Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | LEN 

Copenhagen (DEN), Domenica 17 Dicembre 2017 – 19i Campionati Europei LEN (25m)/Quinta Giornata – Batterie

EUROPEI 5/1- Simone Sabbioni svetta anche nei 50 dorso (3° delle batterie)

Vanno in finale Simona Quadarella nei 400 stile libero (7° tempo) e le staffette 4x50 miste.

  • Share
BONACCHI Niccolo ITA

Nell’ultima sessione delle batterie dei 19i Campionati Europei In Vasca Corta, nella Royal Arena di Copenhagen il migliore degli azzurri è ancora una volta Simone Sabbioni (in copertina e sotto), fresco argento nei 100m dorso.  Nelle batterie dei 50m dorso  il riccionese realizza il 3° tempo con 23.50. Gli sono davanti il solito Kliment Kolesnikov, il 17enne russo di indubbio talento, con 23.10, record mondiale juniores (gli apparteneva con 23.28, e il 29enne francese Jeremy Stravius, veterano di tante battaglie, con 23.36. Simone vede un altro podio ma per conquistarlo, questa volta, la lotta sarà ardua; infatti, racchiusi nel tempo di 4 centesimi, lo incalzano quattro nuotatori: il romeno Paul-Catalin Ungur e il bielorusso Pavel Sankovich con 23.52, il tedesco Christian Diener con23.53, e il polacco Kacper Stokowski con 23.54. Avanza anche Niccolò Bonacchi, 9° con 23.66 (in copertina). Entra nei sedici Luca Mattew Spinazzola, 13° con 23.91 ma non entra perché terzo azzurro. Fuori anche Lorenzo Mora, 27° con 24.31.

SABBIONI Simone ITA

Nei 400m stile libero femminili Simona Quadarella va in finale con 4:06.06, 7° tempo. Il tempo più veloce è ancora della tedesca Sarah Koehler, con 4:04.31. Finale aperta poiché tutte le finaliste sono racchiuse in poco più di 2 secondi.

Nei 50m stile libero Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato accedono alla semifinale rispettivamente con il 10° e il 17° crono (per l'esclusione della terza olandese Tamara Van Vliet, 14a), rispettivamente 24.57 e 24.83. Eliminata Lucrezia Raco, 19a con 24.98. Sopra tutte la svedese Sarah Sjoestrom con 23.84.
Nei 200m farfalla maschili Matteo Rivolta, oro nei 100 con 49.93, fallisce incredibilmente l'accesso alla finale con un mediocre 1:56.98 che lo relega addirittura al 24° posto. Miglior tempo per il magiaro Laszlo Cseh  che, con 32 anni, compiuti il 3 dicembre, e 29 medaglie in vasca corta tra Mondiali ed Europei, non si da ancora per vinto e svetta in 1:52.27.

Vanno in finale anche le staffette 4x50m miste, la maschile il 5° tempo, 1:34.18 ( Niccolò Bonacchi 23.74, Nicolò Martinenghi 26.18, Piero Codia 23.00, Alessandro Miressi 21.26); la femminile con il 6° tempo, 1:47.37 (Silvia Scalia 27.01, Arianna Castiglioni 29.58), Elena Di Liddo 26.15, Lucrezia Raco 24.63).

Foto di Giorgio Scala / Deepbluemedia.eu

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter