Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

XXXI Olimpiade - Analisi degli Highlights e Bilancio finale delle Gare di Nuoto a Rio de Janeiro

Phelps, Ledecky, Stati Uniti, Paltrinieri e molto altro ancora

Australia sotto tono, Italia nona nel medagliere, grazie anche ai due bronzi di Gabriele Detti. Germania, Olanda e Brasile zero medaglie. Anche Adam Peaty, Ryan Murphy, Anthony Ervin, Gregorio Paltrinieri, Jeff Schooling, Kylie Chalmers, Katinka Hosszu, Sarah Sjostrom, Simone Manuel, Penny Oleksiak, fra i maggiori protagonisti.

Il programma olimpico di nuoto a Rio de Janeiro si è sviluppato secondo il format consueto di otto giorni, dal 6 al 13 agosto, ma le gare hanno avuto luogo in orari insoliti e inediti, con le batterie a partire dalle ore 13.00 e le finali e semifinali dalle ore 22.00. L'osservazione più immediata è che, diversamente da quanto temuto da alcuni, la qualità delle prestazioni non ha sofferto: sono caduti numerosi record - mondiali, mondiali juniores, continentali, olimpici, nazionali e personali - e le competizioni sono state spesso emozionanti o addirittura elettrizzanti.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Londra, 16-22 Maggio 2016 - 33i Campionati Europei/Bilancio Finale

EUROPEI NUOTO: all’Italia il Trofeo dei Campionati, l’Ungheria in testa al medagliere

Anche la Gran Bretagna sul podio delle nazioni. Gregorio Paltrinieri autore della migliore prestazione individuale sui 1500 stile libero. Curiosamente, secondo la Tabella Fina l’oro di Federica Pellegrini nei 200 stile libero e il bronzo di Luca Pizzini nei 200 rana si equivalgono.

Italia, Ungheria e Gran Bretagna sono state le nazioni più vincenti ai 33i Campionati Europei di Nuoto in Vasca Lunga disputatisi all’Olympic Aquatics Centre di Londra nella settimana da lunedì 16 a domenica 22 maggio, su un arco di sette giorni.
Continua a leggere...

Spazio Libero

Nanchino, 22 agosto 2014 - Giochi Olimpici Giovanili (50m) /Commento finale

YOG 2014/ I campioni di domani

In Cina i giovani talenti del globo si sono sfidati in una lotta senza quartiere. Notevole successo della spedizione azzurra che ha raccolto 7 medaglie - 4 ori, 1 argento, 2 bronzi – e il quarto posto nel medagliere. Il poker d’oro merito di Simone Sabbioni, Nicolangelo Di Fabio, Simona Quadarella e Ambra Esposito.

La seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Estivi ha dato un responso fortemente positivo in termini di partecipazione. Nel nuoto 400 atleti di ben 145 nazioni si sono dati battaglia nell'Olympic Sports Complex Natatorium di Nanchino, tra il 17 e il 22 Agosto.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

FINA WORLD CUP 2013 – Bilancio finale

WC: Hosszu e Le Clos super vincitori

Per l’ungherese 55 medaglie e 32 vittorie, per il sudafricano 35 podi e 24 successi. Entrambi sono stati autori delle migliori prestazioni del circuito e di grandi primati del mondo, rispettivamente nei 200 misti e 200 farfalla. Distribuiti premi per 2.218.000 dollari.

Katinka HOSSZU (HUN) e Chad LE CLOS (RSA) hanno concluso vittoriosamente la FINA Swimming World Cup 2013, imponendosi anche nell’ultima tappa della manifestazione, disputata il 13 e14 novembre nello spettacolare Water Cube di Pechino, già sede delle gare di nuoto dei Giochi Olimpici 2008. Entrambi hanno così conquistato la seconda corona della World Cup, essendo i campioni in carica dell’evento.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Mosca (RUS), 12-13 ottobre 2013 (25m) – FINA World Cup 2013/4a Tappa – Bilancio

WC Dubai: Katinka Hosszu e Chad Le Clos – tre successi cascuno - consolidano la leadership

Per la fuoriclasse ungherese anche altri 5 podi. Il sudafricano e la giamaicana Alia Atkinson best scorer della quarta tappa.

Con Katinka HOSSZU che ha messo in valigia 3 vittorie e altri 5 podi, vittorie multiple nel settore femminile per Alia ATKINSON, Jeanette OTTESEN, Ranomi KROMOWIDJOJO e Yuliya EFIMOVA. Grandi meriti per la colored giamaicana sia per la qualità dei tempi, sia in quanto è la sola che non può vantare in questo mobilissimo consesso un titolo mondiale.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Mosca (RUS), 12-13 ottobre 2013 (25m) – FINA World Cup 2013/3a Tappa – Bilancio

WC Mosca: Ruta Meilutyte e Chad Le Clos top scorer

Il sudafricano in testa alla classifica provvisoria del circuito. L’ungherese Katinka Hosszu irraggiungibile fra le donne.

Ruta MEILUTYTE e Chad LE CLOS sono stati i top scorer della tappa di Mosca, la prima con 1016 relativi al mondiale dei 100 rana (1:02.36), il secondo con i 980 punti corrispondenti all’1:49.83 realizzato nei 200 farfalla.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Verso i Mondiali/ Bilancio dei Campionati Europei JR/Poznan, 10-14 Luglio (50m)

Euro Juniores: il ruggito dell’orso russo

Come alle Universiadi domina la squadra russa. Azzurrini soddisfacenti, con 10 medaglie. La ranista lituana Ruta Meilutyte nuota nel futuro.

L’Italia lascia i Campionati Europei Juniores di Poznan con nel carniere una medaglia d’oro, una d’argento e otto di bronzo. Il totale di 10 medaglie colloca gli azzurrini di Walter Bolognani al quarto posto tra le nazioni partecipanti, alla spalle della Russia, della Germania e della Gran Bretagna, che ne hanno conquistate rispettivamente 34, 22 e 17. Solo queste quattro nazioni hanno raggiunto la doppia cifra, la migliore delle altre essendo l’Ungheria con otto.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Verso i Mondiali/Bilancio Universiadi 2013

Universiadi: Russia a tutta forza, Italia in forma

I padroni di casa hanno schierato quasi l’intera squadra per i Mondiali. Quasi tutti gli Azzurri hanno progredito. Aliaksandra Herasimenia (BLR, 3 ori e un argento) miglior donna. Tre ori anche per Yuliya Efimova (RUS). Martina De Memme (2 ori) migliore degli italiani.

La Russia, forte dell’intera squadra selezionata per i Mondiali di Barcellona, ad esclusione degli atleti fuori età per partecipare alle Universiadi, come ad esempio Evgeny KOROTHYSHKHIN, ha dominato i Giochi Mondiali Universitari 2013. Si è trattato di una edizione senza precedenti dal punto di vista della qualità, perché allo squadrone russo si sono aggiunti quello statunitense e quello giapponese, ricchi di nuotatori universitari di altissimo livello assoluto; quello canadese con la squadre femminile dei mondiali; quello australiano, forte di atleti internazionali per qualità e tempi, rimasti esclusi dalla selezione nazionale solo per il livello del contesto con cui si confrontavano; infine anche nuotatori di primissimo piano di diverse nazioni europee, come Aliaksandra HERASIMENIA, Petra CHOCOVA, Pawel KORZENIOWSKY, che hanno inteso sfruttare l’occasione per gareggiare a pieno regime prima di Barcellona per creare adattamenti a breve termine della condizione, quali sole le gare sanno dare.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Indianapolis (USA), 25 – 29 giugno (50m) - 2013 Phillips 66 National Championships & World Championships Trials/Bilancio

USA: dai Trials una forte squadra per i Mondiali

Ma senza Michael Phelps, Allison Schmitt e Rebecca Soni per gli Americani sarà difficile conseguire un bottino analogo a quello di Shanghai 2011. Missy Franklin e Ryan Lochte gli alfieri della squadra.

Come in tutte le manifestazioni nuoto di livello mondiale, anche a Barcellona gli Stati Uniti partono come la nazione da battere e sono destinati destinata ad una ampia vittoria nel Trofeo delle Nazioni e nel medagliere complessivo e dei due settori. Questo era stato l’esito dell’ultima edizione nelle due classifiche, per quanto riguarda la fascia di alto merito delle prime dodici nazioni.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Campionati Australiani (50M), Adelaide 26 Aprile/3 Maggio– Analisi in prospettiva Mondiali 2013/Bilancio e commento finale

Australia, di nuovo seconda potenza mondiale?

L’esito dei Campionati Nazionali/Selezioni Mondiali legittima le aspirazioni degli “Aussie” di tornare ad essere la seconda potenza mondiale a Barcellona.

La fortissima squadra australiana emersa dai Trials di Adelaide, composta di 36 atleti, 21 nuotatori e 15 nuotatrici, partirà per Barcellona con la ritrovata convinzione di rappresentare la seconda potenza del nuoto mondiale, alle spalle degli Stati Uniti d’America. A prescindere dai contesti che matureranno a livello individuale, lo squadrone oceanico è in grado di mettere in acqua i 6 quartetti attualmente migliori al mondo (esclusi gli Stati Uniti d’America) nelle prove di staffetta, e di partire da una base di 6 medaglie d’argento come obiettivo minimo nelle sole gare di squadra. Non riteniamo di dover aggiungere altro per spiegare perché riteniamo il nuoto australiano il secondo al mondo, a prescindere dal numero di ori che, a Barcellona, eventualmente, potrebbero vincere in numero superiore Cina, Francia, Giappone, Brasile e Sud Africa.
Continua a leggere...