Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Riccione, Martedì 10 Aprile 2018 – Campionati Italia Assoluti Primaverili (50m)/1aGiornata - Highlights

PRIMAVERILI/1: Poker “young”

Avanza la nuova generazione: titoli con buoni tempi per Ilaria Cusinato (400 misti), Andrea Vergani (50 stile libero), Domenico Acerenza (400 stile libero), Federico Burdisso (200 farfalla).

  • Share
Nuoto campionato italiano assoluto 2018

Partono bene, grazie all’effervescenza delle nuove generazioni, i Campionati Italiani Assoluti Primaverili a Riccione. La prima giornata è illuminata dalle prestazioni di un poker di giovani e confortata dalla buone prestazioni di parecchi altri protagonisti che, complessivamente, ottengono 11 pass per gli Europei di Glasgow della prossima estate.

In assenza del primatista italiano Gabriele Detti, miglior tempo delle batterie con un rispettabile 3’47”07, poi rimasto precauzionalmente in tribuna per il riacutizzarsi del dolore alla spalla sinistra, il lucano Domenico Acerenza (in copertina) si aggiudica i 400m stile libero toccando in 3’46”27 (27''14, 56''04, 1'24''67, 1'53''09, 2'21''22, 2'49''42, 3'17''70), migliore prestazione tecnica della giornata, equivalente a 920 punti della Tabella FINA. Per il 23enne di Potenza – cresciuto da Lello Avagnano al Circolo Canottieri Napoli e da quest'anno seguito da Stefano Morini al Centro Federale di Ostia – si tratta del primato personale nonché seconda migliore prestazione europea stagionale e quarta mondiale. Con questo crono Acerenza sale al quinto posto tra i performer italiani. Alle sue spalle Filippo Megli in 3'50''23, primato personale per 5 centesimi, e Gregorio Paltrinieri, 3'50''86.

Nei 400m misti femminili primati personali e qualificazione per gli Europei per le tre medagliate: Ilaria Cusinato (foto sotto), Carlotta Toni e Alessia Polieri. La Cusinato - 19enne di Cittadella (Padova), bronzo europeo in vasca corta nei 200 misti e allenata a Ostia da Stefano Morini - vince in 4’37''14, un crono di livello internazionale equivalente a 908 punti FINA, oltre 2 secondi in meno rispetto al precedente personale di 4'39''66 e diventa la terza perfomer di sempre in Italia. La Toni 23enne toscana, è seconda in 4'39''27 (p.p. 4'39''60); la Polieri, 24 anni, emiliana, è terza in 4'40''84 (p.p. 4'41''88).

Nuoto campionato italiano assoluto 2018

I 50m stile libero uomini, ultima finale individuale della giornata, regalano un'altra doppia qualificazione per Glasgow. Il giovane lombardo Andrea Vergani conferma la sua ascesa e vince con il primato personale di 21''70, 18 centesimi sotto il precedente di 21''98 nuotato in batteria che aveva depennato (22''12 lo scorso anno). Quella del milanese, allenato da Gianluca Caspani per la Canottieri Vittorino da Feltre , è la seconda prestazione mondiale stagionale, grazie alla quale diventa il secondo performer azzurro. Con 22”06 scende sotto al limite tabellare per gli Europei (22''0) anche Luca Dotto, semifinalista olimpico dei 50 nonché argento iridato a Shanghai nel 2011. 
Federico Burdisso stampa il record italiano juniores nei 200m farfalla. Il ragazzo di Pavia, allenato da Simone Palombi, argento agli Eurojrs in vasca lunga di Netanya (1'57''83), tocca in 1'57''23, abbassa di 23 centesimi il precedente limite di categoria di 1'57''46 stabilito da Giacomo Carini nel 2015 a Baku e diventa l'8° performer italiano. 
Prenota il volo per la Scozia anche Simone Sabbioni nei 50 dorso. Il 21enne romagnolo, oro europeo in vasca corta a Copenaghen 2017, allenato a Verona dal tecnico federale Matteo Giunta - tocca in 25''17, miglior crono continentale dell'anno e 7° mondiale, precedendo di 5 centesimi il primatista italiano Niccolò Bonacchi (25''22).

Simona Quadarella si conferma reginetta degli 800m stile libero. La 19enne romana nuota in 8'25''82, oltre 4 secondi sotto il limite per Glasgow (8'30''0). Un ottimo test per l'allieva di Christian Minotti, oro alle Universiadi negli 800 e bronzo mondiale a Budapest nei 1500 nel 2017.

Doppio pass europeo nei 100m rana donne. Sotto al primato personale Arianna Castiglioni, che vince in 1'06''91. La 19enne lombarda di Busto Arsizio, allenata dal tecnico federale Gianni Leoni, tocca in 1'06''91 (31''45), sottraendo 4 centesimi sotto l'1'06''95 nuotato nel 2015 ai Mondiali di Kazan e balza all'8° posto del ranking mondiale stagionale. Alle sue spalle pass anche per Martina Carraro in 1'07''80,

La staffetta 4x100 stile libero femminile è vinta dall'Esercito (Laura Letrari 55''55, Aglaia Pezzato 56''07, Giorgia Biondani 56''39, Erika Ferraioli 54''34) in 3'42''35; secondo il Circolo Canottieri Aniene (3'43''37) con Federica Pellegrini che nuota la miglior frazione lanciata in 53''66.

I Podi delle Finali della 1a Giornata

50 dorso U
1. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 25''17
2. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25''22
3. Thomas Ceccon (Leosport) 25''48

800 stile libero D
1. Simona Quadrarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) 8'25''82
2. Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica) 8'33''92
3. Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi) 8'34''62

400 stile libero U
1. Domenico Acerenza (CC Napoli) 3'46''27 pp (precedente 3'50''40 del 04/04/2017 a Riccione)
2. Filippo Megli (Carabinieri/FlorentiaNuotoClub) 3'50''23 pp (precedente 3'50''28 del 04/04/2017 a Riccione)
3. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 3'50''86

100 rana D
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'06''91 pp (precedente 1'06''95 del 03/08/2015 a Kazan)
2. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 1'07''80
3. Ilaria Scarcella (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'08''40

200 farfalla U
1. Federico Burdisso (Tiro a Volo) 1'57''23 RIJ (precedente 1'57''48 di Giacomo Carini del 25/06/2015 a Baku)
2. Filippo Berlincioni (CC Aniene) 1'57''82
3. Christian Ferraro (Montebelluna Nuoto) 1'58''06

400 misti D
1. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 4'37''14 pp (precedente 4'39''66 del 10/03/2018 a Milano)
2. Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) 4'39''27 pp (precedente 4'39''60 del 16/05/2016 a Londra)
3. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 4'40''84 pp (precedente 4'41''88 del 15/04/2011 a Riccione)

50 stile libero U
1. Andrea Vergani (Can. Vittorino da Feltre) 21''70 pp (precedente 21''98 in batteria)
2. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 22''06
3. Lorenzo Zazzeri (Esercito) 22''35

4x100 stile libero D
1. Esercito 3'42''35
Letrari 55''55, Pezzato 56''07, Biondani 56''39, Ferraioli 54''34
2. CC Aniene 3'43''37
3. Fiamme Oro 3'43''99

 

Risultati: http://fin2018.microplustiming.com/indexNU_1014Apr_Riccione_web.php

Atleti qualificati per gli Europei (11)

Simone Sabbioni nei 50 dorso in 25''17
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25''82
Domenico Acerenza nei 400 stile libero in 3'46''27 (920)*
Arianna Castiglioni nei 100 rana in 1'06''91 (889)
Martina Carraro nei 100 rana in 1'07''80
Federico Burdisso nei 200 farfalla in 1'57''23
Ilaria Cusinato nei 400 misti in 4'37''14 (908)
Carlotta Toni nei 400 misti in 4'39''27 (888)
Alessia Polieri nei 400 misti in 4'40''84
Andrea Vergani nei 50 stile libero in 21''70 (894)
Luca Dotto nei 50 stile libero in 22''06

*In parentesi i punti della Tabella FINA equivalenti alle prestazioni cronometriche (Acerenza e Cusinato sopra la soglia dei 900 punti).

 

Criteri di Selezione per i Campionati Europei. Saranno selezionati per gli Europei di Glasgow (3-9 agosto) i campioni italiani primaverili; gli atleti che siano autori nelle finali A di prestazioni pari o migliori dei tempi limite, fino a un massimo di tre nelle gare olimpiche e di due in quelle non olimpiche; le staffette che conseguano i tempi limite considerando la somma dei tempi al via realizzati dai singoli componenti nelle finali A; nelle gare con posti ancora liberi i nuotatori delle categorie giovanili che abbiano realizzato prestazioni di rilevante valore tecnico durante la stagione.
Gli atleti che abbiano concorso a qualificare le staffette a stile libero saranno qualificati di diritto anche nominalmente. Un'eventuale integrazione potrà essere considerata a fronte di tempo inferiori a 54"70 (F) e 48"90 (M) nei 100 stile libero e di 1'59"00 (F) e 1'48"00 (M) nei 200 stile libero, fermo restando la discrezionalità del direttore tecnico Cesare Butini.
Una eventuale integrazione della squadra, per prestazioni di particolare rilievo tecnico, sarà poi valutata dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico Cesare Butini, tenendo conto delle graduatorie internazionali, dei tempi conseguiti durante i Giochi del Mediterraneo (Tarragona 23-25 giugno), il 55^ Trofeo Sette Colli (29 giugno-1 luglio) e di eventuali prestazioni di eccezionale valore tecnico realizzate durante i campionati europei juniores (Helsinki 4-8 luglio).

Foto Andrea Staccioli /deepbluemedia.eu

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter