Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | FINA 

Berlino (GER), Domenica 6/Lunedì 7 Agosto – Coppa del Mondo di Nuoto FINA 2017 (25m) / 2a Tappa

WORLD CUP/2 – 200 SL: gran duello fra Sjostrom e Pellegrini. Detti super nei 1500 SL

La svedese, sempre in gran forma, prevale di un soffio. Rivincita all’Energy Swim in vasca lunga. Nuovi record del mondo per Hosszu e Kromowidjojo rispettivamente nei 100 misti e 50 stile libero. Al vertice delle classifiche sempre Sjostrom e Le Clos. Di Detti l'unico successo italiano. Medaglie d’argento per Scozzoli (50 rana) e Bianchi (100 farfalla), a 5 e a 29 centesimi dai rispettivi record italiani.

  • Share
XVII FINA World Championships Aquatics Budapest

Ranomi Kromowidjojo (foto sotto con Sarah Sjostrom) di nuovo sulla cresta dell’onda. Alla 27enne velocista olandese (compirà gli anni il 20 agosto) sono bastati pochissimi giorni per riprendersi il record del mondo dei 50m stile libero che Sarah Sjostrom, 24 anni (celebrerà il suo compleanno tre giorni prima della rivale, il 17 agosto), le aveva strappato nel corso della prima tappa della World Cup, a Mosca, il 2 agosto, vincendo la finale in 23.10. Il record precedente apparteneva proprio alla Kromowidjojo, che l’aveva stabilito il 12 dicembre 2015, a Indianapolis, con 23.24.

Oggi, nella seconda giornata della seconda tappa della World Cup, a Berlino, la campionessa olimpica di Londra 2012 ha replicato perentoriamente riprendendosi il record col tempo di 22.93, ben 17 centesimi in meno del record della svedese e 31 in meno rispetto al proprio precedente record mondiale, e personale. Un doppio trionfo per l’olandese che nell’occasione ha battuto proprio la Sjostrom seconda in 23 secondi netti, pure lei ampiamente sotto il proprio precedente record del mondo.

Il valore dei crono delle due rivali è confermato dai punti FINA equivalenti alle due prestazioni, 1041 quella dell’olandese, 1030 quella della svedese.

Terza e quarta, pure loro con tempi sotto i 24 secondi, l’australiana Cate Campbell, 25 anni, e l’olandese Femke Heemskerk , 30 anni (il prossimi 21 settembre), rispettivamente in 23.62 e 23.93.  Settima Erika Ferraioli in 24.36.

Ranomi è la prima donna al mondo capace di nuotare i 50 metri in meno di 23 secondi.

XVII FINA World Championships Aquatics Budapest

Record del mondo anche per Katinka Hosszu nei 100m misti, unica gara non olimpica del proprio territorio di caccia, per l’appunto i misti. Il nuovo limite realizzato dalla magiara è di 56.51. Nella giornata precedente la Lady di Ferro aveva nuotato i 400m misti in 4:19.82, record della World Cup.

Sarah Sjostrom ha poi vinto l’atteso duello con Federica Pellegrini nei 200m stile libero. E’ stata una gara di alto contenuto tecnico in cui anche la terza classificata, l’olandese Femke Heemskerk, è salita sul podio grazie ad un crono di tutto rispetto.

La svedese, più volte sfuggita al confronto diretto, ha vinto di poco, in 1:51.56 (26.47, 55.20, 1:23.45/ 28.73 28.25 28.11), per 979 punti FINA. La nuotatrice veneta, che ha festeggiato i 29 anni il 5 agosto, ha toccato in 1:52.05 (26.75 55.53 1:24.21/28.78 28.68 27.84), per 966 i suoi punti FINA. L’olandese ha toccato in un tempo pure eccellente, 1:52.23 ( 961 punti).

Il record del mondo in vasca corta appartiene alla Sjostrom che lo ha stabilito 7 Dicembre 2014 ai Mondiali di Doha, con 1:50.78 (26.29, 54.66, 1:23.04); quello della World Cup è, invece, della Hosszu, con 1:51.41 (26.01, 54.20, 1:22.98). Anche questo record fu realizzato a Doha, sempre nel 2014, ma durante una tappa della World Cup, il 27 agosto.

Fra la Sjostrom e la Pellegrini molto presto, a Roma, all’Energy Swim, ci sarà la rivincita sui 200m stile libero, questa volta in vasca lunga; per Fede dovrebbero essere gli ultimi 200 della sua lunghissima e inimitabile carriera.

A Berlino la Sjostrom ha vinto anche i 50m farfalla in 24.57, a 19 centesimi dal record del mondo realizzato il 22 novembre del 2009 a Singapore, durante un meeting di Coppa del Mondo, dalla connazionale Therese Alshammar, con 24.38.

Al secondo posto, vicina, la Kromowidjojo, in 24.95.

Nella capitale della Germania in evidenza anche Mireia Belmonte. La spagnola, che compirà 27 anni in novembre, ha vinto in 3:57.79 (959 punti FINA)): questo crono è migliore di appena un centesimo rispetto a quello con la Pellegrini la batté nemmeno una settimana fa a Mosca 3:57.80 (959); allora la Belmonte concluse al secondo posto in 3:58.24.

Nel settore maschile hanno brillato il russo Vladimir Morozov, vincitore dei 100m stile libero in 45.23, tempo che rappresenta il nuovo record della World Cup, i sudafricani Chad Le Clos e Cameron Van der Burgh vincitori rispettivamente dei 50m/200m farfalla e dei 50m rana.

Due vittorie ciascuno per il tedesco Philip Heintz (200/400 misti in 1:52.64 e 4:05.16) e il polacco Radoslaw Kawecki (100/200 dorso).

L’unica vittoria italiana si deve a Gabriele Detti (in copertina) che ha fatto suoi i 1500m in 14:18.33, un gran tempo (967 punti FINA). Alle sue spalle due protagonisti della finale mondiale di Budapest, il norvegese Henrik Christiansen, in 14:21.53, e il polacco Wojciech Wojdak con 14:30.57.

Il record del mondo appartiene a Gregorio Paltrinieri, con 14:08.06, realizzato agli Europei di Netanya (ISR) il 4 dicembre 2015. Il record della World Cup è dell’ucraino Mykhaylo Romanchuk, con 14:15.49, realizzato il 22 ottobre 2016 durante il meeting di Coppa del Mondo di Singapore. A Budapest Romanchuck fu argento dietro Paltrinieri.

La Classifica di Coppa dopo la seconda tappa vede sempre la Sjostrom in vetta con 169 punti, con la Hosszu seconda (137) e la Kromowidjojo terza (101); il podio virtuale maschile provvisorio vede i primi tre posti Le Clos con 99 punti, il russo Kirill Prigoda (63) e Van der Burgh (57).

La terza tappa, ultima del primo gruppo di meeting (quelli europei), si svolgerà a  Eindhoven, in Olanda, nei giorni 10 e 11 agosto.

 

I Vincitori a Berlino

50m SL: Donne - Ranomi Kromowidjojo (NED) 22.93 WR; 7a Erika Ferraioli 24.36

100m SL: Uomini - Vladimir Morozov (RUS) 45.23 WC

200m SL: Uomini - Dominik Kozma (HUN) 1: 41.03; Donne - Sarah Sjostrom (SWE) 1: 51.56, 2a Federica Pellegrini 1:52.05

400m SL: Donne - Mireia Belmonte (ESP) 3: 57.79

1500m SL: Uomini - Gabriele Detti (ITA) 14: 18.33

50m Dorso: Donne - Emily Seebohm (AUS) 26.15

100m Dorso: Uomini - Radoslaw Kawecki (POL) 49.97

200m Dorso: Uomini - Radoslaw Kawecki (POL) 1: 48.20; Donne - Katinka Hosszu (HUN) 2:00.37

50m Rana: Uomini - Cameron Van der Burgh (RSA) 25.49; 2° Fabio Scozzoli 25.77

100m Rana: Uomini - Kirill Prigoda (RUS) 56.35, 4° Fabio Scozzoli 56.81 (26.49) ; Donne - Alia Atkinson (JAM) 1: 03.16; 4a Arianna Castiglioni 1:05.84, 6. Martina Carraro 1:06.35, 8. Sara Franceschi 1:07.31

200m Rana: Donne - Alia Atkinson (JAM) 2: 18.96; 6a Martina Carraro 2:25.78, 8a Arianna Castiglioni 2:28.82
50m Farfalla: Uomini - Chad Le Clos (RSA) 22,32; Donne - Sarah Sjostrom (SWE) 24.57

100m Farfalla: Donne - Katinka Hosszu (HUN) 55.86; 2a Ilaria Bianchi 56.42

200m Farfalla: Uomini - Chad Le Clos (RSA) 1: 49.08

100m Misti: Donne - Katinka Hosszu (HUN) 56.51 WR

200m Misti: Uomini - Philip Heintz (GER) 1: 52.64; 7. Federico Turrini 1:55.84

400m Misti: Uomini - Philip Heintz (GER) 4: 05.16; 2° Federico Turrini 4:05.73; Donne - Katinka Hosszu (HUN) 4: 19.82 WC; 4a Ilaria Cusinato 4:34.50, 7a Sara Franceschi 4:38.62

Staffetta Mixed 4x50m mista: Olanda 1: 38.41; 6. Italia 1:42.24

Staffetta Mixed 4x50m Stile Libero: Olanda 1: 28.70; 6a Italia 1:32.51

 

FINA/airweave Swimming World Cup 2017 / https://www.fina.org/competition-results/c73ef03e-af3f-4bcd-b667-7e773278a1f9/45/25581

Le foto sono di Giorgio Perottino/Deepbluemedia/Insidefoto

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter