Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

In margine al Gala FIN “#MERAVIGLIOSI” – Conversazione con Gregorio Paltrinieri

GREG: voglio il record del mondo, con calma

L’allievo di Stefano Morini ha un piano per diventare il nuotatore più veloce di sempre sulla distanza più lunga in piscina.

Sabato 13 agosto, a Rio de Janeiro, Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d'oro olimpica nel 1500 metri stile libero (foto di copertina) dopo aver dominato per tutta la gara il più lungo evento in piscina, con una dimostrazione incessante di tecnica e di resistenza.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

XXXI Olimpiade - Analisi degli Highlights e Bilancio finale delle Gare di Nuoto a Rio de Janeiro

Phelps, Ledecky, Stati Uniti, Paltrinieri e molto altro ancora

Australia sotto tono, Italia nona nel medagliere, grazie anche ai due bronzi di Gabriele Detti. Germania, Olanda e Brasile zero medaglie. Anche Adam Peaty, Ryan Murphy, Anthony Ervin, Gregorio Paltrinieri, Jeff Schooling, Kylie Chalmers, Katinka Hosszu, Sarah Sjostrom, Simone Manuel, Penny Oleksiak, fra i maggiori protagonisti.

Il programma olimpico di nuoto a Rio de Janeiro si è sviluppato secondo il format consueto di otto giorni, dal 6 al 13 agosto, ma le gare hanno avuto luogo in orari insoliti e inediti, con le batterie a partire dalle ore 13.00 e le finali e semifinali dalle ore 22.00. L'osservazione più immediata è che, diversamente da quanto temuto da alcuni, la qualità delle prestazioni non ha sofferto: sono caduti numerosi record - mondiali, mondiali juniores, continentali, olimpici, nazionali e personali - e le competizioni sono state spesso emozionanti o addirittura elettrizzanti.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Editoriale – Il Bilancio della Partecipazione italiana a Rio De Janeiro

Italia, mai così bene alle Olimpiadi!

L’Italia è l’unico Paese ad avere vinto medaglie – otto in tutto - in ben quattro delle cinque discipline governate dalla FINA. La FIN è la federazione nazionale che ha contribuito con il maggior numero di medaglie – oltre un quarto del totale – al medagliere olimpico del CONI. Nuoto a due facce: punte scintillanti, squadra opaca.

A Rio de Janeiro, a conclusione della XXXI Olimpiade, l’Italia è risultato essere l’unico Paese ad avere vinto medaglie – otto in tutto - in ben quattro delle cinque discipline governate dalla FINA: 3 nel nuoto (1 oro e 2 bronzi), 2 nella pallanuoto (un argento e un bronzo), 2 nei tuffi (un argento e un bronzo) e una nel nuoto in acque aperte (d’argento).
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

XXXI Olimpiade – Rio de Janeiro

200 STILE LIBERO FEMMINILI: la gara dei Giochi

Probabile podio: Federica Pellegrini, Sarah Sjostrom e Katie Ledecky, ma in che ordine?

Per la famosa rivista americana Swimming World Magazine non vi sono dubbi: i 200 metri stile libero femminili saranno la gara dei Giochi. Oddio, non che manchino altre opzioni. Dai duelli a farfalla fra Chad Le Clos e Michael Phelps, a quello fra Gregorio Paltrinieri e Yang Sun nei 1500 stile libero (se il cinese si presenterà al blocco di partenza), per non parlare dei 100 metri stile libero maschili e femminili le Olimpiadi di nuoto a Rio suscitano attese ed emozioni di elevata intensità.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

XXXI Olimpiade – Le due facce della lotta al doping

Troppi ex dopati in gara a Rio

Fra essi alcuni probabili medagliati: i cinesi Yang Sun e Zetao Ning, il coreano Tae-hwan Park, il giovane talento russo (che si allena negli Stati Uniti) Grigory Tarasevich.

L’ascia che l’altro giorno si è abbattuta su Yuliya Efimova, Vladimir Morozov e altri cinque nuotatori, esclusi dalla FINA dalle Olimpiadi di Rio per doping pregresso, ha risparmiato, invece, i cinesi Yang Sun e Zetao Ning e il coreano Tae-hwan Park, tutti aspiranti a salire sul podio olimpico e, possibilmente a vincere medaglie d’oro nello stile libero.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Losanna, Lunedì 25 Luglio 2016 – La Russia e le Olimpiadi 2016

CIO e FINA d’accordo: Russia si a Rio, atleti dopati (Efimova, Morozov) no

Yuliya Efimova e Vladimir Morozov fuori dai Giochi. Stesso destino per Nikita Lobintsev, Daria Ustinova, Natalia Lovtsova, Mikhail Dovgalyuk e Anastasia Krapivina (nuoto maratona).

Finalmente cala il sipario su una vicenda che ha tenuto banco per mesi sui media di tutto il mondo, e nelle chiacchere degli addetti ai lavori, più delle imprese sportive che si sono succedute dall’inizio dell’anno sino ad oggi, quando mancano 11 giorni all’inizio della XXXI Olimpiade.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Losanna, 8 Luglio 2016 – Scandalosa decisione della Corte Arbitrale dello Sport (CAS)

RIO 2016: Park riabilitato, potrà andare ai Giochi!

Il campione olimpico dei 400m stile libero del 2008, argento nel 2012 e due volte campione mondiale della specialità, nel 2007 e nel 2011, si aggiunge agli avversari di Gabriele Detti per un posto sul podio olimpico. Tuttavia, il ventiseienne coreano dovrà lavorare assai bene in questo mese per recuperare l’attuale gap che lo separa dagli avversari.

Nelle praterie sconfinate e melmose del doping restano impantanati in troppi, perfino coloro che, per definizione, dovrebbero combattere il crimine con la massima determinazione.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Rio de Janeiro, 15 Aprile 2016 – S’inaugura con il Test Event di Nuoto la nuova Piscina Olimpica

RIO: da oggi si nuota nella vasca delle Olimpiadi

E’ iniziato il Trofeo “Maria Lenk", ultima opportunità per i nuotatori brasiliani di qualificarsi per i Giochi e Test Event olimpico.

Da oggi la nuove piscine, sede dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016, ospitano il Trofeo “Maria Lenk”. E’ la seconda e ultima opportunità che i nuotatori brasiliani hanno per qualificarsi per i Giochi di agosto ed è anche il Test Event scelto per collaudarne la piena idoneità del complesso ad ospitare le gare olimpiche.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Olimpiadi nel Mirino – Già rovente la campagna per i Podi Olimpici

100 RANA maschili: l’esplosivo Adam Peaty mette le mani avanti

L’inglese, campione e recordman mondiale, ha già realizzato il miglior crono 2016 e sembra non avere rivali nella corsa all’oro olimpico. Tanti pretendenti per le altre medaglie.

A Rio de Janeiro, il prossimo agosto, i 100 metri rana maschili non dovrebbero avere altro padrone che il britannico Adam Peaty, ventunenne inglese di Uttoxeter, dove è nato il 28 dicembre 1994. Non si vede chi possa frapporsi fra lui e la medaglia d’oro olimpica visto che da quando ha fatto irruzione sulla massima scena internazionale un paio di stagioni fa, ha vinto i titoli europei nel 2014 e quelli mondiali nel 2015 sui 50 e 100 metri rana.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Olimpiadi nel Mirino – Già rovente la campagna per i Podi Olimpici

100SL maschili: medaglie già assegnate?

La gara più classica, spesso fra le più incerte, questa volta potrebbe avere un esito prevedibile, con i primi tre dell’acerbo ranking mondiale 2016 – McEvoy, Manaudou e Adrian – possibili medagliati.

I 100 metri stile libero maschili sono considerati la gara più classica dell’intero programma olimpico di nuoto, sempre affascinante, spesso fra quelle dall’esito più incerto.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter