Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Losanna, 27 Aprile 2016- Gli strascichi del Torneo Fina di Qualificazione Olimpica Maschile di Trieste/La decisione dell’Esecutivo Fina sulla partita Francia-Canada

QUERELLE PER RIO: respinta la petizione del Canada

Le squadre qualificate per le Olimpiadi restano Ungheria, Italia, Spagna e Francia.

Riferivamo ieri della vicenda kafkiana tra Canada, Francia e Olanda, circa la qualificazione per le Olimpiadi di Rio de Janeiro. Oggi la Fina informa che la decisione sulla vicenda è stata presa - in tempi rapidissimi, non c’è che dire - e che il caso aperto dal Canada relativamente alla vicenda stessa è da considerarsi chiuso.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Gli strascichi del Torneo Fina di Qualificazione Olimpica Maschile di Trieste

QUERELLE PER RIO: una vicenda kafkiana tra Canada, Francia e Olanda

Intanto al giocatore Alexei Bugaychuk è stata revocata la sospensione temporanea inflittagli per avere assunto il meldonium; l’attaccante, punto di forza della Nazionale russa, non ha potuto giocare a Trieste.

Il giorno 7 aprile Francia e Canada, già qualificatesi per i Quarti di Finale, si sono incontrate nell’ultima partita della Fase Preliminare, sapendo che ai Quarti la squadra vincente avrebbe incontrato la Spagna e quella perdente l’Olanda.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Attualità internazionale, 28 Marzo/5 Aprile 2015 – Campionati Open di Spagna, Francia e Danimarca/Eindhoven Swim Cup (50m)

A Limoges l’Agnel pasquale risorge nei 200 stile libero

Per il campione olimpico miglior crono 2015. Così anche per Rikke Pedersen nei 200 rana, a Copenhagen, e per Sebastiaan Verschuren nei 100 stile libero, a Eindhoven. A Malaga, Marco Orsi vince anche i 100 stile libero con il quinto crono dell’anno e Mireia Belmonte prevale nei 400 stile libero con il secondo crono 2015. Secondo miglior tempo mondiale anche per Jeannette Ottesen nei 50 e 100 farfalla, a Copenhagen. Per Ranomi Krompowidjojo 3° crono stagionale nei 50 stile libero, a Eindhoven.

La scena del nuoto internazionale è mobile, l’attualità è dinamica e le graduatorie mondiali cambiano di giorno in giorno. Dall’ultima settimana di marzo all’ultima di aprile si sono disputati, si stanno disputando o si disputeranno ben 18 campionati nazionali di nazioni importanti, compresi quelli italiani, a Riccione, dal 14 al 18 aprile. Ma vediamo ora quanto è accaduto nei primi giorni di questa settimana.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Confronto tra i Campionati Nazionali di Italia e Francia

Italiani meglio dei Francesi

Ai Campionati Italiani i tempi dei vincitori sono quasi sempre stati migliori di quelli dell’anno precedente.

Con l’avvicinarsi dell’estate e dei meeting di giugno, tra i quali spiccano per importanza il Trofeo “Mare Nostrum” e, soprattutto, il Trofeo dei “Sette Colli” di Roma, si è pressoché completata la stagione dei Campionati Nazionali in quasi tutte le maggiori potenze del nuoto europeo.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Il Ranking FINA delle Nazioni 2013 – Numeri e Commento

Italia sesta al mondo

Facciamo il confronto del numero di nuotatori espressi nelle graduatorie mondiali 2013 dalle varie Nazioni. A partire dall’anno 2000, l’Italia è sempre nella Top 10 mondiale, e fra le primissime nazioni in Europa.

Ci occupiamo oggi di un’ interessante statistica apparsa in Italia in modo prioritario sul sito di Nuoto.it ormai da ormai tre settimane. La statistica - che ha come matrice nientemeno che l’autorevole American Swimming Coaches Association (A.S.C.A.) – riguarda il Ranking FINA 2013 relativo alle Nazioni. Da essa emerge che l’Italia è SESTA per numero di atleti diversi classificati tra i primi 25 al mondo.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Campionati Europei di Herning, 12-15 dicembre (25m) – Proseguiamo con la presentazione delle squadre/Francia

Transalpini a tutta forza (44 atleti)

Florent Manaudou, Jérémy Stravius e Camille Muffat le punte.

Nelle tabelle presentiamo le atlete e gli atleti francesi meglio piazzati nelle singole gare e tutti quelli compresi tra i top ten performer, in base alle iscrizioni per Herning, ricordando che è opportuno conferire un maggior peso alle posizioni che conseguono da prestazioni realizzate durante Campionati Nazionali in vasca corta appena conclusi ieri a Digione.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Chartres (FRA), 25 Novembre – 16i Campionati Europei di Nuoto in Vasca Corta (25m)

Trionfo francese: 29 medaglie, 12 d’oro

Italia quinta nel medagliere (4 ori, 2 argenti e 3 bronzi) e seconda a squadre. Ilaria Bianchi oro e primato italiano nei 100 farfalla.

Si chiude con la netta, prevista, affermazione dei padroni di casa la sedicesima edizione dei Campionati Europei in vasca corta (25m), disputati a Chartres dal 22 al 25 novembre. I francesi s’impongono nel medagliere conquistando 12 medaglie d’oro, 6 d’argento e 11 di bronzo, per un totale complessivo di 29 podi. Al 2° posto, in perfetta parità, Danimarca ed Ungheria, con un totale di 12 medaglie: per entrambe 6 d’oro, 4 d’argento e 2 di bronzo. La Russia è quarta di strettissima misura, anche essa con 12medaglie, ma 5 d’oro, 5 d’argento e 2 di bronzo. Al 5° posto, con 9 medaglie complessive, 4 d’oro, 2 d’argento e 3 di bronzo l’eccellente squadra italiana. Nell’ ultimo giorno arrivano il 4° titolo europeo con il successo, a ritmo di record nazionale, di Ilaria BIANCHI nei 100m farfalla (56.40), e il bronzo nei 100 dorso del riemergente Damiano LESTINGI (51.35).
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Chartres, Venerdì 23 Novembre 2012 – Campionati Europei in Vasca Corta (25m)/2a Giornata

Scozzoli d'oro nei 100 rana

Duello tra Francia e Ungheria per la supremazia nel medagliere.

Continua la lotta tra Francia e Ungheria per la supremazia nel medagliere, con i transalpini ora al comando per i due successi conseguiti oggi nei 50 dorso con Jeremy STRAVIUS e nella inedita staffetta mista uomini/donne. I magiari rispondono con il secondo oro individuale di Laszlo CSEH nei 400 misti, ma non sarà per loro facile resistere al passo dei francesi. Salgono la Russia, con l’attesa vittoria di Evgeny KOROTYSHKIN nei 100 farfalla (49.83) ed il sorprendente successo di Veronika POPOVA nei 100 stile libero (52.86) sulla favorita danese Jeanette OTTESEN GRAY 53.13), campionessa del mondo della distanza in vasca grande a Shanghai 2011. La giornata è stata però proprio delle ondine danesi, che hanno messo a segno tra successi pieni con la stessa OTTESEN nei 50 farfalla (25.21), con Lotte FRIIS negli 800 stile libero (8:10.24) e con il secondo titolo personale di Rikke Moeller PEDERSEN nei 200 rana (2:17.26), così, confermando le previsioni della vigilia che facevano della Danimarca la terza forza della manifestazione
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

30a Olimpiade - Il Bilancio della LEN

Europa: a Londra’12 meno medaglie che a Pechino’08

Tredici medaglie d’oro complessive nelle discipline acquatiche. Nel nuoto si sottolineano i successi della Francia, che ha “ignorato” i Campionati Europei.

Fra i tanti bilanci che negli ultimi giorni abbiamo letto sulle Olimpiadi di Londra 2012 ce n’è uno, curioso, stilato dalla LEN, Lega Europea di Nuoto, che in un lungo comunicato spiega che le risultanze della 30a Olimpiade sono da considerarsi più che soddisfacenti. Gli atleti delle nazioni europee hanno vinto in tutto 39 medaglie - 13 d’oro, 15 d’argento e 11 di bronzo – sulle 138 possibili. Di esse 25 sono state vinte dai nuotatori, 3 dai nuotatori in acque aperte (l’oro dell’ungherese Eva Risztov, l’argento del tedesco Thomas Lurz e il bronzo di Martina Grimaldi), 4 nel nuoto sincronizzato (2 ori della Russia, 1 argento e 1 bronzo della Spagna), 4 nella pallanuoto (3 in quella maschile con Croazia, Italia e Serbia nell’ordine; una in quella femminile, argento, con la Spagna), e 3 nei tuffi ( oro del russo Ilya Zakharov da 3 metri, argento dello stesso in coppia con Evgeny Kuznetsov da 3m sincronizzati, e il bronzo del britannico Tom Daley da 10 metri). A Pechino, nel 2008, i Paesi europei vinsero complessivamente 47 medaglie nelle cinque discipline: anche allora 13 d’oro ma 18 d’argento e 16 di bronzo. Dunque 8 medaglie in meno, una flessione di circa il 17 per cento.
Continua a leggere...

Il Blog di Gianfranco Saini

Londra, 30a Olimpiade - 30 Luglio - Giorno 3/Finali e SF

America già leader, Francia seconda

Si allarga il gap fra gli Stati Uniti e le altre nazioni. I transalpini straordinari: 3° oro, dopo la Muffat (400 sl) e la 4x100 sl uomini nei 200 stile libero, con Agnel nei 200 sl. La lituana Meilutyte -15 anni, oro nei 100 rana – e la cinese Shiwen Ye – 16 anni, oro nei 400 misti e capofila nei 200 misti – sono i nuovi fenomeni.

Dopo la terza giornata di finali, ancora nessun nuotatore o nuotatrice è riuscito a riconquistare il titolo olimpico di Pechino 2008. Come previsto gli Stati Uniti stanno prendendo il controllo del medagliere, ma ieri hanno dovuto lasciare sul campo due titoli in gare in cui partivano favoriti: i 200 stile libero maschili ed i 100 rana femminili, in cui disponevano dei due migliori tempi stagionali prima dei Giochi. Ma complessivamente, in queste due gare, hanno raccolto solo un argento Hanno però portato a casa l’oro in due gare in cui vantano una tradizione senza confronti, i 100 dorso maschili e femminili, allungando in entrambe le prove una striscia di vittorie consecutive, iniziata nel 1996 per i nuotatori e nel 2004 per le nuotatrici. Continua il fantastico momento della Francia, che potrebbe anche concludere al secondo posto nel medagliere finale: i transalpini sono già a tre ori e arrivare anche a cinque, visto la grande opportunità che avranno nei 100 stile libero maschili Yannick AGNEL e nei 200 stile libero Camille MUFFAT, per non parlare della 4x200 stile libero maschile, tenteranno di difendere il grande vantaggio che sarà conquistato da AGNEL in prima frazione. Molto bene anche la Cina della discussa Shiwen YE e del fuoriclasse del mezzofondo Yang SUN, che aspira anche lei al posto d’onore nel medagliere finale, cui arriverà con quattro ori e tante altre medaglie minori. Per gli azzurri è scesa in acqua solo Federica PELLEGRINI, che ha confermato di che pasta sia fatta con le vittorie nella sua serie sia in batteria (miglior tempo del turno), sia in semifinale (quarto tempo).
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter