Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | LEN 

Glasgow, Giovedì 16 Agosto 2018 – Il Bilancio dei XXXIV Campionati Europei

EUROPEI: Italia strepitosa!

Nel nuoto l’Italia è terza nel medagliere, con 22 medaglie, e seconda a squadre. Successi anche nelle altre discipline – 9 medaglie nel sincro, 4 nei tuffi e altrettante nel fondo - per un totale di 39 medaglie. Risultati oltre le previsioni grazie a una squadra forte, equilibrata, motivata e in forma.

  • Share
LEN European Aquatics Championships 2018

Le cifre parlano da sole, gli Azzurri hanno disputato una grande edizione dei Campionati Europei di nuoto. Nel medagliere l’Italia è al terzo posto con 22 medaglie – 6 ori, 5 argenti e 11 bronzi – , preceduta soltanto dalla Russia e alla Gran Bretagna; nel Trofeo LEN, cioè nella classifica a punti per nazioni, l’Italia è seconda, dietro soltanto alla Russia ma davanti alla Gran Bretagna, e a tutte le altre. Inoltre 14 primati italiani assoluti, 3 migliori prestazioni italiane in tessuto, 39 primati personali, 37 presenze individuali nelle finali e 7 presenze in finale con le staffette.

Le cifre del nuoto, anche se parlano da sole, vengono così interpretate dal Direttore Tecnico delle squadre nazionali Cesare Butini (in copertina): "Il bilancio non può che essere estremamente positivo, malgrado assenze importanti come quelle di Detti, Martinenghi e Di Pietro. Questo dimostra, oltre all'ottimo stato di salute del nuoto italiano, che la squadra ha forza e capacità di rinnovarsi, con nuovi atleti che possono trainare il gruppo in futuro. Adesso bisogna guardare con questi successi alle prossime due stagioni che avranno appuntamenti importanti: i Mondiali in corta e in lunga con finestra sulle Olimpiadi. In questi Europei sono emersi anche atleti che in passato sono rimasti un po' nelle retrovie malgrado il lavoro svolto. Sono sbocciati in ritardo, ma non avevamo mai dubitato delle loro qualità, continuando a lavorare con fiducia. Ci troviamo a voltare pagina verso un biennio ancora più probante. Adesso porremo attenzione su coloro che ci garantiscono potenzialità da medaglia o finale, sia in chiave individuale sia di staffetta. A Glasgow ci sono stati risultati di rilievo assoluto: Quadarella ha ottenuto un triplete strepitoso; Panziera è progredità tantissimo dal Sette Colli; Codia ha dimostrato grande carattere, dopo la semifinale non brillante si è ritrovato; Miressi è maturato e finalmente esploso. Insomma di indicazioni positive ce ne sono veramente tante sia dai giovanissimi sia dai più esperti. Dobbiamo continuare a lavorare così, dando continuità con i collegiali ai gruppi di specialità, con entusiasmo, ma sempre mantenendo i piedi ben piantati per terra”.

Ma l’Italia si è fatta valere in tutte le discipline vincendo altre 17 medaglie fra tuffi, fondo e nuoto sincronizzato, per un totale di 39 medaglie. Un risultato storico che il Presidente Federale Paolo Barelli, presidente anche della LEN (sotto) ha voluto esaltare inviando un messaggio speciale a tutto l’ambiente, complimentandosi con i protagonisti e ringraziando tutti coloro che hanno contribuito a ottenerli. Ecco il messaggio: “Carissimi/e, i Campionati Europei di Glasgow, Loch Lomond e di Edimburgo hanno confermato che il lavoro paga senza scadenze e ad ogni età. Merito delle società, cui sono ascrivibili i successi dei nostri ragazzi del nuoto, del sincro, dei tuffi e del fondo.

Le squadre nazionali hanno esaltato le sfide intraprese con successo dalle società sportive nell'ambito dell'organizzazione centrale e periferica attraverso la passione, il sacrificio e la professionalità diffuse in ogni piscina del Paese. 

Hanno commosso e ripagato emozionalmente le famiglie che rendono possibile l'attività sportiva dei più giovani con sacrifici economici e personali. 

Hanno alimentato il desiderio di emulazione e confronto che spinge un movimento in continua attività, come dimostrano gli oltre duemila giovani nuotatori che stanno disputando i campionati di categoria di nuoto a Roma con l'aspirazione di diventare come i loro idoli, allenati da tecnici che desiderano crescere insieme a loro e portarli su palcoscenici internazionali. 

Hanno valorizzato un sistema di formazione e aggiornamento che assicura ciclicità e produce campioni dell'acqua e nella vita: sostenuto da investimenti tecnici ed economici nei centri federali, dalla diffusione capillare delle scuole nuoto federali, dalla profusione di corsi didattico-gestionali, dalla promozione della cultura per la salvaguardia della vita umana, attraverso la percezione del pericolo e l'insegnamento degli strumenti per prevenirlo e affrontarlo. 

Hanno portato nella casa degli italiani i volti sorridenti e felici di giovani campioni, dai 15 ai 30 anni, che rappresentano solo l'apice di una piramide che si fonda su 5.000.000 di praticanti e 1.500 società sportive che sono i veri artefici delle medaglie europee. 

Se vogliamo tutelare questi successi, se vogliamo continuare a vedere i nostri ragazzi salire sui podi internazionali, fasciati dal tricolore mentre cantano l'inno di Mameli; se vogliamo che proseguano ad essere veicoli di sani principi e valori per le generazioni future, esempio positivo per i più giovani, lo Stato deve pianificare un serio progetto di rifondazione sportiva, che metta al centro le infrastrutture e le società sportive che compiono sforzi enormi.

Nel nostro piccolo cerchiamo di farlo e, con fiducia reciproca, solidarietà e comunione di intenti tra federazione, società e famiglie, stiamo dimostrando che la strada percorsa è quella giusta. Grazie a tutti!”.

LEN European Aquatics Championships 2018

Medagliere Europei Nuoto (Prime 10 posizioni su 21)

1. Russia 10 - 10 - 6 = 26

2. Gran Bretagna 9 - 7 - 8 = 24

3. Italia 6 - 5 - 11 = 22

4. Ungheria  4 - 3 - 2 = 9

5. Francia 4 - 1 - 2 = 7

6. Svezia 4 - 0 - 0 = 4

7. Ucraina 3 - 1 - 0 = 4

8. Germania 2 - 2 - 4 = 8

9. Svizzera 1 - 0 - 1 = 2

10. Olanda 0 - 4 - 1 = 5

 

Trofeo LEN (Classifica per Nazioni – Prime 10 posizioni su 41)

1. Russia 568 (M) + 509 (F) + 106 (MX) = 1183

2. Italia 524 + 518 + 96 = 1138

3. Gran Bretagna 539 + 512 + 74 = 1125

4. Germania 370 + 303 + 100 = 773

5. Ungheria 291 + 290 + 60 = 641

6. Olanda 241 + 278 + 96 = 615

7. Francia 211 + 290 + 40 = 541

8. Svezia 161 + 204 + 46 = 411

9. Danimarca 52 + 347 + 0 = 399

10. Polonia 218 + 115 + 54 = 387

 

Tutte le 22 medaglie dell’Italia nel Nuoto (6-5-11)

Oro (6)

800 stile libero F

Simona Quadarella in 8'16''45 RI, 4 agosto

100 stile libero M

Alessandro Miressi in 48''01, 5 agosto

1500 stile libero F
Simona Quadarella 15'51''61 migliore prestazione italiana in tessuto, 7 agosto

100 farfalla M
Piero Codia 50''64 RI-CR, 9 agosto

200 dorso F
Margherita Panziera 2'06''18 RI-CR, 9 agosto

400 stile libero F
Simona Quadarella 4'03''35, 9 agosto

 

Argento (5)

400 misti F

Ilaria Cusinato in 4'35''05, 3 agosto

4x100 stile libero M

Italia 3'12''90 (Luca Dotto 48''63, Ivano Vendrame 48''73, Lorenzo Zazzeri 48''55, Alessandro Miressi 46''99), 8 agosto

800 stile libero M
Gregorio Paltrinieri 7'45''12, 8 agosto

50 rana M
Fabio Scozzoli 26''79, 8 agosto

200 misti F
Ilaria Cusinato 2'10''25 RI, 8 agosto

 
Bronzo (11)

100 farfalla F

Elena Di Liddo 57''58, 4 agosto

1500 stile libero M

Gregorio Paltrinieri 14'42''85, 5 agosto

100 rana F

Arianna Castiglioni 1'06''54, 5 agosto

200 farfalla M

Federico Burdisso 1'55''97, 5 agosto

4x200 stile libero M 

Italia 7'07''58 (Alessio Proietti Colonna 1'48''20, Filippo Megli 1'45''44, Matteo Ciampi 1'46''49, Mattia Zuin 1'47''45), 5 agosto

200 rana M

Luca Pizzini 2'08''54, 6 agosto

4x100 mista Mixed

Italia 3'44''85 RI (Margherita Panziera 1'00''11, Fabio Scozzoli 59''46, Elena Di Liddo 57''68, Alessandro Miressi 47''60), 6 agosto

100 dorso F

Carlotta Zofkova 59''61, 7 agosto

200 dorso M
Matteo Restivo 1'56''29 RI, 8 agosto

50 stile libero M
Andrea Vergani 21''68, 9 agosto

50 rana F
Arianna Castiglioni 30''41, 9 agosto

 

Record Italiani (14)

800 stile libero F: Simona Quadarella 8'16''34 in finale 

50 dorso F: Silvia Scalia 27''96 in semifinale; Carlotta Zofkova 27''94 in semifinale

4x200 stile libero Mixed: Italia 7'32''37 (Filippo Megli 1'47''48, Alessio Proietti Colonna 1'48''37, Federica Pellegrini 1'56''76, Margherita Panziera 1'59''76)

4x100 mista Mixed: Italia 3'44''85 (Margherita Panziera 1'00''11, Fabio Scozzoli 59''46, Elena Di Liddo 57''68, Alessandro Miressi 47''60)

100 dorso F: Carlotta Zofkova 59''61 in finale

200 misti F: Ilaria Cusinato 2'10''77 in semifinale; Ilaria Cusinato 2'10''25 in finale

50 rana F: Arianna Castiglioni 30''30 in batteria

50 stile libero M: Andrea Vergani 21''37 in semifinale

200 dorso M: Matteo Restivo 1'56''29 in finale

100 farfalla M: Piero Codia 50''64 in finale

200 dorso F: Margherita Panziera 2'06''18 RI-CR

4x100 mista F: Italia 3'57''00 (Carlotta Zofkova 59"86, Arianna Castiglioni 1'06''50, Elena Di Liddo 57''34, Federica Pellegrini 53''30) 
 

Record Italiano Cadetti (1)

100 stile libero M: Alessandro Miressi 48''01 in finale

 

Record Italiani Juniores (2)

200 farfalla M: Federico Burdisso 1'55''97 in finale

100 dorso M: Thomas Ceccon 53''85 in finale 

 

Migliori Prestazioni Italiane in Tessuto (3)

200 rana M: Luca Pizzini 2'08''52 in semifinale

1500 stile libero F: Simona Quadarella 15'51''61 in finale

4x200 stile libero M: Italia 7'07''58 (Alessio Proietti Colonna 1'48''20, Filippo Megli 1'45''44, Matteo Ciampi 1'46''49, Mattia Zuin 1'47''45).

  

Primati Personali (39) 

50 stile libero F: Lucrezia Raco 25"25 (spareggio)

100 rana M: Alessandro Pinzuti 1'00"63 in batteria; 1'00''28 in semifinale 

100 stile libero F: Giada Galizi 54''92 in prima frazione della finale della 4x100 sl

50 dorso M: Simone Sabbioni 24''99 pp = in semifinale

800 stile libero F: Simona Quadarella 8'16''45 in finale

100 stile libero M: Alessandro Miressi 48''21 in semifinale; 48''01 in finale

100 rana F: Arianna Castiglioni 1'06''54 in finale

50 dorso F: Silvia Scalia 27''96 in semifinale; Carlotta Zofkova 27''94 in semifinale

1500 stile libero M: Domenico Acerenza 14'51''88 in finale

200 rana M: Luca Pizzini 2'08''52 in semifinale

200 farfalla M: Federico Burdisso 1'55''97 in finale

200 stile libero M: Alessio Proietti Colonna 1'48''20 in prima frazione della finale della 4x200 stile libero; Filippo Megli 1'46''70 pp = in semifinale; 1'46''60 in finale

100 dorso F: Carlotta Zofkova 1'00''07 in batteria; 59''88 in semifinale; 59''61 in finale. Margherita Panziera 59''71 in finale

50 farfalla M: Andrea Vergani 23''61 in batteria; 23''37 in semifinale

100 dorso M: Thomas Ceccon 53''85 in finale

50 rana M: Alessandro Pinzuti 27''17 in batteria

800 stile libero M: Domenico Acerenza 7'52''80 in batteria; 7'51''64 in finale

1500 stile libero F: Simona Quadarella 15'51''61 in finale

200 misti F: Ilaria Cusinato 2'10''77 in semifinale; 2'10''25 in finale 

50 stile libero M: Andrea Vergani 21''37 in semif.; Alessandro Miressi 22''34 in batt.

50 rana F: Arianna Castiglioni 30''30 in batt.; Martina Carraro 30''70 in semifinale

200 dorso M: Matteo Restivo 1'56''29 in finale

50 farfalla F: Ilaria Bianchi 26''43 pp = in semifinale

100 farfalla M: Piero Codia 50''64 in finale

200 dorso F: Margherita Panziera 2'06''18 RI-CR

400 stile libero F: Simona Quadarella 4'03''35
  

Presenze Individuali in Finale (37)

400 misti F: 2. Ilaria Cusinato 4'35''05; 7. Carlotta Toni 4'40''18

800 stile libero F: 1. Simona Quadarella 8'16''35

100 rana M: 5. Fabio Scozzoli 59''51

100 farfalla F: 3. Elena Di Liddo 57''58; 4. Ilaria Bianchi 57''62

1500 stile libero M: 3. Gregorio Paltrinieri 14'42''85; 4. Domenica Acerenza 14'51''88

100 stile libero M: 1. Alessandro Miressi 48''01; 5. Luca Dotto 48''45

100 rana F: 3. Arianna Castiglioni 1'06''54; 7. Martina Carraro 1'07''59

50 dorso F: 6. Carlotta Zofkova 28''31

200 farfalla M: 3. Federico Burdisso 1'55''97

200 farfalla F: 7. Ilaria Cusinato 2'08''91; 8. Alessia Polieri 2'09''25

100 dorso M: 5. Simone Sabbioni 53''85; 7. Thomas Ceccon 53''85 

200 rana M: 3. Luca Pizzini 2'08''54

1500 stile libero F: 1. Simona Quadarella 15'51''61

50 farfalla M: 8. Andrea Vergani 23''49

100 dorso F: 3. Carlotta Zofkova 59''61; 5. Margherita Panziera 59''71

200 stile libero M: 5. Filippo Megli 1'46''60

800 stile libero M: 2. Gregorio Paltrinieri 7'45''12; 6. Domenico Acerenza 7'51''64

100 stile libero F: 5. Federica Pellegrini 54''04

50 rana M: 2. Fabio Scozzoli 26''79

200 dorso M: 3. Matteo Restivo 1'56''29 RI; 7. Luca Mencarini 1'57''71

200 misti F: 2. Ilaria Cusinato 2'10''25 RI

50 stile libero M: 3. Andrea Vergani 21''68

50 rana F: 3. Arianna Castiglioni 30''41; 6. Martina Carraro 31''11

100 farfalla M: 1. Piero Codia 50''64 RI-CR

200 dorso F: 1. Margherita Panziera 2'06''18 RI-CR

400 stile libero F: 1. Simona Quadarella 4'03''35

Presenze Staffette in Finale (7)

4x100 stile libero F:  5. Italia 3'38''11 (Giada Galizi 54''92, Erika Ferraioli 54''76, Laura Letrari 54''84, Federica Pellegrini 53''59)

 4x100 stile libero M: 2. Italia 3'12''90 (Luca Dotto 48''63, Ivano Vendrame 48''73, Lorenzo Zazzeri 48''55, Alessandro Miressi 46''99)

4x200 stile libero Mixed: 3. Italia 7'32''37 (Filippo Megli 1'47''48, Alessio Proietti Colonna 1'48''37, Federica Pellegrini 1'56''76, Margherita Panziera 1'59''76)

4x200 stile libero M: 3. Italia 7'07''58 (Alessio Proietti Colonna 1'48''20, Filippo Megli 1'45''44, Matteo Ciampi 1'46''49, Mattia Zuin 1'47''45)

4x100 mista Mixed: 3. Italia 3'44''85 (Margherita Panziera 1'00''11, Fabio Scozzoli 59''46, Elena Di Liddo 57''68, Alessandro Miressi 47''60)

4x100 stile libero Mixed: 4. Italia 3'24''94 (Luca Dotto 49''23, Alessandro Miressi 47''38, Giada Galizi 54''69, Federica Pellegrini 53''64)

4x100 mista F: 4. Italia 3'57''00 (Carlotta Zofkova 59"86, Arianna Castiglioni 1'06''50, Elena Di Liddo 57''34, Federica Pellegrini 53''30)

Sul sito della FIN, alla pagina https://www.federnuoto.it/federazione/federazione-news/item/40835-europei-xxx.html), il dettaglio delle medaglie e dei medagliati.

 

Le Medaglie dell'Italia nelle altre discipline (17) 

Nuoto sincronizzato 9 (0-4-5)

Tuffi 4 (1-2-1)

Fondo 4 (1-1-2)

 

Oro (2) 
Tuffi (1)

Elena Bertocchi e Chiara Pellacani nel sincro trampolino con 289.26, 12 agosto
Fondo (1)

Arianna Bridi nella 25 km in 5h19'34"6, 12 agosto
 

Argento (7) 

Nuoto Sincronizzato (4)

Giorgio Minisini e Manila Flamini nel duo tecnico mixed con 88.6973 punti, 3 agosto
Libero Combinato con 92.6000 punti, 5 agosto (Beatrice Callegari, Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Alessia Pezone, Enrica Piccoli e Federica Sala)
Giorgio Minisini e Manila Flamini nel duo libero mixed con 90.7333, 7 agosto
Linda Cerruti nel solo free con 92.500 punti, 7 agosto

Tuffi (2)

Giovanni Tocci nel trampolino da 1 metro con 401.10 punti, 7 agosto
Noemi Batki nella piattaforma da 10 metri con 315.00 punti, 8 agosto

Fondo (1)

Giulia Gabbrielleschi nei 10 km in 1h 54'45"7, 9 agosto

 

Bronzo (8)

Nuoto Sincronizzato (5)

Linda Cerruti e Costanza Ferro nel duo tecnico con 89.7519 punti, 3 agosto
Team Free con 92.2333 punti, (Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Alessia Pezone, Enrica Piccoli; riserve Domiziana Cavanna e Federica Sala), 4 agosto
Linda Cerruti nel solo tecnico con 90.2282, 6 agosto
Team Tecnico con 90.3553 (Beatrice Callegari, Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Enrica Piccoli; riserve Alessia Pezone e Federica Sala), 6 agosto
Linda Cerruti e Costanza Ferro nel duo free con 92.1333, 7 agosto
Tuffi (1)

Elena Bertocchi nel trampolino 1m, 10 agosto
Fondo (2)

Rachele Bruni nei 5000 in 56'49"7, 8 agosto
Matteo Furlan nella 25 km in 4h57'55"8, 12 agosto

 

Risultati ufficiali completi di tutte le discipline: http://glasgow2018.microplustiming.com/indexglasgow2018_web.php?sport=Swimming

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter