Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi

Obiettivo raggiunto, le medaglie da 3m saranno assegnate domani

Universiadi 2017: Auber e Tocci centrano la finale

Il cosentino dell'Esercito si qualifica agevolmente (4° in eliminatoria, 6° in semifinale) e proverà a giocarsi una medaglia contro russi e sudcoreani. Il tuffatore della Marina Militare fatica in eliminatoria (16°) ma rimonta in semifinale (12°). Oro dalla piattaforma femminile alla nordcoreana Kim Kuk Hyang, iridata a Kazan 2015.

  • Share

Nel cuore della notte italiana sono saliti sul trampolino di 3 metri Giovanni Tocci e Gabriele Auber, impegnati nell’eliminatoria delle Universiadi.

L’obiettivo era passare il turno senza spendere troppe energie, per poi poterle sfruttare nella semifinale che si sarebbe disputata nel giro di poco tempo: bravi i nostri due azzurri che cosí hanno fatto.

Tocci con 419.10 punti si é piazzato al 4º posto, davanti a lui solo il russo Ilia Zakharov, il messicano Jhair Ocampo ed il sud coreano Yeongnam Kim. 

Auber ha chiuso 16º (vale sempre la regola dei 3 atleti per nazione, quindi il messicano Rodriguez ha lasciato il posto) con 365.30 punti.

Per i nostri atleti qualche imprecisione, ma nulla che non potessero limare in semifinale. Nella semifinale disputata poco più di un'ora dopo entrambi hanno migliorato i loro punteggi: Tocci é passato da 419 a 423.30, poteva “chiudere” un pó meglio con il triplo e mezzo ritornato, ma la sua é stata comunque un’ottima prestazione che lo ha portato al sesto posto. In finale inserirá il quadruplo e mezzo avanti raggruppato!

Bene anche Auber che da 365 punti é passato a 387.90 punti; anche per lui il ritornato, doppio e mezzo, é stato il tuffo piú “debole” e su cui dovrá puntare per arrivare a 400 punti. Ha passato il turno con la 12ª posizione.

A guidare i finalisti c’é il russo Ilia Zakharov a quota 479.40 punti, seguito dal suo compagno di sincro Evgenii Kuznetsov con 461.65 punti.

La finale si terrá domani alle 8:45 ore italiane.

 

A chiudere la giornata la finale femminile dalla piattaforma, una gara dove, come ai recenti Mondiali, a brillare sono state le atlete extraeuropee. 

Era dal 2015 che si aspettava il suo ritorno sul gradino piú alto del podio e oggi la nord coreana Hyang Kuk Kim non ha tradito le aspettative.

Certo, mancavano le rivali piú temute, le tuffatrici cinesi, ma comunque la piccola coreana ha dimostrato di essere in ottima forma: prima in eliminatoria, prima in semifinale e prima anche oggi con 350.55 punti.

Un errore c'è stato, il doppio e mezzo indietro è stato tutto tranne che impeccabile, ma questo non è bastato alla compagna e rivale Hyang Un Kim per riuscire a batterla; i punti di distacco sono rimasti comunque 15. Felice invece la canadese Celina Toth che con la medaglia di bronzo vinta oggi ha ripetuto il risultato delle Universiadi 2015.

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter