Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Roma, Martedì 6 novembre 2018 – Il “Caso Magnini”/La pronuncia del Tribunale Nazionale Antidoping

SENTENZA BOMBA: Magnini e Santucci squalificati quattro anni per doping

Pena dimezzata rispetto alla richiesta dell’accusa (otto anni di squalifica) per il due volte campione del mondo dei 100 stile libero. L’ex capitano azzurro è stato riconosciuto colpevole di aver violato l'articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti). Squalificato anche il compagno di squadra.

La prima sezione del Tribunale Nazionale Antidoping (TNA) ha squalificato per 4 anni Filippo Magnini (in copertina nel giorno dell’addio al nuoto agonistico, il 2 dicembre 2017, a Riccione). L'ex capitano della squadra azzurra, ritiratosi dall’agonismo quasi un anno fa, è stato riconosciuto colpevole di aver violato l'articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti). Il TNA ha confermato l’impianto accusatorio ma ha inflitto a Magnini, campione del mondo dei 100 metri stile libero a Montreal 2005 e a Melbourne 2007 (a pari merito con il canadese Brent Hayden), una pena dimezzata rispetto alla richiesta del procuratore Pierfilippo Laviani, che aveva chiesto una squalifica di 8 anni.
Continua a leggere...

Nuoto

Losanna, 23 Marzo 1015 – La decisione del Doping Panel FINA su Tae-Hwan Park (KOR)

Park colpevole, sospeso per 18 mesi

La sospensione decorre dal 3 settembre 2014, data in cui lo stile liberista fu trovato positivo al test anti-doping e scadrà il 2 marzo 2016. Il coreano potrà, dunque, partecipare alle Olimpiadi di Rio.

Il 3 settembre 2014 Tae-Hwan Park (KOR) risultò positivo al test anti-doping. Nel suo sangue fu rilevato Testosterone (Steroide Anabolizzante Androgenico Endogeno - Classe S.1.1.b) durante un controllo fuori competizione condotto dalla FINA.
Continua a leggere...

Nuoto

Losanna, 12 maggio 2014 – Caso Efimova/La decisione del Doping Panel della FINA

Efimova colpevole. Altri due bronzi per l’Italia

La ranista russa, giudicata negligente, perde i titoli degli Europei di vasca corta ed è squalificata per sedici mesi. Potrà disputare i Mondiali casalinghi di Kazan nel 2015. Per l’Italia altre due medaglie di bronzo: nei 200 rana, con Giulia De Ascentis, e nella staffetta 4x50 mista medley.

Ieri, 12 maggio, il Doping Panel della FINA – Robert Fox (USA), William Bock III (AUS), Raymond Hart (RSA) – ha parzialmente graziato la ranista russa Yuliya Efimova, 22 anni, trovata positiva ad una sostanza proibita, il 7-keto-DHEA, uno steroide anabolico androgeno endogeno (Endogenous Anabolic Androgenic Steroids), durante un controllo effettuato a Los Angeles il 31 ottobre 2013, dove si stava allenando agli ordini del celebre coach David Salo.
Continua a leggere...

Nuoto

Il danese Glaesner squalificato per doping

A Paltrinieri la medaglia d’oro mondiale dei 1500 sl di Istanbul

L’emiliano aveva vinto la medaglia d’argento ma in seguito alla squalifica di Glaesner la FINA ha riscritto l’ordine di arrivo.

Con un comunicato stampa diffuso questa mattina, la FINA ha comunicato la squalifica del nuotatore Mads Glaesner. A Istanbul, agli 11i Campionati del Mondo in vasca corta (25m), lo scorso 16 dicembre, il danese aveva vinto la medaglia d’oro dei 1.500 metri stile libero davanti al nostro Gregorio Paltrinieri mentre due giorni aveva vinto la medaglia di bronzo dei 400 metri stile libero.
Continua a leggere...

Nuoto

Ksenia Moskvina, un altro stop per doping

La dorsista Russa, squalificata fino a fine 2019. Per la seconda volta l'atleta non ha rispettato il codice antidoping

La dorsista Russa, squalificata fino a fine 2019. Per la seconda volta l'atleta non ha rispettato il codice antidoping
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter