Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto

Gold Coast (Queensland, Australia), Mercoledì 28 Febbraio/Sabato 3 Marzo 2018 - Australian Trials (50m)

Cate Campbell e Kyle Chalmers guidano l’Australia ai Giochi del Commonwealth

I due velocisti sono emersi come leader dopo la 4-giorni dei Trials. Crescono le “piccole donne”: Ariarne Titmus, 17 anni, ha realizzato una storica tripletta vincendo con ottimi tempi i 200, 400 e 800m stile libero mentre la sedicenne Taylor McKeown ha battuto la campionessa del mondo Emily Seebohm nei 200 dorso. 200 farfalla alla diciottenne Laura Taylor.

La sprinter Cate Campbell, 25 anni, (in copertina) e il campione olimpico dei 100m stile libero in carica Kyle Chalmers, 19 anni (sotto), guideranno la squadra di nuoto australiana, forte di 49 elementi, ai Giochi del Commonwealth che si svolgeranno il mese prossimo, dal 4 al 15 aprile, a Gold Coast, nel Queensland, località balneare di alto rango non lontana da Brisbane.
Continua a leggere...

Nuoto

Roma, Lunedì 10 Luglio 2017 – Un altro prestigioso campione fra i partecipanti

ENERGY FOR SWIM: anche Kyle Chalmers sarà della partita

Lo sprinter australiano si aggiunge ai già numerosi campioni internazionali.

Anche l’australiano Kyle Chalmers, che diserterà i Mondiali dopo esseresi sottoposto ad un'operazione, parteciperà all’evento di nuoto e solidarietà, denominato ENERGY FOR SWIM, che si disputerà a Roma, al Foro Italico, l’8 e 9 agosto (dopo i Mondiali).
Continua a leggere...

Nuoto

Olimpiadi di Rio – Analisi delle Prestazioni dei Giovani Emergenti

RIO 2016- L'impatto juniores: le storie straordinarie di Chalmers e Oleksiak

Oltre ai due vincitori dei 100m stile libero a Rio 2016 è emersa la “new wave” del nuoto mondiale, testimonianza di un conflitto generazionale in cui i più esperti si sono genuflessi all'altrui brillantezza. Nel complesso, molti giovani atleti hanno fatto la voce grossa e la distanza tra eccellenza juniores ed assoluta pare assottigliarsi sempre più.

La crescente partecipazione delle super potenze natatorie ai Campionati Europei, Mondiali ed Olimpici Giovanili inizia a dare i suoi frutti. Ciò, si badi bene, non soltanto nella dimensione in cui gli juniores eccellenti riescono a qualificarsi alle proprie selezioni nazionali o a ben figurare nelle batterie di un grande evento.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter