Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | FINA 

Hangzhou (Cina), Sabato 15 Dicembre 2018 – 14i Campionati del Mondo FINA (25m)/5a Giornata

HANGZHOU/5: niente medaglie ma cinque record italiani

Firmano i nuovi limiti nazionali, in finale Ilaria Cusinato quinta nei 200 misti, Martina Carraro quarta nei 100 rana, la staffetta 4x50 mista maschile, quarta a 5 centesimi dal podio, e la staffetta 4x200 stile libero femminile, sesta; in semifinale Elena Di Liddo, 2° tempo nei 100 farfalla,.

  • Share
LEN 43rd Arena European Junior Swimming Championships

Nessuna medaglia per l’Italia ma 5 record nazionali nella quinta sessione di finali dei 14i Campionati del Mondo in vasca corta, in svolgimento a Hangzhou. Firmano i nuovi limiti nazionali, in finale Martina Carraro quarta nei 100 rana, Ilaria Cusinato quinta nei 200 misti, la staffetta 4x50 mista maschile, quarta a 5 centesimi dal podio, e la staffetta 4x200 stile libero femminile, sesta; in semifinale Elena Di Liddo, 2° tempo nei 100 farfalla.

Finali

La staffetta maschile 4x50m mista dell’Italia – quasi una rappresentativa regionale con tre nuotatori dell’Emilia-Romagna - stabilisce il record italiano con 1:31.54 e manca il podio per 5 centesimi. Purtroppo Simone Sabbioni è sotto tono e nuota la sua frazione a dorso in 23.40, a 35 centesimi dal proprio record italiano stabilito un anno fa a Copenaghen (23.05) e da il cambio a Fabio Scozzoli in sesta posizione. Il romagnolo di Lugo nuota la sua frazione in 25.51 e guadagna una posizione.  Con Marco Orsi a farfalla, frazione da 22.23, l’Italia torna sesta ma nell’ultima frazione l'italo-canadese Santo Condorelli nuota velocissimo in 20.40 – è la terza frazione più veloce -, rimonta due posizioni, e tocca al quarto posto a 5 centesimi dal podio. Per un’inezia la medaglia di bronzo è del Brasile con 1:31.49. Il precedente primato italiano di 1:31.71 valse l'oro agli Europei di Netanya, nel 2015; allora Sabbioni aprì la staffetta in 23.29…

Le frazioni più veloci sono del russo Evgeny Rylov, specialista del dorso, che nuotando l’ultima frazione a stile libero in 20.22 propizia la vittoria della Russia in 1:30.54, e dello statunitense Ryan Helo che nuota in 20.31 e tocca per l’argento degli Stati Uniti  in 1:30.90.

Record italiano anche per Ilaria Cusinato (in copertina) nei 200m misti, dov'è quinta con 2:06.17 (27.35/31.58/36.32/ 30.92), davanti all’australiana Emily Seebohm. Il record italiano precedente di 2:06.21 era stato realizzato da Francesca Segat il 10 dicembre 2009, ai Mondiali di Istanbul. Giunta a Hangzhou con un personale di 2:07.28 la 19enne di Cittadella ha abbassato il personale una prima volta in batteria, con 2:07.11, anche  migliore prestazione italiana in tessuto in quel momento, per poi scendere di quasi un secondo al nuovo record italiano. Vince Katinka Hosszu, primatista mondiale della specialità, in 2:03.25. L’eclettica magiara mette al collo la sua quarta medaglia d’oro – dopo quelle dei 200 farfalla, 100 e 400 misti – e relega alle piazze d’onore le statunitensi Melanie Margalis, 2:04.62, e Kathleen Baker, 2:05.54. Al quarto posto la rediviva cinese Shiwen Yi, oro olimpico a Londra 2012, che precede l'azzurra di 38 centesimi, con 2:05.79. La padovana di Cittadella, allieva di Stefano Morini al Centro Federale di Ostia, è soddisfatta delle proprie prestazioni a Hangzhou: “Volevo fare bene questa gara dopo i 400 in cui avevo migliorato ma non come mi aspettavo. Venire qui con tre mesi di allenamento, al mio primo anno da professionista si può dire, ed ottenere questi risultati è fantastico. Adesso però punto alla vasca lunga perché è quella in cui mi esprimo meglio".
Nella finale dei 100m rana Martina Carraro sfodera un’altra grande prestazione ed è quarta con 1:04.73 (34.27), a 12 centesimi dal podio. Il crono della 25enne nuotatrice genovese rappresenta il nuovo record italiano, il quinto da lei realizzato a questi Mondiali, dopo i tre consecutivi nei 50 metri e il precedente sui 100 stabilito in semifinale con 1:04.87. Una rara e pregiata cinquina, soprattutto per una nuotatrice che non si considera specialista della vasca corta! Come sui 50 metri vince la giamaicana Alia Atkinson, in 1:03.51, davanti alla statunitense Katie Meili, argento in 1:03.63, e all'australiana Jessica Hansen che tocca per il bronzo in 1:04.61.

La 4x200m stile libero femminile dell’Italia torna in finale mondiale di vasca corta dopo sei anni (l'ultima volta fu a Istanbul 2012) e lo fa con il sesto posto e il record italiano di 7:43.18, un crono che migliora il precedente record italiano realizzato poche ore prima in batteria con 7:44.82 (un tempo che a sua volta migliorava il precedente record stabilito nel 2012 da Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e Federica Pellegrini con 7:46.01). Medaglia d’oro alla Cina che vince con 7:34.08, nettamente davanti agli Stati Uniti, argento con 7:35.30, e all’Australia, bronzo con 7:36.40. Così il quartetto italiano: Margherita Panziera 1:56.71, Erica Musso 1:56.65, Federica Pellegrini 1:52.66 e  Simona Quadarella 1:57.16.

Semifinali

Nei 100m farfalla Elena Di Liddo, 25 anni, e Ilaria Bianchi, 28 anni, vanno in finale rispettivamente con il 2° e 7° tempo: la Di Liddo con 56.06 (26.14), nuovo primato italiano che sostituisce il 56.13 realizzato da Ilaria Bianchi il 16 dicembre 2012 a Istanbul; la Bianchi, bravissima, che sei anni dopo il proprio record riesce ancora a nuotare un crono di valore, 56.79 (26.59). Il miglior tempo è della statunitense Kelsi Dahlia, con 55.09. In questa specialità la Di Liddo aveva vinto il bronzo la scorsa estate agli Europei di Glasgow.

Nei 100m stile libero niente finale per Alessandro Miressi, escluso con il 10° tempo. Il campione europeo in vasca lunga eguaglia il primato personale e chiude in 46.84. Con 45.89 il più veloce è il sudafricano Chad Le Clos, già oro nei 100 farfalla e argento nei 200 farfalla.
Nei 50m rana niente finale per Nicolò Martinenghi e Fabio Scozzoli . Il varesino, campione del mondo  juniores a Indianapolis 2017 nei 50 e 100 rana,  nuota in 26.03,  9° crono ma primato personale (prec. 26.29 dallo scorso novembre al Nico Sapio) e diviene il secondo performer italiano di sempre. Il romagnolo, primatista italiano con 25.62, è decimo in 26''04. Il tempo più veloce, 25.76, è del primatista del mondo Cameron Van der Burgh che tocca in 25''76. Il sudafricano, che dopo l’oro vinto nel 100 metri ha annunciato il ritiro dalle competizioni, si tuffa nel mondo del lavoro e degli affari come analista di Hedge Funds a Londra.

Nella finale dei 50m dorso femminili, senza italiane, l’americana Olivia Smoliga vince l’oro in 25.88, a 21 centesimi dal record del mondo della brasiliana Etiene Medeiros, campionessa uscente ma non qualificatasi per la finale a causa di un infortunio tecnico (in semifinale è malamente scivolata in partenza ed è arrivata ottava). Argento all’austriaca Caroline Pilhatsch con 25.99 e bronzo all’australiana Holly Barratt con 26.04.

C’è da dire che la Medeiros si è prontamente ripresa realizzando il terezo tempo delle semifinali dei 50m stile libero  con 23.82, nuovo record americano soffiato alla statunitense Mallory Comerford, quarta nel ranking delle semifinali con appena un centesimo in  più, 23.83. Il miglior tempo è della solita Ranomi Kromowidjojo con 23.50, 25 centesimi meglio di Femke Heemskerk, 25.75. Difficile che alle olandesi volanti possa sfuggire la doppietta nella finale di domani.

Nella finale dei 400m misti maschili altra strepitosa vittoria del giapponese Daiya Seto col tempo di 3:56.43, vicinissimo al record del mondo realizzato il 16 dicembre 2010 ai Mondiali di Dubai dallo statunitense Ryan Lochte con 3:55.50. Alle spalle di Seto guadagna l’argento, seppur lontanissimo, l’australiano Thomas Fraser-Holmes

in 4:02.74. Bronzo al brasiliano Brandonn Almeida in 4:03.71.

 

Quinta Giornata, Sabato 15 Dicembre - Risultati degli Italiani

Finali  

4x50 Mista M

prec. RI 1'31"71 (Sabbioni, Scozzoli, Rivolta, Orsi) il 6/12/2015 agli Europei di Netanya

1. Russia 1'30"54

2. Stati Uniti 1'30"90

3. Brasile 1'31"49

4. Italia 1'31"54 RI  (Simone Sabbioni 23"40, Fabio Scozzoli 25"51, Marco Orsi 22"23, Santo Condorelli 20"40)

200 Misti F

prec. RI 2'06"21 di Francesca Segat il 10/12/2009 agli Europei di Istanbul

prec. migliore prestazione in tessuto 2'07"11 di Ilaria Cusinato in batteria 

1. Katinka Hosszu (Hun) 2'03"25

2. Melanie Margalis (Usa) 2'04"62

3. Kathleen Baker (Usa) 2'05"54

5. Ilaria Cusinato 2'06"17 RI

100 Rana F

RI 1'04"87 di Martina Carraro in semifinale

Prec. RI 1'05"00 Ariannna Castiglioni il 16/12/2017 agli Europei di Copenhagen

1. Alia Atkinson (Jam) 1'03"51

2. Katie Meili (Usa) 1'03"63

3. Jessica Hansen (Aus) 1'04"61

4. Martina Carraro 1'04"73 RI

50 Farfalla M - nessun italiano qualificato

1. Nicholas Santos (Bra) 21"81 CR

2. Chad Le Clos (Rsa) 21"97

3. Dylan Carter (Tto) 22"38

50 SL F - nessun'italiana iscritta

50 Rana M

RI 25"62 di Fabio Scozzoli il 13/12/2017 agli Europei di Copenaghen

9. Nicolò Martinenghi 26"03 pp (prec. 26"29 del 2018) eliminato

10. Fabio Scozzoli 26"04 eliminato

 50 Dorso F - nessun'italiana qualificata

1. Olivia Smoliga (Usa) 25"88

2. Caroline Pilhatsch (Aut) 25"99

3. Holly Barratt (Aus) 26"04

400 Misti M - nessun italiano iscritto

1. Daiya Seto (Jpn) 3'56"43

2. Thomas Fraser-Holmes (Aus) 4'02"74

3. Brandon Almeida (Bra) 4'03"71 

4x200 Sl F

Prec. RI Italia 7'44"82 in batteria (Panziera 1'56"78 pp, Musso 1'56"13, Pellegrini 1'54"09, Quadarella 1'57"82)

Prec. RI 7'46"01 (Mizzau, Nesti, Carli e Pellegrini) il 12/12/2012 ai Mondiali di Istanbul

1. Cina 7'34"08

2. Stati Uniti 7'35"30

3. Australia 7'36"40

6. Italia 7'43"18 RI (Margherita Panziera 1'56"71 pp, Erica Musso 1'56"65, Federica Pellegrini 1'52"66, Simona Quadarella 1'57"16)

Semifinali  

100 Sl M

RI 46"04 di Marco Orsi il 19/04/2015 a Riccione

10. Alessandro Miressi 46"84 =pp (pers. 46"84 del 2017) eliminato

14. Lorenzo Zazzeri 46"98 eliminato

100 Farfalla F

Prec. RI 56"13 di Ilaria Bianchi del 16/12/2012 ai Mondiali di Istanbul

1. Kelsi Dahlia (Usa) 55"09 

2. Elena Di Liddo 56"06 RI (prec. pp 56"62 in batteria; prec. 57"01 del 2018) qualificata alla finale

7. Ilaria Bianchi 56"79 qualificata alla finale

 

Risultati completi: 

http://www.omegatiming.com/Competition?id=000112010cffffffffffffffffffffff&day=5

Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.Eu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter