Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Info Flash | Impianti 

Castiglione delle Stiviere, Venerdì 4 Agosto 2017 – Comunicato Myrtha Pools

BUDA-"BEST" 2017

I migliori Campionati Mondiali di Nuoto degli ultimi anni grazie anche alle piscine temporanee Myrtha Pools.

  • Share
mondiali bp 2017

Si è conclusa domenica la 17esima edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto FINA, svoltasi a Budapest tra il 14 e il 30 luglio. Centinaia di atleti da 186 Paesi si sono radunati nella capitale ungherese per competere in 75 diversi eventi nell’ambito delle 6 discipline acquatiche protagoniste dell’evento.

Tante le soddisfazioni e le emozioni relegate dagli atleti. Al punto tale che i campionati di Budapest sono stati classificati dai media, dagli sponsor FINA e dal mondo del Nuoto in genere come i migliori Mondiali delle ultime edizioni, sia dal punto di vista organizzativo, sia per l’ottimo coordinamento tra i vari attori: a partire dalle imprese che hanno seguito le installazioni delle facilities, fino all’ottimo lavoro svolto dal Comitato Organizzatore.

L’evento ha infatti rappresentato per tutti un’esperienza indimenticabile, complici le fantastiche location ed atmosfere scelte per le diverse discipline: la Duna Arena per tuffi e nuoto in vasca, lo Stadio del Nuoto Alfred Hajos per la pallanuoto, il Parco Városliget per il nuoto sincronizzato, il Lago Balaton per il nuoto di fondo in acque libere e il Batthyány tér sul Danubio per i tuffi da grandi altezze.

Entusiasmante anche il pubblico, che ha manifestato un eccellente spirito di festa e passione per lo sport acquatico per tutta la durata dell’evento. I ripetuti Sold Out alle gare di pallanuoto e di sincro hanno evidenziato come, oltre al nuoto, stiano emergendo sempre di più anche le altre discipline acquatiche.

Teatro delle gare e degli allenamenti del Sincro, ricordiamo le due vasche temporanee Myrtha – 50x25x3 m la warm-up, 30x25x3 m la competition –, giunte a Budapest ancora ad inizio anno, ma in zone diverse della città, per compensare la scarsa disponibilità di strutture in cui allenarsi in vista delle competizioni di Luglio (in copertina la vasca delle gare di sincro).

In evidenza l’enorme successo per l’High Diving, le cui sessioni si sono svolte in una location a dir poco spettacolare lungo le rive del Danubio, con il Parlamento sullo sfondo.

Per l’occasione, e per la prima volta in assoluto nella storia di questa ormai seguitissima disciplina acquatica, Myrtha Pools ha realizzato una vasca temporanea circolare di 15 m di diametro e 6 di profondità. Una soluzione autoportante, senza precedenti nell’intera storia dell’azienda, che rappresenta la risposta ad una sfida decisiva, non solo in termini di ingegneria e tecnologia applicata, ma anche di soluzioni installative: la piscina è stata infatti montata sulla riva del fiume in pochissimi giorni, 10 per la precisione, e all’interno di uno spazio molto limitato, in presenza di altre squadre installatrici impegnate nella realizzazione della piattaforma tuffi (sotto l'impianto per l'High Diving a Budapest).

Questa particolare piscina ha permesso lo svolgimento dei tuffi dalle grandi altezze in un impianto creato appositamente per l’evento e che lo rende ancora più spettacolare, agevolando gli atleti e il pubblico su più fronti. La vasca infatti, oltre ad evitare che gli atleti si tuffino direttamente nel mare o nei fiumi, consente le riprese subacquee, offrendo così la possibilità al pubblico di vedere la conclusione in acqua delle performance. Inoltre, – e questo è riportato dagli atleti stessi – il fatto di tuffarsi in una superficie d’acqua ben definita può rendere più preciso e calibrato lo stacco dalla piattaforma che, ricordiamo, per le donne è alta 20 m, mentre per gli uomini ben 27! Da brivido!

mondiali bp 2017

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter