Direttore Responsabile: Camillo Cametti

Camillo Cametti at Large

Dubai (UAE), 7 Novembre 2015 - FINA Swimming World Cup 2015 (50m)/8a Tappa – 2a Giornata

DUBAI/2. World Cup, esito scontato: Hosszu e Van der Burgh i vincitori

L’ungherese e il sudafricano stravincono in Coppa. Federica Pellegrini si migliora ma è nuovamente seconda, stavolta nei 100 stile libero. Piazzamenti in finale per gli altri azzurri.

Cameron van der Burgh (RSA) e Katinka Hosszu (HUN) sono i vincitori della FINA/airweave Swimming World Cup 2015 (foto sotto), conclusasi oggi a Dubai presso lo stupendo Hamdan Sports Complex, sede dei Mondiali in vasca corta nel 2010.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Dubai (UAE), 6 Novembre 2015 - FINA Swimming World Cup 2015 (50m)/8a Tappa – 1a Giornata

DUBAI/1: Ancora Larkin, Seebohm, Hosszu e Van der Burgh

Nella prima giornata del meeting conclusivo brillano gli stessi protagonisti del meeting precedente. Federica Pellegrini si migliora ma è nuovamente seconda nei 200 stile libero. Piazzamenti in finale per gli altri azzurri.

Come già a Doha nell’odierna prima giornata dell’ottava, e ultima, tappa del circuito della Coppa del Mondo FINA 2015, in svolgimento a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, Katinka Hosszu e Cameron Van der Burgh si sono imposti autorevolmente nelle loro gare preferite, incrementando ulteriormente i punti accumulati in Coppa del Mondo, che è già saldamente nelle loro mani.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Mosca (RUS), 12-13 ottobre 2013 (25m) – FINA World Cup 2013/4a Tappa – Bilancio

WC Dubai: Katinka Hosszu e Chad Le Clos – tre successi cascuno - consolidano la leadership

Per la fuoriclasse ungherese anche altri 5 podi. Il sudafricano e la giamaicana Alia Atkinson best scorer della quarta tappa.

Con Katinka HOSSZU che ha messo in valigia 3 vittorie e altri 5 podi, vittorie multiple nel settore femminile per Alia ATKINSON, Jeanette OTTESEN, Ranomi KROMOWIDJOJO e Yuliya EFIMOVA. Grandi meriti per la colored giamaicana sia per la qualità dei tempi, sia in quanto è la sola che non può vantare in questo mobilissimo consesso un titolo mondiale.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Dubai City (UAE), 17-18 ottobre 2013 (25m) - FINA World Cup 2013/4a Tappa - Seconda Giornata

WC Dubai Day 2: Gregorio Paltrinieri vince i 1.500 stile libero

Ilaria Bianchi doppia finalista (50 e 200 farfalla). Katinka Hosszu (HUN) e Chad Le Clos plurivincitori.

La seconda giornata della quarta tappa della FINA World CUP 2013 si apre con il successo di Gregorio PALTRINIERI (nella foto sotto, di Photo G.Scala/Deepbluemedia.eu) nei 1500 stile libero maschili. L’azzurro domina un campo di avversari assi titolato: basti citare il secondo classificato, il tunisino Oussama MELLOULI, già campione olimpico e mondiale della distanza, nonché il danese Mads GLASSNER, che l’anno scorso ad Istanbul precedette PALTRINIERI nella finale mondiale, prima che il titolo gli venisse revocato per squalifica e fosse consegnato all’italiano.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Dubai City (UAE), 17-18 ottobre 2013 (25m) - 4a Tappa - FINA World Cup 2013

WC Dubai Day 1: Chad Le Clos protagonista

Il sudafricano a soli 3 centesimi dal proprio primato del mondo nei 200 farfalla. Luca Dotto (100sl) e Ilaria Bianchi (100 farfalla) quinti. Gregorio Paltrinieri due volte ottavo (400 misti e 400 stile libero).

Chad LE CLOS è stato il protagonista della giornata di apertura della quarta tappa della FINA World CUP allo Hamdan Sports Complex di Dubai, la capitale dell’Unione degli Emirati Arabi. Il sudafricano ha realizzato la seconda prestazione mondiale di sempre nei 200 farfalla in vasca corta, percorrendo la distanza in 1:49.07 Con questo tempo ha mancato di soli 3 centesimi di secondo il primato del mondo, da lui stesso detenuto con 1:49.04 dalla tappa di Eindhoven (NED) della FINA World CUP dell’agosto di quest’anno.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Dubai (Emirati Arabi), 26-31 agosto - 4i Campionati Mondiali Jr. FINA (50m)/Commento e Statistiche

Mondiali Jr.: Azzurrini protagonisti con 6 medaglie

Oltre alle due d’oro conquistate da Luca Mencarini nei 200 dorso e Diletta Carli nei 200 stile libero, anche un argento e un bronzo con Linda Caponi, rispettivamente nei 1500 e 800 metri stile libero, e due bronzi con Andrea Mitchell D’Arrigo nei 200 stile libero e Silvia Guerra nei 200 rana. Mackenzie Horton (AUS) e Ruta Meilutyte (LTU) i migliori dei Campionati con quattro medaglie d’oro individuali a testa.

La squadra italiana ritorna dalla quarta edizione dei Mondiali Juniores (maschi 1995-1998; femmine 1996-1999) con un bottino costituito da due medaglie d’oro, una d’argento e tre di bronzo. Un risultato di grande prestigio, in contesto mai di così alta qualità, per la presenza di formidabili squadre degli Stati Uniti, dell’Australia, del Giappone e di tutte le più forti nazioni europee. In acqua anche specialisti e specialiste di assoluto livello mondiale, tra cui spicca il nome di Ruta MEILUTYTE, primatista del mondo dei 50 e 100 rana, nonché campionessa olimpica e mondiale dei 100 rana, che a Dubai ha portato a casa quattro ori individuali (50 stile libero, 50 e 100 rana, 200 misti) ed un argento (100 stile libero). La lituana è stata la grande protagonista dei Campionati assieme allo stile liberista australiano Mackenzie HORTON. Quest’ultimo ha vinto 4 ori individuali (200, 400, 800 e 1500 metri stile libero), 2 ori in staffetta (4x100 stile libero e 4x100 stile libero mixed; quest’ultima nuotata soltanto in batteria), oltre ad un argento nella 4x200 stile libero (dove ha nuotato una grande ultima frazione).
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Dubai, 26-31 Agosto – 4i Campionati del Mondo Juniores FINA/Ultima giornata: due ori e un bronzo per l’Italia

Mondiali Jr.: Luca Mencarini (200D) e Diletta Carli (200SL) campioni del mondo

Bronzo per Silvia Guerra (200R). Quarto oro individuale per Mackenzie Horton nei 1500 stile libero. In tutto sette medaglie d’oro per l’australiano (altre tre con le staffette, due d'oro e una d'argento). Quattro medaglie d’oro ed una d'argento individuali per Ruta Meilutyte (LTU), numero uno nel settore femminile. L’Australia al top nel medagliere.

Nella sesta e ultima giornata esplode il talento del dorsista Luca Mencarini e della stile liberista Diletta Carli: entrambi vincono i 200 metri, rispettivamente in 1:57.92 e 1:58.94, quest’ultimo crono ad un centesimo soltanto dal record dei campionati. La Carli relega al secondo posto, con 1:59.51, la russa Mariia Baklakova che in luglio era stata la maggiore protagonista dei Campionati Europei Juniores. Il tempo di Mencarini migliora nettamente il record italiano di categoria che apparteneva a Damiano Lestingi con 1:59.34. Quest’ultimo detiene tuttora il primato italiano assoluto col tempo di 1:56.91.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Dubai, 26-31 Agosto – 4i Campionati del Mondo Juniores FINA/Emerge un pericoloso “cliente” per Gregorio Paltrinieri

Mondiali Jr.: Mackenzie Horton super protagonista

Il diciassettenne mezzofondista australiano ha già vinto quattro medaglie d’oro e nell’ultima giornata conquisterà la medaglia d’oro anche nella sua specialità preferita, i 1.500 metri stile libero. Fra le donne la numero uno è la lituana Ruta Meilutyte.

Il nuoto australiano vuole voltare pagina. Dopo aver sostituito i vertici tecnici – in primis il capo allenatori di Londra Leigh Nugent - oggi il Board (Consiglio Direttivo) di Australian Swimming, la federazione nuoto del grande paese oceanico, ha designato il suo nuovo presidente nella persona di John Bertrand. Con questa nomina Australian Swimming intende chiudere un travagliato capitolo della sua storia, marcato da vicissitudini pre-olimpiche durante il collegiale di Manchester, risultati giudicati insoddisfacenti alla scorsa Olimpiade, successive inchieste e controinchieste, pubbliche autocritiche degli “imputati” e sentenza finale del Comitato Olimpico Australiano (presieduto da John Coates) che proprio alcuni giorni fa ha metaforicamente estratto il cartellino giallo nei confronti dei sei nuotatori giudicati colpevoli di condotta non regolamentare a Londra 2012 (il più famoso dei quali è il velocista James Magnussen). Ai sei è stato detto a chiare parole che se da qui a Rio de Janeiro dovessero sgarrare ancora, l’Olimpiade 2016 dovranno vedersela in televisione.
Continua a leggere...
Tuffiblog