99. (Sotto il podio)

European Short Course Swimming Championships

Sul podio il russo primeggia anche per la sua statura, che svetta verso i 2 metri.

Finale dei 200m farfalla femminili

Vince la tedesca Franziska Hentke con 2:03.92. Sul podio per la medaglia di bronzo c’è Ilaria Bianchi con 2:04.22. La 27enne nuotatrice romagnola (foto sotto, dopo l'arrivo) gareggia con la consueta caparbietà, dimostrando di avere bene assimilato i ritmi della distanza lunga; di avere, insomma compiuto con successo un percorso evolutivo originale, se vogliamo inverso a quello che sta compiendo Federica Pellegrini a stile libero. Il suo tempo odierno eguaglia quello della cinese Yfefi Zhang al 5° posto del ranking mondiale stagionale.

European Short Course Swimming Championships

Finale dei 1500m stile libero maschili

Gregorio Paltrinieri, in corsia 3, cerca di imprimere subito un ritmo elevato e sgrana il gruppo. Soltanto Mykhaylo Romanchuk, in corsia 4, resta al suo fianco. S’intuisce che l’ucraino, con la sua nuotata fluida e apparentemente facile, punta alla vittoria. In effetti ai 600 metri passa in testa e a metà gara vira con oltre una lunghezza di vantaggio. Paltrinieri perde gradualmente terreno e deve ormai difendere la medaglia d’argento dal norvegese Henrik Christiansen, che nuota in sesta corsia. Romanchuk stravince in 14:14.59, primato personale migliorato di 90 centesimi; conferma di avere talento e avverte di rappresentare un pericolo per Paltrinieri anche in futuro. Il 21enne ucraino si consolida al 3° posto del ranking mondiale all-time, dopo Paltrinieri e Grant Hackett, e guadagna la prima posizione nel ranking mondiale 2017, a spese di Gabriele Detti (14:18.33). Gregorio (foto sotto) si accontenta della medaglia d’argento in 14:22.93, un crono lontano dal proprio record del mondo, realizzato due anni fa a Netanya. Christiansen si merita il bronzo con 14:25.66.

European Short Course Swimming Championships

Finale 200m dorso femminili

Katinka Hozzsu non si fa sfuggire la vittoria in uno dei suoi eventi preferiti. Se l’aggiudica nettamente in 2:01.59. Argento a Daryna Zevina (UKR) con 2:02.27 e medaglia di bronzo a Margherita Panziera con 2:02.43, nuovo record italiano e terza prestazione mondiale 2017 (foto sotto). Una medaglia timidamente sperata quella dell’azzurra ma lei se la prende con pieno merito e con grande convinzione. E’ una medaglia che suggella un recente percorso di miglioramenti, graduali e consistenti.

European Short Course Swimming Championships

50m stile libero maschili/Semifinali e Finale

Il più veloce delle semifinali, che si svolgono nella prima parte della sessione pomeridiana, è il russo-americano Vladimir Morozov con 20.45, record dei campionati. Nell’ordine si qualificano per la finale anche Benjamin Proud (GBR) 20.70,  Pawel Juraszek (POL) 20.95, Sergei Fesikov 21.00, Luca Dotto 21.04, Konrad Czerniak 21.09, e, con l’8° tempo, Marco Orsi 21.23. Nella finale Morozov ribadisce la propria superiorità e vince l’oro in 20.31; per lui è il secondo record dei campionati di giornata. Scontato l’argento di Proud in 20.66. Non scontata la medaglia di bronzo di Dotto (foto sotto) che dalla seconda corsia realizza un mezzo miracolo, e con 20.78 torna ai fasti di un podio internazionale importante. I tempi dei medagliati sono i primi tre del ranking mondiale 2017. Orsi, che ha un personale di 20.69, è ottavo con 21.12.

European Short Course Swimming Championships 

Finale dei 100m stile libero femminili

Ranomi Kromowidjojo conferma di essere tornata in piena forma e vince col tempo di 50.95, record dei campionati, primato personale e terza prestazione mondiale dell’anno e all time.  L’olandese sconfigge nuovamente, anche se di poco, la svedese Sarah Sjostrom che chiude in 51.03. Più staccata la danese Pernille Blume prende l’argento in 51.63. Seguono la francese Charlotte Bonnet, 51.65, l’olandese Femke Heemskerk 51.93, l’altra francese Marie Wattel, 52.25, e, al 7° posto, con 52.97 Federica Pellegrini. Fede sta gradualmente assimilando i ritmi della velocità ma stasera paga anche una partenza un po’ lenta.

Povera di contenuto tecnico e agonistico la finale dei 200m misti maschili. Vince nettamente il tedesco Philip Heintz in 1:52.41. Sul podio con lui il greco Andreas Vazaios, 1:53.27, e il norvegese Havas Tzenimoto,1:54.16.

Nei 100m misti femminili secondo oro di giornata per Katinka Hosszu che domina in 56.97, un crono possibile soltanto lei, l’unica al mondo ad essere scesa più volte sotto i 57 secondi in questa specialità. Nuovamente battuta la svedese Sarah Sjostrom, seconda in 57.92. Terza la norvegese Susann Bjoernsen in 59.26.

Ultima finale la staffetta 4x50m stile libero femminile. L’Italia è sesta in 1:37.06 ma viene squalificata per partenza anticipata della terza frazionista, Elena Di Liddo: l’azzurra si stacca dal podio in anticipo di 5 centesimi ma il regolamento tecnico contempla una tolleranza di soli 3 centesimi. Prima della Di Liddo avevano nuotato Erika Ferraioli (24.36) e Lucrezia Raco (24.27). Dopo, in ultima frazione, Federica Pellegrini. Vince l’Olanda in 1:33.91, davanti alla Svezia, 1:35.92, e alla Danimarca, 1:36.02.

 

Di alto contenuto tecnico le semifinali dei 100m rana maschili. Nella prima vince Adam Peaty (GBR) con 56.24, record dei campionati. Fabio Scozzoli è secondo in 56.67 e va in finale con il quarto temp. Poi ci sono Ilya Shymanovich (BLR) 56.89, Ross Murdoch (GBR) 57.55 e Nicolò Martinenghi 57.60, autore di un nuovo record mondiale juniores e dell’8° tempo di qualificazione per la finale. Nella seconda semifinale Kirill Prigoda (RUS) risponde a Peaty con il record europeo di 56.02 (26.10/29.92). Lo seguono in finale Arno Kamminga (NED) 56.60, e Fabian Schwingenschloegl (GER) 56.67.

Semifinali 100m rana femminili. Vince la prima semifinale la danese Rikke Moller Pedersen con 1:05.22, di poco sulla belga Fanny Lecluyse, 1:05.31, e sull’ irlandese Mona Mc Sharry 1:05.40. Entrambe le azzurre nuotano nella seconda semifinale. Arianna Castiglioni chiude in 1:05.37 e va in finale con il 6° tempo. Vince Jenna Laukkonen in 1:04.89;  la finlandese precede la lituana Ruta Meilutyte 1:04.95, anche lei sotto l’1:05, e la spagnola Jessica Vall Montero, 1:05.04. Martina Carraro conclude in 1:05.41, 9° tempo, prima esclusa, per un solo centesimo (passa la McSharry).

I siti di riferimento per questi Campionati sono:

www.euroswim2017.com , www.len.eu , https://www.facebook.com/euroswim2017/

 

Le foto sono di Giorgio Scala e Andrea Staccioli Deepbluemedia/ Insidefoto /

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter