Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi

Placidi vince dalla piattaforma, Vittorioso-Alessio e Marsaglia-Rinaldi i vincitori sincro

Coppa Tokyo 2020: seconda giornata, oro da 1 metro per Maria Marconi

Sul podio con la romana anche Batki e Dallapé per un curioso effetto nostalgia. Nuove coppie avanzano nei sincro.

  • Share

La seconda giornata delle gare della Coppa Tokyo, da poco conclusaé iniziata questa mattina con l’eliminatoria femminile dal trampolino di 1 metro.

6 i posti per accedere direttamente in finale, altri 6 per entrare in semifinale per una seconda chance; a guidare la classifica é stata Noemi Batki (Esercito) seguita a brevissima distanza da Chiara Pellacani (MR Sport); bene anche Maria Marconi (Fiamme Gialle), che ha anche il programma richiesto per le selezioni internazionali, cosí come Francesca Dallapé (Esercito). A chiudere la sestina delle finaliste Silvia Alessio (US Triestina) e Laura Bilotta (Fiamme Oro) che é incappata in qualche errore di troppo.

Le sei tuffatrici che invece si sono scontrate in semifinale per gli ultimi due posti disponibili sono state: Giulia Rogantin (US Triestina), Matilde Borello (Blu 2006), Laura Anna Granelli (Bergamo Nuoto), Elettra Neroni (Dibiasi), Paola Flaminio (MR Sport) e Lucia Zebochin (US Triestina). A qualificarsi la Rogantin e la Granelli.

La seconda eliminatoria ha visto i maschi saltare dalla piattaforma: alti e bassi per Vladimir Barbu (Carabinieri) e Mattia Placidi (Fiamme Rosse) che comunque hanno passato il turno agevolmente; con loro anche Loris Sembiante (Fiamme Oro), Antonio Volpe (Cosenza Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) e Stefano Belotti (Bergamo Tuffi).

Gli atleti che invece abbiamo visto in semifinale saranno: Kay Torres (Carabinieri), Samuel D’Alessandro (US Triestina), Julian Verzotto (Bolzano Nuoto), Andrea Barnaba (US Triestina), Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006 – fuori classifica), Tommaso Zannella (MR Sport) e Andrea Fonda (US Triestina). A qualificarsi sono stati Fonda e D'Alessandro.

 

Da 1 metro è stata disputata la prima delle 4 finali odierne, quella femminile. E a vedere il podio è un po’ scattato l’effetto “nostalgia”, con tre grandi atlete ad occupare le prime tre posizioni.

Maria Marconi (Fiamme Gialle) ha preso il via e non si è più fermata, vincendo con 258.35 punti; la medaglia d’argento l’ha vinta Noemi Batki (Esercito) che ha eseguito ottimi tuffi, ma ha avuto qualche difficoltà sui presalti; per lei 232.10 punti.

E a chiudere il podio con 224.70 punti ci ha pensato mamma Francesca Dallapé (Esercito): anche per lei degli ottimi tuffi, ma qualche imprecisione negli ingressi in acqua.

A seguire i maschi si sono sfidati dalla piattaforma dove Mattia Placidi (Fiamme Rosse) si è guadagnato la vittoria con una buona prestazione e 373.45 punti, dove l’unica pecca è stata il triplo e mezzo indietro, finito scarso. Meno soddisfatto Vladimir Barbu (Carabinieri) che di imprecisioni ne ha commesse quattro, ma che ha comunque vinto la medaglia d’argento con 343.75 punti.

Molto bravo Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), uno dei piú giovani finalisti, che con 318.50 punti si é conquistato la medaglia di bronzo, nonostante l’errore nel triplo indietro dalla verticale.

 

Come già ieri la giornata si è conclusa con le prove dei tuffi sincronizzati, questa volta da 3 metri. Hanno iniziato le femmine, con 8 coppie in gara e in cui l’unica atleta “seniores” è stata Laura Anna Granelli (Bergamo Nuoto), tutte le altre concorrenti appartengono alle categorie giovanili!

Forse anche per la poca esperienza delle partecipanti gli errori sono stati parecchi, ma la gara è stata comunque apprezzabile; a vincerla sono state Silvia Alessio (US Triestina Nuoto) e Giulia Vittorioso (MR Sport F.lli Marconi) con 221.58 punti, che sono state in prima posizione fin da subito.

Molto stretta la classifica dal secondo al quarto posto, le tre coppie si sono ritrovate in 3 punti! La medaglia d’argento é andata a Giulia Rogantin Lucia Zebochin (US Triestina Nuoto) con 208.74 punti, con 207.39 punti Laura Anna Granelli Elettra Neroni (Dibiasi) si sono messe la medaglia di bronzo al collo, mentre sono rimaste giú dal podio con 206.25 punti le sorelle Virginia e Rebecca Tiberti (CC Aniene).

 

Hanno concluso questo lunghissimo sabato pomeriggio di tuffi i maschi, con il sincro da 3 metri; assente la coppia formata da Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini (quest’ultimo ha ancora problemi con il ginocchio), la sfida è stata principalmente tra la coppia della Marina Militare formata da Tommaso Rinaldi e Lorenzo Marsaglia e la coppia formata da Andrea Cosoli(Dibiasi) e Francesco Porco (Fiamme Oro).

I due “marinai”, che hanno formato una nuova coppia, ha portato un programma di gara ad alti coefficienti di difficoltà, compreso il quadruplo e mezzo avanti, che però è ancora in fase di “work in progress”; nonostante gli errori Marsaglia e Rinaldi hanno vinto la medaglia d’oro con 345.30 punti, ma Porco e Cosoli sono arrivati molto vicini, secondi con soli 5 punti di scarto! In terza posizione Davide Baraldi (CC Milano) e Antonio Volpe (Cosenza Nuoto) con 305.97 punti.

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter