Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Eventi

Roma (Foro Italico), Mercoledì 9 Agosto 2017 – Energy for Swim (50m)/Nuoto- - Solidarietà - Spettacolo/2a Giornata

ENERGY FOR SWIM/2 – Detti nei 400 stile libero, Sjostrom altro tris

Federica Pellegrini è terza nei 100m stile libero. Sul podio anche Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi e Arianna Castiglioni nei 50m rana e Piero Codia, Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi nei 100 farfalla.

  • Share
Energy for Swim

Numerosi spunti interessanti anche la seconda serata di Energy for Swim , un concept event di nuoto spettacolo serale, con l’incasso devoluto a quattro onlus che si dedicano a progetti rivolti ai bambini e sono abbinate ai Team partecipanti: l’Italia nuota per Save the Children, l’Australia per Cure Brain Cancer, gli USA per Make a Splash e l’Energy Standard per Tabletochki. 

In apertura di serata Gregorio Paltrinieri si esibisce nei 400m misti arrivando sesto in 4’23”26, record personale. Vince il campione del mondo, lo statunitense Chase Kalisz con 4’09”67. Nella stessa gara, al femminile, vinta dalla britannica Hannah Miley con 4’38”10, sesta anche Ilaria Cusinato, con 4’45”48, e settima Sara Franceschi con 4’50”59.
Sul podio dei 100m stile, la gara che dovrebbe diventare presto la “sua”,  Federica Pellegrini, terza con 54”24 nei 100m stile libero. Fede detiene il record italiano di questa specialità con 53”18 (dal 25 giugno 2016, al Sette Colli di Roma). Primo posto per l’olandese Femke Heemskerk che batte allo sprint, per un centesimo, 53”45 e 53”46 i loro tempi, l’australiana Cate Campbell, ex primatista del mondo. Erika Ferraioli è settima in 55”96. 

Nei 100m stile libero maschili s’impone Chad Le Clos. Con 48”38 l’asso sudafricano batte l’americano Adrian Nathan, argento mondiale a Budapest, che tocca dopo 31 centesimi, in 48”69. Marco Orsi è quinto con 49”32 e Luca Dotto, primatista nazionale con 47”96, è ottavo in 49”54.
Nei 100m dorso anche Margherita Panziera è quinta, in 1'00"56, record personale, meglio che a Budapest. Vince l’australiana Emily Seebhom con 59"09. Nei 100m dorso uomini il 17enne russo Kliment Kolesnikov stabilisce il record del mondo juniores con 53"35 (26"34).  
Secondo e terzo posto per Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi nei 50m rana. Il romagnolo tocca in 27”02, a 11 centesimi dal proprio record assoluto di 26”91 (realizzato a Budapest quando fu sesto ai Mondiali); il lombardo, primatista mondiale juniores dei 50 e 100 metri (26”97 e 59”23) è terzo con 27”08. Vince il sudafricano Cameron van Der Burg, in 26”88. Nei 50m rana femminili è terza anche Arianna Castiglioni, con 30”94, a 61 centesimi dal proprio record italiano realizzato a Budapest. Martina Carraro è quarta con 31”52, lontana dal personale di 30”79. S’impone la lituana Ruta Meilutyte con 30”59.
Piero Codia è quarto nei 50m farfalla con 27”74, a 53 centesimi dal personale di 23”21 che risale a  Barcellona 2013. 

La staffetta 4x100 stile libero mixed conclude la prima parte di gare della serata: l’Italia è terza, con 3’29”38 (Dotto 50.00/Orsi 49”20/Pellegrini 53”92/Ferraioli 56”26).

Successo di Gabriele Detti nei 400m stile libero, in  3’44”40, per oltre un secondo sull’ucraino Mykhaylo Romanchuk, 3’45”58. Paltrinieri è quinto con 3’50”01. Detti, bronzo nei 400 stile libero a Budapest, si ferma a poco più di un secondo dal suo record italiano di 3’43”36 (4 aprile 2017, Riccione).
Due azzurre sul podio dei 400m stile libero femminili: Simona Quadarella è seconda con 4’09”74, Alice Mizzau terza con 4’12”87. Vince la statunitense Leah Smith con 4’04”58.
Sarah Sjostrom vince i 100m farfalla con 57”56. Alle sue spalle Elena Di Liddo, con 58”14, e Ilaria Bianchi, con 59”17.

Chad Le Clos fa suoi i 100m farfalla uomini con 51”45 e precede Piero Codia con 52”56.

Luca Pizzini (semifinalista mondiale a Budapest con2’08”95, primo degli esclusi dalla finale) è secondo nei 200m rana con 2’10”90 (1’03”10).
Si chiude con le vittorie di Adrian Nathan e Sarah Sjostrom nei 50m stile libero ad eliminazione. Lo statunitense vince in 23”15 (22”42 nei quarti e 22”84 in semifinale), superando Luca Dotto, secondo in 24”28 (22”54 e 23”36). La svedese si impone in 25”39, dopo 25”15 nei quarti e 24”93 in semifinale.

Risultati completi

Classifica
1. Energy Standard 453 punti
2. Stati Uniti 401
3. Italia 315
4. Australia 284

Energy For Swim

Le 10 Migliori Prestazioni

1. Emily Seebohm (Aus) 100 dorso in 59"02
2. Sarah Sjoestroem (Swe / ES)) 50 sl in 24"13
3. Cameron Van Der Burgh (Saf / ES) 50 rana in 26"88
4. Josh Prenot (USA) 200 rana in 2'09"36
5. Gabriele Detti (Ita) 400 sl in 3'44"40
6. Fabio Scozzoli (Ita) 50 rana in 27"02
7. Chase Kalisz (USA) 400 misti in 4'09"67
7. Energy Standard 4x100 sl femminile in 3'35"68
- Michelle Coleman (Swe) in 54"05, Sarah Sjoestroem (Swe) in 52"65, Farida Osman (USA) in 55"72 e Femke Heemskerk (Ned) in 53"26
9. Federica Pellegrini (Ita) 200 sl in 1'55"72
10. Nicolò Martinenghi (Ita) 50 rana in 27"08
10. Mykhaylo Romanchuk (Ukr) 400 sl in 3'45"58

Foto Deepbluemedia.eu

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter