Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Melbourne (Australia), Venerdì 20-Domenica 22 Gennaio 2017 – Campionati di Victoria Open (50m)

AUSTRALIA: Emma McKeon imita la Hosszu e vince 5 gare

Paradossalmente subisce l’unica sconfitta nei 200m stile libero, gara in cui a Rio vinse il bronzo olimpico, a spese di Federica Pellegrini. Le migliori prestazioni del meeting sono state realizzate dai due Wilson: Matthew nei 200 rana, Madison nei 100 dorso.

La copertina dei Campionati dello Stato di Victoria Open, che inaugurano la stagione estiva australiana in vasca lunga, spetta a Emma McKeon. Nello scenario del Melbourne Sports & Aquatic Center (MSAC), che nel 2007 ospitò i tornei di pallanuoto dei Mondiali FINA, l’eclettica nuotatrice australiana ha imitato la Hosszu vincendo 5 gare: i 50 e i 100m stile libero, rispettivamente in 25.66 e 54.88, e le tre gare a farfalla (26.67, 58.41, 2:09:33).
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Verso i Campionati Europei – Settebello

In Ungheria l’Italia vince la Volvo Cup

Nel periodo prenatalizio gli Azzurri del CT Sandro Campagna erano stati in Australia e avevano giocato tre partite contro la Nazionale di casa: due perse, una vinta.

Con tre vittorie su tre partite il Settebello si è aggiudicato la Volvo Cup, mini torneo di preparazione ai Campionati Europei che iniziano domenica 10 gennaio a Belgrado, disputato a Gyor, in Ungheria. Avversarie dell’Italia, oltre all' Ungheria, anche Slovacchia e Spagna.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Kazan, 7 Agosto 2015 – 16i Campionati del Mondo FINA/6a Giornata – Il fatto

Il giorno dell’Australia: due ori e un bronzo

Prima Mitchell Larkin vince da fuoriclasse i 200 metri dorso poi le sorelle Campbell salgono insieme sul podio: la più giovane, Bronte, per mettere al collo l’oro, Cate per il bronzo; è la prima volta nella storia dei Mondiali. Fra la loro la svedese Sarah Sjostrom (che conferma l’argento di Barcellona).

Come a Barcellona 2013 la corona mondiale dei 100 metri stile libero femminili è targata Campbell. Nella capitale catalana fu Cate ad indossarla dopo avere vinto la gara in 52.34; qui a Kazan la più giovane Bronte si è scrollata di dosso ogni timore reverenziale ed ha vinto in 52.52, diventando la terza performer mondiale di sempre - dopo la tedesca Britta Steffen (52.07) e la sorella Cate (52.33), entrambe ai Mondiali di Roma 2009 con costumone -, la prima con costume in tessuto.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Kazan, 31 Luglio 2015 – 16i Campionati del Mondo FINA/Le conferenze stampa del nuoto

200SL: Pellegrini, Franklin, Ledecky alla pari

Tutte sicure del fatto loro, nessuna teme le altre. Nei 200 metri stile libero donne – una delle gare più attese – sarà battaglia strenua fino all’ultimo centimetro.

Ieri sono stato alla conferenza stampa degli australiani; questa mattina a quella degli americani e, subito dopo, a quella degli italiani. Comune denominatore la consapevolezza di avere effettuato un’ottima preparazione e l’ottimismo.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Sydney, 3/10 Aprile 2015 – Campionati Australiani/Trials Mondiali (50m)/Prime tre giornate

Miracolo di Grant Hackett. A 34 anni di nuovo in Nazionale!

Nella terza giornata si qualifica per la 4x200 con il quarto tempo della finale di 200m stile libero, a un centesimo dal podio, con un tempo superiore soltanto di 17 centesimi rispetto a quello che gli valse il record del mondo 17 anni fa. Ha vinto la gara Cameron Mcevoy, con il miglior crono dell’anno. I “canguri” rialzano la testa con altre migliori prestazioni mondiali stagionali (Horton 400 stile libero, Seebohm e Larkin 100 dorso).

All’Olympic Park Aquatic Centre di Sydney, dove 16 anni fa vinse la sua prima medaglia olimpica, Grant Hackett, 34 anni (ne compirà 35 il 9 maggio), tornato alle gare dopo sei anni fuori dall’acqua e tante vicissitudini. Con soltanto sei mesi di allenamento, ha compiuto un miracolo: è riuscito a qualificarsi per i Campionati del Mondo di Kazan come quarto componente della staffetta 4x200 stile libero.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Ecco il nuovo talento australiano

Conosciamo Brianna Throssell

La diciannovenne di Perth – sette medaglie di bronzo alle Olimpiadi dei Giovani dello scorso anno -, ai Campionati dello Stato di Vittoria in vasca lunga, ad Adelaide, è balzata in testa alle graduatorie mondiali 2015 dei 200m farfalla, con 2:06.60.

Domenica scorsa, 22 febbraio, l’australiana Brianna Throssell, 19 anni compiuti da poco (è nata a Perth il 10 febbraio 1996), ad Adelaide, ai Campionati dello Stato di Vittoria in vasca lunga, è balzata in testa alle graduatorie mondiali 2015 dei 200m farfalla, con 2:06.60, crono che migliora di circa 3 secondi il suo personale dello scorso anno (2:09.65), ed è più veloce di un secondo e un decimo del tempo (2:07.61) con cui l’americana Cammile Adams aveva vinto la gara al meeting delle BHP Super Series disputato a Perth in gennaio.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Campionati del Mondo FINA 2017 – Dopo il forfait di Guadalajara la FINA è alla ricerca della nuova sede

MONDIALI 2017: spunta Singapore

Australia più no che si ma resta in piedi l’ipotesi Budapest.

Il pressing del Direttore esecutivo della FINA, Cornel Marculescu, impegnato a individuare la nuova sede dei Campionati del Mondo FINA 2017 dopo la rinuncia di Guadalajara (per ragioni economiche), comincia a dare i suoi frutti. Ora sono l’Ungheria e Singapore a emergere come potenziali organizzatori ma gli alti costi organizzativi, che hanno indotto i messicani a lasciare e gli americani e i britannici a non impegnarsi (l’Australia è più no che si), potrebbero rivelarsi proibitivi anche per l’Ungheria – nemmeno lei nuota nell’oro – e potrebbero scoraggiare persino Singapore.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Perth (Western Australia), 31 Gennaio/1 Febbraio 2015 - BHP Super Series (50m)/Quadrangolare AUS-CHN-JPN-USA

Gli Aussies vincono in casa

L’Australia si aggiudica il primo posto e 250.000 dollari. Cate Campbell (50sl) e Ryosuke Irie (100 dorso) autori delle migliori prestazioni. Notevole il crono di Emily Seebohm nei 100 dorso e la vittoria di Daya Seto su Ryan Lochte nei 200 misti.

L’Australia (626 punti) ha vinto il quadrangolare che, nel fine settimana, ha disputato con Stati Uniti (586), Giappone (548) e Cina (520). Ai padroni di casa anche i 250.000 dollari del montepremi.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Verso i Mondiali in vasca corta /Si disputeranno a Doha dal 3 al 7 dicembre

Molti i grossi calibri ma anche importanti rinunce

Gli Stati Uniti, oltre che di Phelps, saranno privi di Adrian, Cordes, Ledecky, e Franklin. Ryan Lochte l’americano più titolato. L’Australia senza Magnussen, Cate Campbell e Sprenger. Le migliori squadre europee al completo. Chad Le Clos la probabile super star. Oltre ai Mondiali anche la “World Aquatics Convention”, la “Golden Coaches Clinic” ed altri eventi. Un programma intensissimo.

Fra 18 giorni Doha, capitale del Qatar, darà il benvenuto ad una parte dell’élite del nuoto internazionale in occasione della 12a edizione dei Campionati del Mondo di Nuoto FINA in vasca corta (25m), che avranno luogo dal 3-7 dicembre all’ “Hamad Aquatic Centre”. Oltre 900 nuotatori, provenienti da 170 federazioni nazionali, sono iscritti alla cinque giorni mondiale, il cui programma prevede 46 eventi, comprese 12 staffette.
Continua a leggere...

Spazio Libero

Gold Coast (Australia ), 23 agosto 2014 – Campionati Pan Pacifici (50m)/3a Giornata

PanPacs/3: Phelps torna “Cannibale”, ma la Ledecky gli ruba la scena (WR 400 SL)

Nei 400 metri stile libero la 17enne americana dà un'ulteriore dimostrazione del divario che la separa dal resto del mondo frantumando il proprio record. Michael Phelps, nei 100 farfalla, vince il primo titolo individuale internazionale della sua “nuova” carriera. Tyler Clary brilla nei 200 dorso, mentre Missy Franklin è fuori dal podio. Doppio oro per l'Australia nelle staffette veloci.

Nel corso dei campionati nazionali, Michael Phelps aveva mostrato le due facce di un ritorno al nuoto ancora parzialmente incompiuto: molto bene nelle batterie, meno convincente in finale. Un simile andamento altalenante non rappresentava affatto un buon presagio per l'americano, se è vero che in passato si era sempre distinto per la capacità di vincere le gare che contano. Due settimane dopo, sulla Gold Coast, lo “squalo” di Baltimora torna a esser tale.
Continua a leggere...