Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Buenos Aires (Argentina), Martedì 9 Ottobre 2018 – Olimpiadi Giovanili (YOG)/3agiornata (50 m)

YOG/3: bronzi di Federico Burdisso (100 farfalla) e della 4x100 stile libero maschile

Dopo la medaglia individuale il sedicenne di Pavia lancia verso il podio la staffetta.

Nella terza giornata dei Giochi Olimpici Giovanili di nuoto, al Natatorium di Buenos Aires, l’Italia vince altre due medaglie, entrambe di bronzo: con Federico Burdisso nei 100 m farfalla e con la staffetta 4x100 m stile libero maschile. Il medagliere dell’Italia del nuoto raggiunge così quota 5 (0-2-3).
Continua a leggere...

Nuoto | LEN 

Glasgow, Lunedì 6 Agosto 2018 – 34i Campionati Europei (50m)/Quarta Giornata

EUROPEI/4: Luca Pizzini difende con successo la medaglia di bronzo dei 200 rana

L’Italia vince il secondo bronzo della giornata con la staffetta 4x100 mista mixed, grazie a una decisiva ultima frazione di Alessandro Miressi. Simone Sabbioni e Thomas Ceccon sono quinti ex aequo nei 100 dorso dominati dalla coppia russa Kliment Kolesnikov - Evgeny Rylov.

Nella quarta finale della quarta giornata dei 34i Campionati Europei di nuoto, al “Tollcross International Swimming Centre” di Glasgow, i 200m rana maschili, Luca Pizzini, veronese di 29 anni, allenato da Matteo Giunta al Centro Federale “Alberto Castagnetti” mantiene la promessa e riesce a difendere la medaglia di bronzo vinta a Londra nel maggio del 2016. E’ una finale difficile perché oltre a vedersela con il talentuoso russo Anton Chupkov, 21 anni, in realtà superiore a tutti e alla fine vincitore in 2:06.80, nuovo record europeo, Pizzini deve vedersela con l’accoppiata britannica James Wilby e Ross Murdoch, entrambi scozzesi, il primo di Glasgow, il secondo di Sterling, entrambi vogliosi di salire sul podio.
Continua a leggere...

Nuoto

Losanna, 12 maggio 2014 – Caso Efimova/La decisione del Doping Panel della FINA

Efimova colpevole. Altri due bronzi per l’Italia

La ranista russa, giudicata negligente, perde i titoli degli Europei di vasca corta ed è squalificata per sedici mesi. Potrà disputare i Mondiali casalinghi di Kazan nel 2015. Per l’Italia altre due medaglie di bronzo: nei 200 rana, con Giulia De Ascentis, e nella staffetta 4x50 mista medley.

Ieri, 12 maggio, il Doping Panel della FINA – Robert Fox (USA), William Bock III (AUS), Raymond Hart (RSA) – ha parzialmente graziato la ranista russa Yuliya Efimova, 22 anni, trovata positiva ad una sostanza proibita, il 7-keto-DHEA, uno steroide anabolico androgeno endogeno (Endogenous Anabolic Androgenic Steroids), durante un controllo effettuato a Los Angeles il 31 ottobre 2013, dove si stava allenando agli ordini del celebre coach David Salo.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter