Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

13i Campionati del Mondo FINA in Vasca Corta (25m) – Un evento speciale nell’ultima serata

WINDSOR 2016: l’abbraccio fra la Comunità italiana e la Nazionale

Dopo la fine delle gare, nell’ultima giornata dei campionati, la Comunità italiana di Windsor ha incontrato la Delegazione italiana nel corso di una cena informale in un ristorante italiano.

Chiudiamo il capitolo Mondiali di Windsor riferendo di una simpatica appendice agli stessi, l’incontro fra i rappresentanti della Comunità Italiana di Windsor, forte di 35.000 persone, e la Nazionale Italiana - al completo di Tecnici, Dirigenti e Staff –, avvenuto nella serata dell’ultima giornata di gare, l’11 dicembre, presso un noto locale italiano, la Brigantino’s Trattoria, situata nella celebre Erie Street, ribattezzata Via Italia per la presenza in essa dei numerosi ristoranti ed esercizi commerciali italiani.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

13i Campionati del Mondo FINA in Vasca Corta (25m) – Bilancio Finale

WINDSOR 2016: Katinka Hosszu e Chad Le Clos i migliori

Nove medaglie – 7 ori e 2 argenti – per la magiara, quattro – 3 ori e 1 argento per il sudafricano, anche autore dell’unico record del mondo individuale nei 100 farfalla. Risorgono Tae-hwan Park – 3 ori, 2 record dei campionati e 3 record asiatici – e Federica Pellegrini che vince i 200 stile libero. Bene l’Italia che, seppur in formazione ridotta, ha vinto sette medaglie (1 oro, 4 argenti, 2 bronzi).

La qualità delle prestazioni dei Campionati Mondiali FINA in vasca corta (25m) svoltisi a Windsor, Canada, dal 6 all’11 dicembre, ha risentito dell’assenza di molti, troppi, medagliati olimpici di Rio. Dunque, dal punto di vista della qualità è stata un’edizione mediocre, giudizio confermato anche dai pochi record realizzati.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Windsor (Ontario, Canada), Venerdì 9 Dicembre 2016 – 13i Campionati del Mondo di Nuoto in Vasca Corta (25m)/4a Giornata

MONDIALI FINA/4: Leah Smith (USA), oro nei 400m stile libero

Alla gara era iscritta anche Federica Pellegrini ma la veneta ha rinunciato a disputarla. Per l’americana è il secondo titolo dopo quello vinto negli 800 metri. Quinto oro per Katinka Hosszu nei 100 misti. Silvia Di Pietro è quinta nei 50 farfalla, Luca Dotto sesto nei 50 stile libero.

La prima finale individuale, i 50m farfalla femminili, vede in vasca, in corsia 3, Silvia Di Pietro. L’Azzurra è in forma, si batte bene ma è quinta in 25.35, a pochissimi centesimi dal podio. La gara è dominata dalla danese Jeannette Ottesen che vince in 24.92 (936 punti FINA). Per le altre medaglie è bagarre. La spuntano l’americana Kelsi Worrell, argento con 25.27, e la giapponese Rikako Ikee, bronzo con 25.32. Per un centesimo resta ai piedi del podio la Melanie Henique, con 25.33; la francese a sua volta precede l’azzurra di 2 centesimi.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Istanbul, 12 dicembre 2012 – 11i Campionati Mondiali in Vasca Corta (25m) – Giorno 1/Finali e SF

L’Italia è d’argento con la 4x100 sl maschile

Lochte batte Biedermann e si conferma campione dei 200sl. L’americano realizza la seconda miglior prestazione dell’anno con 1:41.92. La Miley vince i 400m misti di un soffio sulla Ye. Agli Stati Uniti entrambe le staffette.

Le gare iniziano alle 19.00 (locali), un’ora dopo l’orario fissato per l’inizio delle finali nei giorni successivi per permettere lo svolgimento della cerimonia di apertura. Dopo l’inno nazionale i discorsi, poi la sfilata delle bandiere, i balli, le musiche e persino i fuochi d’artificio. La prima finale è quella dei 200m stile libero uomini. C’è l’atteso duello fra Ryan Lochte, 28 anni, - campione uscente, recordman dei campionati con 1:41.08 - e Paul Biedermann, 26 anni, primatista mondiale con 1:39.37 (realizzato con costume Hi-Tech). L’americano in corsia 4, il tedesco in corsia 3. Ai 50 metri è curiosamente primo il paraguaiano Benjamin Hockin Brusquetti. Poi Lochte accelera, stacca tutti, resiste al ritorno di Biedermann e va a vincere in 1:41.92, seconda miglior prestazione dell’anno (dopo Yannick Agnel, 1:39.70). Biedermann è secondo in 1:42.07. Bronzo all’altro americano Conor Dwyer , in 1:43.78.
Continua a leggere...