Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Eventi | FINA 

Budapest, Venerdì 28 Luglio 2017 – 17i Campionati del Mondo FINA/15a Giornata – Nuoto/6a Giornata – Batterie/Highlights

MONDIALI NUOTO/6/BATT. – Nei 100 farfalla Piero Codia svetta in batteria

Con 51.09 il nuotatore triestino stabilisce il nuovo record italiano nonché secondo miglior tempo, a un centesimo dal crono più veloce dell’americano Caeleb Dressel. Si qualificano per la finale anche Simona Quadarella negli 800m stile libero e la staffetta 4x200m stile libero maschile, entrambe con il quinto tempo.

  • Share
54mo Trofeo Sette Colli 2017 Internazionali d'Italia

Nella sesta giornata dei Mondiali di Nuoto, a Budapest, Piero Codia (in copertina) è secondo nella sesta batteria dei 100m farfalla, a un centesimo dall’americano Caeleb Dressel. Alle fine delle batterie i loro tempi risultano i più veloci: 51.08 per Dressel, 51.09 ((23.77, 27.32) per Codia. Per il nuotatore triestino è nuovo record italiano; migliora il precedente di 51.42 da lui realizzato agli Assoluti di Riccione il 20 aprile 2016.

Dressel è fresco vincitore dei 100m stile libero (ieri sera con 47.17) ed emerge com e nuovo leader mondiale del sprint.

Nei 100m farfalla c’è anche Giacomo Carini, ma il piacentino viene eliminato con il 35° tempo, 53.13.
In apertura di sessione Luca Dotto nuota i 50m stile libero – gara in cui fu argento mondiale a Shanghai 2011 - in 21.98: 3° nella sua batteria (la 12a di 13), 8° nel ranking. Il crono del 28enne velocista veneto, allenato a Roma dal tecnico federale Claudio Rossetto, è di 14 centesimi superiore al primato personale stabilito lo scorso anno ai Giochi Olimpici di Rio. Il miglior tempo è di Bruno Fratus con 21.51; il 28enne brasiliano fu bronzo a Kazan 2015 in 21.56. Secondo miglior tempo per Dressel, con 21.61, e terzo quello del greco Kristian Gkolomeev, 21.69. Sotto i 22, in 27 centesimi, tutti gli altri migliori: dal russo Vladimir Morozov (21.72), alla premiata coppia Cesar Cielo – Nathan Adrian, appaiati a 21.99.

Nei 50m farfalla femminili va in semifinale Silvia Di Pietro, con 26.24, 15° tempo. La 24enne romana, allenata da Mirko Nozzolillo, è primatista italiana della specialità con 25.78 (nonché dei 50 stile libero con 24.84).

Finalmente una buona prestazione anche da parte di Margherita Panziera che accede alle semifinali dei 200m dorso col 9° tempo, 2:09.43, record personale migliore di 9 centesimi rispetto al precedente, che risaliva ai Mondiali di Kazan 2015.

La staffetta maschile 4x200m stile libero si qualifica per la finale con il 5° tempo,  7:09.53 e questa formazione: Filippo Megli 1:47.59, Filippo Magnini 1:47.35, Luca Dotto 1:47.64, Gabriele Detti 1:46.95. Il miglior tempo è dell’Australia (Lewis, McKeon, Graham e Cartwright) con 7:05.68. In finale anche Gran Bretagna, Russia e Olanda (davanti all’Italia); Giappone, Stati Uniti e Polonia (dietro agli Azzurri).

Negli 800m stile libero la 18enne romana Simona Quadarella, allieva dell’ex mezzofondista Christian Minotti, va in finale con il quinto tempo, 8:27.10. In quesa gara il neo bronzo mondiale dei 1500m stile libero ha un primato personale di 8:25.08, stabilito il 5 aprile scorso agli Assoluti di Riccione. Davanti all’italiana, nell’ordine, Katie Ledecky (USA), ovviamente miglior tempo con 8:20.24, la sua connazionale Leah Smith  8:21.19, la cinese Bingjie Li 8:22.92, e la spagnola Mireia Belmonte 8:24.98.

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter