Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Riccione, Venerdì 7 aprile 2017 – Campionati Italiani Assoluti Primaverili (50m) – 4a Giornata/ Highlights

ASSOLUTI 4: Gregorio Paltrinieri “sigue siendo el Rey” dei 1.500 stile libero…

…e Federica Pellegrini la “reina” dei 200 stile libero. Entrambi vincono con il miglior crono del ranking mondiale stagionale. Si qualificano per Budapest nei 50 metri rana anche Arianna Castiglioni – con record italiano – e Martina Carraro. Record italiano, di società, anche per il CS Esercito nella 4x100 mista maschile.

  • Share
Campionati Italiani Nuoto 2017

Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), pur non al meglio della condizione, ha vinto i 1.500 metri stile libero in 14'37"08, migliore crono mondiale stagionale, miglior crono da lui realizzato in Italia, terzo suo crono in carriera e sua terza performance tra le Top 10 di sempre (in costume in tessuto).

Paltrinieri (in copertina e nelle foto sotto) – vincitore dell’oro olimpico a Rio il 13 agosto scorso con 14'34"57,  e molto contrariato dopo gli 800 metri stile libero dell’altro giorno – è salito sul blocco di partenza animato dal fuoco sacro, e senza doversi confrontare con Gabriele Detti, fermato un po’ dall’influenza e un po’ dalla voglia di disputare un buon 200 individuale nella giornata di chiusura. Detti era stato autore della migliore performance mondiale stagionale precedente con 14'48"21, realizzata al Trofeo Città di Milano, oggi secondo crono del ranking mondiale 2017.

Campionati Italiani Nuoto 2017
Con l’odierna performance, vicina al suo record europeo di 14'34"04 stabilito il 18 maggio 2016 vincendo il titolo continentale a Londra, Paltrinieri ha ribadito di essere sempre il re della specialità. Il suo tempo di oggi, 14’37”08, rappresenta il suo terzo crono fra le 10 migliori prestazioni mondiali di sempre. Soltanto il cinese Yang Sun, che detiene il record mondiale con  14’31”02, ne ha altrettanti. Ecco i parziali dell’odierno 14’37”08:

27.05 (1)
27.05

55.88 (1)
28.83

1’25.27 (1)
29.39

1’54.79 (1)
29.52

2’24.07 (1)
29.28

2’53.50 (1)
29.43

3’22.86 (1)
29.36

3’52.34 (1)
29.48

4’21.73 (1)
29.39

4’51.13 (1)
29.40

5’20.53 (1)
29.40

5’49.90 (1)
29.37

6’19.26 (1)
29.36

6’48.60 (1)
29.34

7’17.94 (1)
29.34

7’47.27 (1)
29.33

8’16.64 (1)
29.37

8’45.98 (1)
29.34

9’15.32 (1)
29.34

9’44.77 (1)
29.45

10’14.25 (1)
29.48

10’43.69 (1)
29.44

11’13.14 (1)
29.45

11’42.60 (1)
29.46

12’11.95 (1)
29.35

12’41.45 (1)
29.50

13’10.77 (1)
29.32

13’40.14 (1)
29.37

14’09.32 (1)
29.18   27.76

 

L’allievo di Stefano Morini racconta: “Ero molto deluso della prova negli 800, e volevo fare qualcosa di bello. So di non essere in perfetta forma in questo momento; ma è normale avere un po' di alti e bassi, non sono un robot. Fin da ieri ho cercato di spogliarmi da alibi e inutili preoccupazioni e ho provato a reagire, a dimostrare di essere capace di determinate prestazioni. E' un tempo importante, soprattutto per l'umore. Sono ancora più carico dell'anno scorso".

Campionati Italiani Nuoto 2017

Dalle prestazioni dei suoi due allievi in questi campionati si intuisce come Stefano Morini, coach e stratega (sopra con Greg), punti a incrementare a Budapest il già pingue bottino olimpico di Rio, aggiungendo alle tre medaglie vinte nella capitale carioca – l’oro di Greg nei 1500 e i bronzi di Gabriele nei 400 e 1500 metri – altre due medaglie negli 800m stile libero, possibilmente incrementando il numero delle medaglie d’oro.

Federica Pellegrini (CC Aniene) (sotto dopo l'arrivo e, poi, premiata dal presidente federale Paolo Barelli), seppure leggermente indisposta, ha confermato la sua determinazione di volere salire sul podio mondiale dei 200m stile libero per la settima volta consecutiva, vincendo la gara di cui è regina col miglior crono mondiale dell’anno: 1'55"94 (27”25, 56”50, 1’26”08), di 4 centesimi più veloce del tempo realizzato in Australia dalla svedese Michelle Coleman (1'55"98).

PELLEGRINI Federica Canottieri Aniene

Campionati Italiani Nuoto 2017 

Nella sua scia Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) si è qualificata per i Mondiali come componente della staffetta 4x200 stile libero, con 1'57"77.

Sotto il tempo limite FIN per Budapest nei 50m rana anche Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) e Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) che firmano rispettivamente il record italiano assoluto di 30"72 e un buon 30"98. Il crono della Castiglioni è il 2° mondiale 2017, 11 centesimi sopra quello della russa Yuliya Efimova (30.61) ma un centesimo meglio della lituana Ruta Meilutyte (30.73) (sotto il podio dei 50 rana, completato da Ilaria Scarcella).

Campionati Italiani Nuoto 2017

 

Nei 200 misti maschili vittoria di Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) e Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) in 2'00"43; Fossi, avanti per tre vasche, si fa raggiungere da Turrini negli ultimi 50 metri (percorsi da Turrini in 28"22 contro i 30"09 di Fossi).

Dopo i 100 Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) vince anche i 50m stile libero, con 22" netti: il 27enne padovano di Roma si conferma così lo sprinter italiano più in forma in questo momento (sotto fra Lorenzo Zazzeri e Andrea Vegani sul podio).

Campionati Italiani Nuoto 2017

In chiusura il record italiano di società del Centro Sportivo Esercito nella 4x100 mista con il tempo di 3'34"07. Lo firmano Simone Sabbioni 54"57, Fabio Scozzoli 59"43, Piero Codia 51"39 e Giovanni Izzo 48"68. 

 

I podi della 4a giornata

200 stile libero F

1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'55"94
2. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) 1'57"77
3. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) 1'58"94

tempo limite iridato gara individuale 1'57"09
Tempo limite gara di staffetta 1'58"68

200 misti M
1. Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) 2'00"43
2. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 2'00"43
3. Giovanni Sorriso (CC Aniene) 2'01"13

Tempo limite 1'59"19

50 dorso F
1. Silvia Scalia (CC Aniene) 28"47
2. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/NC Azzurra 91) 28"50
3. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 28"52

Tempo limite 28"09

50 stile libero M
1. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 22"00
2. Lorenzo Zazzeri (Fiorentina NC) 22"28
3. Andrea Vergani (Gestisport Coop) 22"30

Tempo limite 21"91

50 rana F
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 30"72 RI
precedente già suo con 30"74 del 13/08/2015 a Roma
2. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 30"98
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 31"98

Tempo limite 30"99

1500 stile libero M - 1^ serie
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 14'37"08
2. Domenico Acerenza (CC Napoli) 15'12"10
3. Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli/CC Aniene) 15'21"41

Tempo limite 14'54"09

4x100 mista F
1. CC Aniene A 4'02"42
Silvia Scalia 1'01"79, Ilaria Scarcella 1'08"14, Elena Di Liddo 58"13, Federica Pellegrini 54"36 
2. Fiamme Gialle 4'04"60
3. Carabinieri 4'04"77

4x100 mista M
1. Esercito 3'34"07 RI di società
Simone Sabbioni 54"57, Fabio Scozzoli 59"43, Piero Codia 51"39 e Giovanni Izzo 48"68 (prec. Esercito 3'55"11 del 22/04/2016 a Riccione)
2. Fiamme Oro Roma A 3'36"34
3. Fiamme Gialle 3'37"12

Foto Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter