Direttore Responsabile: Camillo Cametti

Nuoto

Il grave ferimento di Manuel Bortuzzo – Presi i delinquenti

MANUEL si è svegliato e affronta la realtà con grande coraggio

La vicinanza di Paolo Barelli e il sostegno della Federnuoto, che ha aperto una pagina su Facebook in modo che Manuel possa sentire la solidarietà di tutti.

Come riportato da tutti i media, i responsabili dell’efferato delitto ai danni del giovane e promettente nuotatore veneto Manuel Bortuzzo sono stati presi e hanno confessato. Sono due amici di Acilia, Lorenzo Marinelli, di 24 anni, (sarebbe stato lui a sparare con la calibro 38 che è stata ritrovata) e Daniel Bazzano, di 25 anni. I due hanno affermato di avere sbagliato bersaglio. Comunque volevano sparare e hanno sparato. Ora sono accusati di tentato omicidio con premeditazione. Intanto il presidente della Federnuoto, Paolo Barelli, continua ad essere premurosamente e affettuosamente vicino a Manuel e alla sua famiglia. Proponiamo le sue dichiarazioni degli ultimi due giorni.
Continua a leggere...

Nuoto

Un fatto di cronaca nera insanguina lo sport

Un assurdo delitto infrange i sogni del promettente nuotatore Manuel Bortuzzo

Mezzofondista proveniente dal Veneto si allenava a Roma sotto la guida di Christian Galenda. Operato due volte e attualmente sedato probabilmente non camminerà più. Il presidente Paolo Barelli e tutta la Federnuoto sono vicini al ragazzo e alla sua famiglia. La Polizia è a caccia dei delinquenti.

Verso le 2 della notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio Manuel Bortuzzo, promettente mezzofondista di 19 anni, trasferitosi da Treviso a Roma per nuotare ad alto livello, si trovava di passaggio con amici ed altri atleti in piazza Eschilo, in zona Axa, a Roma, dalla parte opposta rispetto ad un pub presidiato dalle forze dell'ordine, intervenute a seguito di una rissa scoppiata mezzora prima.
Continua a leggere...
Tuffiblog